fbpx
Connect with us

CANNES

‘Titane’ Palma d’oro a Cannes al film di Julia Ducournau. Lo anticipa Spike Lee. Tutti i premi

È 'Titane' di Julia Ducournau a vincere la Palma d'oro. È la seconda regista ad ottenere l'ambito premio dopo Jane Campion per 'Lezioni di piano'. Leo Carax miglior regia e Palma d'oro alla carriera a Marco Bellocchio.

Publicato

il

Titane palma d'oro

Spike Lee ha saltato tutti i premi alla cerimonia di premiazione del Festival di Cannes, annunciando direttamente il vincitore della Palma d’oro:“Titane”.

Titane a Cannes il nuovo film di Julia Ducournau, trailer ed info

Una panoramica dei premi oltre a Titane Palma d’oro

Con la regia di Julia Ducournau, “Titane” è la seconda pellicola diretta da una donna a vincere la Palma d’oro dopo Jane Campion.

Con “Titane”, la francese Julia Ducournau (“Raw”) offre una visione horror radicale e crea il ritratto di un serial killer mascherato.

Caleb Landry Jones ha vinto il premio come miglior attore per il film australiano di riprese di massa “Nitram”.

Miglior regista è Leo Carax per il suo musical romantico Annette.

Annette

Il primo vincitore ad accettare un premio è stato la star di “Nitram” Caleb Landry Jones, che è apparso nervoso sul podio e ha rifiutato di tenere un discorso. Jones ha vinto il premio come miglior attore per la sua straordinaria interpretazione dell’autore del massacro di Port Arthur in Australia.

Il premio per la migliore attrice è andato alla norvegese Renate Reinsve per la sua brillante interpretazione, in “The Worst Person in the World“, di  una giovane donna che si giudica severamente per non essere in grado di decidere tra amanti, carriera e famiglia.

The worst person

La giuria ha assegnato il Grand Prix – secondo posto solo alla Palma d’oro per importanza – a due film diversi: “A Hero” di Asghar Farhadi e “Compartment No. 6″ di Juho Kuosmanen.

Leos Carax ha vinto dunque il premio per la regia di “Annette”, un tragico musical su una coppia di celebrità (interpretate da Adam Driver e Marion Cotillard) le cui carriere contrastanti creano fratture nella loro relazione.

Il regista giapponese Ryûsuke Hamaguchi è stato premiato come migliore sceneggiatura per il suo adattamento di tre ore di “Drive My Car” di Haruki Murakami, che trova nuove profondità nel racconto di 40 pagine dell’autore.

La giuria e i premi speciali dopo Titane Palma d’oro

Con un altro ex equo i premi speciali della giuria sono stati assegnati a Nadav Lapid “Ahed’s Knee” e “Memoria” di Apichatpong Weerasethakul.

cannes 2021

Il presidente della giuria Spike Lee ha presieduto un gruppo a maggioranza femminile che ha decretato Titane come Palma d’oro a Cannes e che comprendeva l’attore e regista franco-senegalese Mati Diop, l’attrice-regista americana Maggie Gyllenhaal, la regista austriaca Jessica Hausner, l’attrice regista francese Mélanie Laurent, il regista brasiliano Kleber Mendonça Filho, l’attore francese Tahar Rahim, l’attore sudcoreano Song Kang-ho e la cantante cult francese Mylene Farmer.

Il prestigioso primo premio di Cannes, la Camera d’Or, è stato assegnato a “Murina” di Antoneta Alamat Kusijanović, una storia di formazione croata su una giovane donna che negozia la sua attrazione per uno sconosciuto che arriva sulla sua remota isola. Selezionata da una giuria speciale presieduta da Mélanie Thierry (“Tralala”) tra 31 opere prime in tutte le sezioni del festival, la scoperta della Quinzaine des Réalisateurs è stata prodotta da Martin Scorsese.

Nel corso della serata è stata consegnata anche  la Palma d’oro d’onore al regista italiano Marco Bellocchio, che l’ha ricevuta dalle mani di PaoloSorrentino. Il regista ha dedicato il premio alla memoria di Michel Piccoli, che proprio a Cannes nel 1980 vinse il premio alla miglior interpretazione maschile, insieme ad Anouk Aimée che si portò a casa la Palma all’attrice femminile, per il suo Salto nel vuoto.

Tutti i premi

Palma d’Oro: “Titane”

Grand Prix: “A Hero” di Asghar Farhadi e “Compartment No. 6” di Juho Kuosmanen

Director: Leos Carax, “Annette”

Actor: Caleb Landry Jones, Nitram

Actress: Renate Reinsve,The Worst Person in the World”

Jury Prize — TIE:  Nadav Lapid“Ahed’sKnee” AND Apichatpong Weerasethakul’s “Memoria”.

Screenplay: Ryûsuke Hamaguchi, ”Drive My Car”

OTHER PRIZES

Camera d’Or: ”Murina,” Antoneta Alamat Kusijanović

Short Films Palme d’Or: “All the Crows in the World,” Tang Yi

Short Films Special Mention: “August Sky,” Jasmin Tenucci

Golden Eye Documentary Prize:

Ecumenical Jury Prize:

Queer Palm: “The Divide”

UN CERTAIN REGARD

Un Certain Regard Award: “Unclenching the Fists” Kira Kovalenko

Jury Prize: “Great Freedom,” Sebastian Meise

Prize for Ensemble Performance: “Bonne Mere,” Hafsia Herzi

Prize for Courage: “La Civil,” Teodora Ana Mihai

Prize for Originality: “Lamb,” Valdimar Johannsson

Special Mention: “Prayers for the Stolen,” Tatiana Huezo

DIRECTORS’ FORTNIGHT

Europa Cinemas Label: “A Chiara,” Jonas Carpignano

Society of Dramatic Authors and Composers Prize: “Magnetic Beats,” Vincent Maël Cardona

A Chiara

CRITICS’ WEEK

Nespresso Grand Prize: “Feathers,” Omar El Zohairy

Society of Dramatic Authors and Composers Prize: Elie Grappe and Raphaëlle Desplechin, “Olga”

GAN Foundation Award for Distribution: Elie Grappe and Raphaëlle Desplechin, “Zero Fucks Given”

Louis Roederer Foundation Rising Star Award: Sandra Melissa Torres, “Amparo”

CINÉFONDATION

First Prize: “The Salamander Child,” Theo Degen

Second Prize: “Salamander,” Yoon Daewoon

Third Prize — TIE: “Love Stories on the Move”, Carina-Gabriela Dasoveanu AND “Cantareira,” Rodrigo Ribeyro

Leggi tutto su Cannes 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.