fbpx
Connect with us

Videodrhome

The Suicide squad – Missione suicida in 4K Ultra HD + blu-ray

The Suicide squad – Missione suicida di James Gunn approda in doppio disco 4K Ultra HD + blu-ray.

Pubblicato

il

Warner Bros Entertainment lancia in doppio disco 4K Ultra HD + blu-ray The Suicide squad – Missione suicida, visto nelle sale cinematografiche italiane nell’estate 2021. Cinecomic che non è né un sequel, né un reboot del Suicide squad firmato nel 2016 da David Ayer. Possiamo infatti parlare di una sorta di rilancio che si pone un preciso obiettivo. Quello di recuperare lo spirito dei fumetti della Squadra suicida targata DC Comics curati negli anni Ottanta da John Ostrander e Kim Yale. Senza adattarne, però, precise storie. E facendo oltretutto a meno di alcuni personaggi proposti nel lungometraggio precedente. Infatti, sono assenti sia il Deadshot di Will Smith che il Joker di Jared Leto.

Mentre è un biondo e capellone Michael Rooker nei panni del vigilante genio dei computer Savant ad aprire le oltre due ore e dieci di visione.

Prima che tornino in scena i reietti forniti di abilità sovrannaturali (o sovrumane) e di combattimento avanzate. Reietti reclutati dall’agente governativo Amanda Waller alias Viola Davis per essere inviati sull’isola di Corto Maltese. Isola dove devono distruggere un laboratorio di epoca nazista dove venivano condotti atroci esperimenti scientifici. Quindi, abbiamo l’ibrido uomo-pesce mangia uomini King Shark, doppiato nella versione originale da Sylvester Stallone. Il Bloodsport di Idris Elba, che pare abbia mandato Superman in terapia intensiva usando un proiettile alla Kryptonite. Peacemaker, squilibrato reduce della guerra in Medio Oriente incarnato da John Cena. Il Polka-Dot Man di David Dastmalchian, dal costume coperto di pois che si rivelano armi micidiali, e Ratcatcher II, ladra capace di controllare i ratti. Quest’ultima dal volto di Daniela Melchior.

Man mano che vengono marginalmente coinvolti anche la donnola perversa Weasel e il mercenario T.D.K., i cui arti superiori si possono staccare dal corpo. Ma anche man mano che dal capostipite fanno ritorno Capitan Boomerang, Rick Flag e Harley Quinn, ovvero Jai Courtney, Joel Kinnaman e Margot Robbie. La Harley Quinn che, tra l’altro, si dedica ad un grottesco massacro sulle note della Just a gigolo di Louis Prima. Perché la prima parte di The suicide squad – Missione omicida si costruisce principalmente proprio su una sequela di violentissime uccisioni. In mezzo a crani che esplodono e corpi che deflagrano in litri di liquido rosso.

D’altra parte, al timone di regia troviamo il James Gunn che, al di là dei due Criminali della galassia disneyani, annovera in filmografia lo zombie movie Slither.

Oltre a fondamentali collaborazioni con il trashissimo universo trasudante frattaglie e liquidi assortiti della Troma (casa di produzione di The toxic avenger, per intenderci). Il Gunn che, come sempre propenso a ricorrere a massicce dosi d’ironia, porta l’insieme ad avvicinarsi progressivamente addirittura all’horror. Fino all’altamente spettacolare scontro conclusivo in stile kaiju eiga (pellicole a base di mostri giapponesi). Concretizzando, tra regia ineccepibile, virtuosismi splatter ed eccellente effettistica, una trasposizione da fumetto tutt’altro che edulcorata e lontana dal politically correct hollywoodiano. Trasposizione che questa edizione home video propone, appunto, nei due formati sopra indicati. Con i numerosi contenuti extra presenti, però, soltanto nel disco blu-ray. Dal commento audio del regista (non sottotitolato) a tre retro trailer, diciassette minuti di scene eliminate e dieci di gag reel. Per non parlare di un estratto diviso in quattro parti e di un poker di featurette sulla realizzazione di The Suicide squad – Missione suicida.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers