fbpx
Connect with us

FESTIVAL DI CINEMA

Dall’11 al 16 luglio torna Narni. Le vie del cinema, la rassegna di cinema restaurato a

Dall’11 al 16 luglio 2016 Narni (TR) ospiterà la 22a edizione di Le vie del cinema, la Rassegna di cinema restaurato, diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi e organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Cineteca di Milano, Fondazione Cineteca di Bologna, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Rai Cinema, Lucky Red. Tante le iniziative previste all’interno della prossima edizione

Pubblicato

il

Narni. Le vie del cinema

RASSEGNA DI CINEMA RESTAURATO

22a EDIZIONE . DALL’11 al 16 LUGLIO 2016 A NARNI (TR)
A INGRESSO GRATUITO

LA 22a EDIZIONE DELLA RASSEGNA DI CINEMA RESTAURATO CELEBRA LA COMMEDIA: FRA LE PROPOSTE ANCHE UN INEDITO IN ITALIA, “E QUESTO DI LUNEDÌ MATTINA” DI LUIGI COMENCINI

IL FILM INTERNAZIONALE RESTAURATO DI QUESTA EDIZIONE È UN CLASSICO   DELL’ANIMAZIONE GIAPPONESE: LA CITTÀ INCANTATA DI HAYAO MIYAZAKI

PER I PIÙ PICCOLI LA 4a EDIZIONE DEL CINEMA ANIMATO RESTAURATO CON I CLASSICI DELLA DISNEY IN VERSIONE RESTAURATA

GLI OSPITI ATTESI: SIMONE ANNICHIARICO, ALESSANDRO BOSCHI, STEVE DELLA CASA, GIULIO FERRONI, ALBERTO INCROCCI, FRANCO LONGOBARDI, ANDREA OCCHIPINTI, MARCO RISI

Dall’11 al 16 luglio 2016 Narni (TR) ospiterà la 22a edizione di Le vie del cinema, la Rassegna di cinema restaurato, diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi e organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Cineteca di Milano, Fondazione Cineteca di Bologna, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Rai Cinema, Lucky Red. Tante le iniziative previste all’interno della prossima edizione.

LA 22a EDIZIONE DELLA RASSEGNA DI CINEMA RESTAURATO.

Come ogni anno, anche questa edizione sarà ricca di film di recente recupero proiettati ogni sera sotto le stelle, a partire dalle 21.00 sul grande schermo allestito nel Parco del Pini di Narni Scalo, e presentati da ospiti illustri. Questa 22.ma edizione di Le vie del cinema, celebra la grande stagione della commedia all’italiana.

È tempo di compleanni, di ricorrenze e di memorie. L’8 giugno 2016 è stato il centenario della nascita di Luigi Comencini. Il 23 dicembre, sempre del 2016, sarà il centenario della nascita di Dino Risi. Parte da questi due grandi registi il programma di Le vie del cinema, che vuole celebrare con alcuni dei loro film meno noti. Uno di essi, E questo di lunedì mattina, è un titolo pressoché dimenticato e inedito in Italia: un film che Comencini girò in Germania nel 1959. Le vie del cinema lo presenterà in copia originale con sottotitoli, nel restauro realizzato dalla Cineteca di Milano della quale Comencini fu uno dei fondatori. Per l’occasione l’attore Franco Longobardi presenterà in anteprima assoluta un estratto del suo film di montaggio realizzato in collaborazione con la Cineteca Italiana di Milano, Comencini amore e fantasia, dedicato al doppiaggio nei film di Comencini (che, al pari di suoi illustri colleghi come Fellini e Pasolini, concepiva il doppiaggio come una fase fortemente “creativa” dei film e doppiava spesso attori, anche famosi, con voci di altri attori altrettanto importanti, con effetti spesso sorprendenti). Un accostamento proposto in voluta coincidenza con un film mai doppiato in italiano.

Proviene da Milano anche La valigia dei sogni, sempre di Comencini, film realizzato nel 1953, lo stesso anno di “Pane amore e fantasia”: nell’occasione il conduttore televisivo Simone Annicchiarico e l’autore Alessandro Boschi, assieme ad Alberto Crespi, ricorderanno come il film abbia dato il titolo a una gloriosa trasmissione tv, dedicata alle storie e ai luoghi del cinema, andata in onda per anni su La7. E come nella trasmissione tv, i tre racconteranno aneddoti e curiosità sul film.

Di Dino Risi sarà proposto Il segno di Venere, con un cast strepitoso nel quale spiccano Franca Valeri (anche sceneggiatrice), Sophia Loren, Alberto Sordi, Vittorio De Sica e Peppino De Filippo, alla presenza del figlio Marco Risi, importante regista già ospite de Le vie del cinema quando la città di Narni intitolò una piazza al grande Dino. Sempre nel segno della commedia, quest’anno compie mezzo secolo L’armata Brancaleone di Mario Monicelli, vecchio amico del festival di Narni, che lo proporrà in chiusura: lo introdurranno il critico Steve Della Casa, autore del Castoro Cinema su Monicelli, e il grande italianista Giulio Ferroni che collegherà il film alla grande tradizione della letteratura cavalleresca. Ettore Scola, altro amico del festival, è invece scomparso lo scorso 19 gennaio. Le vie del cinema lo ricorderà con uno dei suoi film più importanti e profetici, La terrazza, una lucidissima analisi della crisi della sinistra storica, alla presenza di Giuliano Montaldo, collega e amico di Scola, e di Alberto Incrocci, figlio dello sceneggiatore Age. Non mancherà, anche quest’anno, la proposta del film internazionale restaurato che per questa 22.ma edizione sarà: La città incantata, capolavoro del maestro giapponese del cinema d’animazione, Hayao Miyazaki (restauro digitale a cura della Lucky Red, che distribuisce in Italia i film del grande regista) scelto per aprire la manifestazione. Lo presenterà Andrea Occhipinti, produttore e distributore, nonché fondatore della Lucky Red.

PROGRAMMA  

Lunedì 11 luglio ore 21:00

La città incantata di Hayao Miyazaki

Giappone, 2001, 122’, animazione.

Soggetto di Kashiwaba Sachico (romanzo); sceneggiatura di Hayao Miyazaki; art director Yoji Takeshige; animatori Masashi Ando; fotografia Atsushi Okui; montaggio Takeshi Seyama; musiche di Joe Hisaishi, Youmi Kimura Chihiro, una ragazzina di 10 anni intelligente e ombrosa, viaggia con i genitori in auto e con loro si perde, fino a trovarsi alla porta di una città misteriosa apparentemente abbandonata. Orso d’Oro a Berlino 2002 e Oscar 2003 per il miglior film d’animazione.
Per gentile concessione di Lucky Red.

Martedì 12 luglio ore 21:00

Proiezione in anteprima di un estratto del film di montaggio Comencini amore e fantasia-Gli Invisibili Grandi Attori che hanno dato Voce al Cinema di Comencini di Franco Longobardi – Durata 15 minuti circa.

La Fondazione Cineteca Italiana, nella ricorrenza del centenario della nascita del Maestro del Cinema Italiano Luigi Comencini, ha realizzato un docu-film antologico diretto da Franco Longobardi e dedicato a due speciali categorie d’interpreti dei suoi film: i bambini e i doppiatori. In esso viene rivelata una delle particolarità meno note della sua produzione cinematografica: la partecipazione “invisibile” di celebri volti del grande e del piccolo schermo, selezionati da Comencini stesso per vestire occasionalmente gli inusuali panni del doppiatore.

Si scopre quindi che dietro alcuni celebri attori del calibro di Gian Maria Volontè, Adolfo Celi, Sophia Loren, Gastone Moschin, Antonio Cifariello, Bette Davis, George Chakiris, Silvana Pampanini, Vittorio Gassman, si nascondono le recitazioni vocali di altrettanto importanti interpreti italiani. Infine si rende omaggio ad alcune personalità predilette da Comencini, valorizzate nel doppio ruolo di attori e doppiatori, come Nino Manfredi, Marisa Merlini, Gigi Reder….

A seguire:

E questo di lunedì mattina di Luigi Comencini

Germania, 1959, b/n, 87’, versione originale con sottotitoli in italiano.

Soggetto The scandalous affair of Mr. Kettle and Mrs Moon di John B. Priestley; sceneggiatura di Luigi Comencini, Peter Goldbaun, Franz Hollering. Con O.W. Fischer, Ulla Jacobsson, Vera Tschechowa, Robert Graf, Werner Finck, Reinhard Kolldehoff.
Alois Kessel è uno zelante direttore di banca che passa le giornate a dividersi tra i clienti e la segretaria.
Sempre attaccato al telefono,
è continuamente sotto pressione. Una mattina però, non trovando parcheggio, perde il suo solito sangue freddo e decide di non andare a lavorare. Restauro digitale realizzato dalla Fondazione Cineteca Italiana di Milano. Edizione originale con sottotitoli in italiano.

Mercoledì 13 luglio ore 21:00

Il segno di Venere di Dino Risi

Italia, 1955, b/n, 100’.

Soggetto di Edoardo Anton, Luigi Comencini, Franca Valeri; sceneggiatura di Edoardo Anton, Ennio Flaiano, Franca Valeri, Dino Risi (con la collaborazione
di Cesare Zavattini); direttore di fotografia Carlo Montuori; musiche di Renzo Rossellini; scenografia Gastone Medin Con Alberto Sordi, Franca Valeri
Sophia Loren, Vittorio De Sica,
Peppino De Filippo, Raf Vallone,
Maurizio Arena, Tina Pica,
Leopoldo Trieste.
Due cugine,
una meridionale giovane e bella, l’altra settentrionale non più giovane e non bella. La seconda cerca in ogni modo
di trovare marito, ma inevitabilmente
gli scapoli che trova le vengono “soffiati”. Restauro digitale realizzatodalla Cineteca di Bologna.

Giovedì 14 luglio ore 21:00

La valigia dei sogni di Luigi Comencini

Italia, 1953, b/n, 84’

Soggetto di Giuseppe Bennati, Ettore Maria Margadonna, Luigi Comencini; sceneggiatura di Giuseppe Bennati, Ettore Maria Margadonna, Luigi Comencini; direttore di fotografia Vaclac Vich; musiche di Mario Nascimbeni; scenografia di Flavio Mogherini
Con Umberto Melnati, Maria Pia Casilio, Elena Makowska, Roberto Risso,
Pietro De Vico
Un ex attore di cinema muto ha raccolto per anni spezzoni di vecchi film che utilizza per vari spettacoli privati. Quando la moglie di un ricco produttore
si riconosce in un brano e si offende cominciano i guai
Restauro digitale realizzato dalla Fondazione Cineteca Italiana di Milano

Venerdì 15 luglio ore 21:00

La terrazza di Ettore Scola

Italia/Francia, 1980, 155’

Soggetto e sceneggiatura di Age-Scarpelli
ed Ettore Scola; direttore di fotografia Pasqualino De Santis; musiche di Armando Trovajoli; scenografia Luciano Ricceri.
Con Vittorio Gassman, Stefania Sandrelli, Ugo Tognazzi, Marcello Mastroianni, Jean-Louis Trintignant, Serge Reggiani, Carla Gravina, Milena Vukotic,
Stefano Satta Flores. Durante una serata
in terrazza, nella Roma radical-chic, vita pubblica e privata di alcuni personaggi
dallo sceneggiatore in crisi al giornalista,
al deputato PCI, all’amico in cerca di lavoro. Premio migliore sceneggiatura e premio migliore attrice non protagonista a Carla Gravina al 33° Festival di Cannes. Nastro d’Argento migliore sceneggiatura e migliore attrice non protagonista a Stefania Sandrelli. Restauro digitale realizzato dalla Cineteca Nazionale in collaborazione con Dean film.

Sabato 16 luglio ore 21:00

L’armata Brancaleone di Mario Monicelli

Italia, 1966, 120’.

Soggetto di Age-Scarpelli e Mario Monicelli; sceneggiatura di Age-Scarpelli
e Mario Monicelli; direttore di fotografia Carlo Di Palma; musiche di Carlo Rustichelli; scenografia Piero Gherardi; costumi Piero Gherardi.
Con Vittorio Gassman, Catherine Spaak, Gian Maria Volontè, Enrico Maria Salerno, Maria Grazia Buccella, Barbara Steele,
Carlo Pisacane.Nel Medioevo lo spiantato cavaliere Brancaleone da Norcia si mette alla testa di un gruppo di scalcinati
senza famiglia e parte alla conquista
del feudo di Aurocastro
Vincitore di tre Nastri d’argento:
Piero Gherardi per i costumi,
Carlo Di Palma per la fotografia,
Carlo Rustichelli per la musica.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers