fbpx
Connect with us

ANTICIPAZIONI

Mel Gibson torna al cinema con ‘Hot Seat’

Publicato

il

bandit

Mel Gibson sta tornando al cinema con una nuova impresa: Hot Seat, un nuovissimo thriller firmato dall’autore indipendente James Cullen Bressack – già regista di Fortress con protagonisti Bruce Willis e Chad Michael Murray (Prossima fermata Fuitvale Station).
La produzione partirà nel New Mexico il primo novembre di quest’anno, con il supporto di The Lionsgate Grindstone Entertainment per la distribuzione americana e Highland Film Group per la distribuzione europea.
Randall Emmet e George Furla – produttori dell’ultimo film di Martin Scorsese The Irishman, per conto di Netflix, nonché di Silence – produrranno il film diretto da Bressack.

Randall Emmett, nasce come produttore, ha avuto la possibilità di lavorare per personalità affermate nel mondo del cinema, come il già citato Martin Scorsese; Werner Herzog (nel remake/sequel Cattivo Tenente: Ultima chiamata New Orleans) e David Ayer. Quest’anno è uscito il suo primo film – sempre con Bruce Willis accompagnato da Megan Fox – Midnight in the Switchgrass; per il 2022 è in post produzione la pellicola Wash me in the River, nel cast Robert De Niro e John Malkovich.

Hot Seat, la trama

Hot Seat è basato sullo script di Leon Langford e Collin Wats. Gary Raskin e Alastair Burlingham figurano tra i produttori esecutivi della pellicola, nonché come co-finanziatori.

Nel film con Mel Gibson, un ex hacker è costretto a irrompere la sicurezza di un istituto bancario di alto livello, a causa di un uomo anonimo che ha piazzato una bomba sotto la sedia del suo ufficio. Gibson, in questa storia, interpreterà l’uomo che deve cercare di penetrare nell’edificio pieno di trappole esplosive, al fine di liberare il giovane seduto sopra quella bomba.

Nel corso di una intervista, la coppia di produttori Emmet e Furla hanno dichiarato: “Questo è il nostro terzo film con Mel Gibson e non potremmo essere più felici di continuare la relazione con un artista così iconico ed eccezionale”.

Fonte: Deadline.com

 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.