Are you listening, Mother? vince la decima edizione dello Skepto Film Fest. Tutti i premi assegnati

La storia vera di una madre curda costretta agli arresti per aver realizzato un maglione per il figlio latitante: una vicenda tra obbedienza e ribellione nella Turchia contemporanea. Are you listening, Mother? (TUR-GER) di Tuna Kaptan è il vincitore della decima edizione dello Skepto International Film Festival

8 Aprile 2019

Skepto Film Fest: Robot Will Protect You di Nicola Piovesan

Coadiuvato da una campagna di crowdfunding per poterlo realizzare, Robot Will Protect You di Nicola Piovesan è, sì, un palese omaggio a Blade Runner e a Miyazaki (si pensi all’ormai iconica sequenza di Totoro sotto la pioggia), ma è in particolar modo un cyberpunk sulle relazioni spente

8 Aprile 2019

Skepto Film Fest: Happy Today di Giulio Tonicelli (Menzione Speciale)

Complice un’ineccepibile fotografia, calda, profonda, perfettamente coerente con le tematiche rappresentate, Happy Today di Giulio Tonicelli è un lavoro di grande qualità, davvero prezioso, che è stato, non a caso, tra i documentari più premiati del 2018

8 Aprile 2019

Skepto Film Fest: Lost face di Sean Meehan, da un racconto di Jack London

Sean Meehan crea un sottile e crudo cortometraggio del quale firma sia la regia che la sceneggiatura, dal titolo Lost Face, ispirandosi a un racconto del noto scrittore Jack London, da lui dichiaratamente scelto per la capacità di raccontare storie che sono apparentemente semplici ma in realtà estremamente stratificate

7 Aprile 2019

Skepto Film Fest: The Last Embrace di Saman Hosseinpuor

The Last Embrace del giovanissimo Saman Hosseinpuor oppone vita e morte, alienazione ed espressività, presenza e assenza. Tutto questo in quattro minuti. Piccola perla da vedere e custodire preziosamente, quindi, questo incantevole lavoro di origine curda, che sarebbe bello avesse una buona distribuzione

6 Aprile 2019

Skepto Film Fest: El Aguacate di Darwin Serink

El Aguacate di Darwin Serink è un grido gentile che sceglie un punto di vista intimo e individuale per denunciare l’ingiustizia dell’attuale amministrazione USA in materia di immigrazione e le ondate di sottocultura nazionalista e razzista su cui fin troppo spesso affonda le sue radici. Il tutto senza la minima ombra di alcuna argomentazione politica. Solo due persone

6 Aprile 2019

Solo un giocattolo vince il premio scuole. Skeptyricon chiude la terza giornata del X Skepto Film Fest

“Solo un giocattolo” vince il premio scuole. Poi gli aperitivi e tanti corti. Skeptyricon chiude la terza giornata dello Skepto X. Alle 23 i corti tanto attesi della sessione Skeptyricon. Domani il workshop con Nicola Guaglianone e le presentazioni dei libri “Il bianco Spara!” di Enzo Castellari e “Bambole Perverse” di Roberto Silvestri e Mariuccia Ciotta

5 Aprile 2019

Skepto Film Fest: The Sound di Antony Petrou

The Sound di Antony Petrou ritrae la solitudine e la disperazione che la maggior parte di noi prova quando attraversa un periodo difficile che nemmeno i nostri amici o parenti più cari possono comprendere. Con poche immagini caratterizzate da una efficace fotografia asciutta e rarefatta, accompagnate da una voce fuoricampo, il regista riesce a trasmettere tutta la frustrazione dell’essere afflitti da qualcosa che nessun altro percepisce

5 Aprile 2019

Skeptyricon: intervista al produttore Miguel Llansó

Tra le varie proposte dello Skepto, una in particolare ha attirato la nostra attenzione. Si tratta di “Chigger Ale”. Incuriositi, abbiamo contattato il produttore di questo folle lavoro, Miguel Llansó, a capo della Lanzaderafilms, e a sua volta regista

30 Aprile 2015

Skepto Film Fest: Sexy Shopping di Adam Selo e Antonio Benedetto

Già premiato come Miglior Documentario al Festival Ponti Pialesi, il lavoro diretto da Adam Selo, e Antonio Benedetto, racconta la vicenda dell’immigrato bengalese Miah, un venditore ambulante come tanti

17 Aprile 2015
^ Back to Top