La Robin Wright visionaria e il Top gun francese in dvd

The congress

Ricordate Robin Wright, la Jenny Curran di Forrest Gump (1994), nonché protagonista de Le parole che non ti ho detto (1999) accanto a Kevin Costner?
Sotto la regia dell’israeliano Ari Folman, autore dell’acclamato cartoon Valzer con Bashir (2008), veste in The congress (2013) i panni di se stessa, non più giovanissima attrice che, con molte scelte sbagliate alle spalle e due figli di cui uno tormentato da seri problemi di salute, riceve – in cambio di una cospicua somma di denaro – una bizzarra offerta da un importante studio: vendere la sua identità cinematografica.
Identità che viene scansionata per creare, di lei, un campione in modo che si possa utilizzare la sua immagine a piacimento in qualsiasi tipo di film di Hollywood, anche i più commerciali spesso rifiutati, con la promessa, inoltre, di mantenere giovane, in ognuno di essi, in eterno, l’alias digitale.
Quindi, una assurda vicenda che, tratta da un romanzo di Stanislav Lem, partendo da cosa siamo disposti a fare per avere l’esistenza dei nostri sogni sfodera, da un lato, una critica all’ossessione nei confronti dell’aspetto fisico in una società che, appunto, sembra mirare sempre più alla ricerca della giovinezza perpetua, dall’altro una riflessione sulla maniera in cui, man mano che il mondo prosegue il proprio cammino, le tecnologia cerchi sempre di scovare (pericolosamente) soluzioni per poter sostituire l’uomo.
E, in maniera affascinante, con un cast comprendente Harvey Keitel nel ruolo del manager della Wright e Danny Huston in quello del dirigente dello studio che le fa la proposta, lo fa ricorrendo ad oltre due ore di visione che arrivano a tirare in ballo anche l’animazione, coinvolgendo versioni disegnate di personaggi noti (tra cui il cantante Michael Jackson).

Sky fighters
A renderlo disponibile su supporto dvd è 30 Holding, che riscopre per il mercato dell’home video italiano anche Sky fighters (2005) di Gérard Pirès, ovvero la tardissima risposta d’oltralpe a Top gun (2005) di Tony Scott.
Con la Alice Taglioni di Una top model nel mio letto (2006) tra gli interpreti, un action-movie ad alta quota che – tratto da un fumetto di Jean-Michel Charlier e Albert Uderzo – prende il via da un particolare incidente: inviati a pattugliare l’area del Mare del Nord in cui un Mirage 2000 è scomparso durante una manifestazione, due capitani avvistano il velivolo che vola nascosto all’ombra di un Airbus A340, per poi vederselo contro, pronto ad aprire il fuoco.
Un incidente destinato a fare da preludio ad un più ampio complotto che prevede il dirottamento di un caccia da sfruttare in un attacco terroristico il cui atto finale, all’insegna delle emozioni da puro intrattenimento d’azione, si gioca nei cieli di Parigi, sopra gli Champs-Èlysées.
D’altra parte, è il regista che ci ha regalato Taxxi (1998) e Riders – Amici per la morte (2002) a trovarsi dietro la macchina da presa di un movimentato spettacolo che, oltre a teaser, trailer originale e galleria fotografica, dispensa un esauriente making of di cinquantacinque minuti nella sezione del disco riservata ai contenuti speciali.

Francesco Lomuscio



Condividi