fbpx
Connect with us

IN SALA

L’attacco dei giganti: il film – Parte II – Le ali della libertà

Dopo lo straordinario successo al botteghino del primo capitolo della saga, con oltre 23.000 spettatori, e mentre a Osaka spopola il parco a tema dedicato ai giganti, arriva sul grande schermo il secondo attesissimo episodio dell’anime che sta sconvolgendo il Giappone. Tutti al cinema l’1 e il 2 settembre!

Publicato

il

Nel 2009 il giovane Hajime Isayama debutta sulle pagine della rivista Shonen Magazine con L’attacco dei Giganti (in originale Shingeki no Kyojin). Si tratta di un manga che fin da subito è diventato uno dei volumi più venduti in Giappone con oltre cinquecentomila copie per ogni numero. Tale successo ha permesso a L’attacco dei Giganti di ricevere la nomination per il premio Manga Taishō 2010 e, nel 2011, di ottenere il prestigioso premio Premio Kodansha.

Isayama_at_his_desk

Hajime Isayama alla sua scrivania

Definire apocalittico l’universo narrativo creato da Hajime Isayama vuol dire usare un tenero eufemismo.

Sono passati più di cent’anni dalla comparsa dei giganti, grandi creature antropofaghe dalle sembianze umanoidi capaci di sterminare il genere umano. Gli ultimi umani rimasti, incapaci ed impreparati ad affrontare questa terribile minaccia, dovettero rifugiarsi in grandi città protette da mura alte 50 metri. Ma un giorno, in una delle poche città superstiti, un cosiddetto gigante colossale riesce ad aprire una breccia e la morte cala sulla città. Eren e Mikasa, due ragazzini poco più che adolescenti, vivono poco distanti dalle mura e vedono la loro famiglia divorata dai giganti.

A cinque anni da questo avvenimento i due protagonisti sono cresciuti, alimentati da un grande senso di vendetta e di riscatto riescono ad entrare nel programma di addestramento per poter combattere i giganti. L’impulsivo Eren e la forte Mikasa si distinguono dagli altri per le proprie capacità. Subito dopo aver preso il “diploma” il gigante colossale busserà nuovamente alle porte della città. La razza umana verrà definitamente spazzata via o riuscirà a reagire?

03

In questi anni il fenomeno de L’attacco dei Giganti ha letteralmente travolto il Giappone grazie anche alla fortunata serie televisiva che, da qualche anno, va in onda nel Paese del Sol levante. A Osaka gli è stato dedicato un parco a tema all’interno degli Universal Studios Japan: qui i fan della saga possono imbattersi in enormi statue dei giganti e in un set dedicato per farsi ritrarre tra le mani di un titano per essere… sbranati vivi.

Wit Studio, in collaborazione con Production I.G., ha realizzato un film che riassume in poco più di quattro ore ciò che la serie tv ha mostrato fino ad ora. Il film è stato suddiviso in due capitoli: L’arco e la freccia cremisi e Le ali della libertà.

04

In Italia il primo capitolo è stato distribuito nei cinema, lo scorso 12 e 13 maggio, da Nexo Digital e ha riscosso uno straordinario successo (più di 23.000 spettatori) se si tiene anche conto di quante poche sale abbiano aderito all’iniziativa. A distanza di pochi mesi, martedì e mercoledì prossimo, Nexo Digital nei cinema L’attacco dei giganti: il film – Parte II – Le ali della libertà.

02

Dopo aver visto ed apprezzato il primo capitolo consiglio la visione dell’intero film: se non avete ancora visto L’arco e la freccia cremisi fate in modo di recuperarlo entro il primo settembre per poter andare al cinema settimana prossima. Ovviamente suggerisco anche la lettura del manga originale in quanto più completo sia della serie tv che del film.

Vi lascio alla visione del trailer del secondo capitolo del film. Buona visione!

Andrea Bianciardi

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

  • Anno: 2015
  • Durata: 123'
  • Distribuzione: Nexo Digital
  • Genere: Animazione, Horror, Splatter
  • Nazionalita: Giappone
  • Regia: Tetsuro Araki
  • Data di uscita: 01-September-2015