fbpx
Connect with us

Biografilm

Bio to B – Industry Days 2024: svelati i progetti

Svelati i 20 progetti che parteciperanno al Pitching Forum di Bio to B – Industry Days 2024 tra feature documentary e documentary series provenienti da tutta Europa.

Pubblicato

il

Sono 20 i progetti di documentario in sviluppo che verranno presentati all’interno delle giornate di Bio to B – Industry Days (10-11 giugno 2024), l’appuntamento che Biografilm dedica al networking, al confronto e all’aggiornamento del mercato audiovisivo documentario europeo.

Alla sua undicesima edizione, Bio to B è punto di riferimento per i professionisti del documentario nazionale ed europeo: lo attesta la grande adesione alla call per i progetti di documentario, con oltre 150 candidati, la grande qualità dei progetti selezionati e la presenza delle più interessanti produzioni di documentario a livello europeo.

Bio to B – Industry Days 2024: cosa aspettarsi

I progetti selezionati potranno contare anche quest’anno sulla mentorship di Guido Casali che preparerà ad hoc con training dedicati le squadre produttive e creative (quest’anno coadiuvato da un intervento di Brigid O’Shea director di DA, Documentary Association of Europe) e che introdurrà i progetti alla platea di decision maker composta dai più importanti e stimolanti player europei dell’audiovisivo.

Tra loro, solo per citarne alcuni: rappresentanti di broadcast e OTT (Rai Documentari e Rai Cinema, Cinecittà, Sky Documentaries, Prime Video & Amazon Studios, ArtèTV, BBC, TopDoc); produttori come Federation Studios France, Fremantle, Groenlandia; distributori e sales agent internazionali come I Wonder Pictures, Syndicado, Lightdox, Cinephil; festival e mercati (FiPADOC, Verzio Film Festival, MIA Market, Visioni dal Mondo, DocPoint, e per il primo anno anche DocsBarcelona, il Festival dei diritti umani di Ginevra, CannesDoc e Marché du Film de Cannes).

Oltre al Pitching Forum, tra i vari appuntamenti a cui le persone accreditate potranno assistere, ci sarà anche una masterclass dell’acclamato produttore cinematografico indipendente americano Ted Hope, tra i più influenti player del cinema internazionale, noto soprattutto come fondatore degli Amazon Studios. A Biografilm, Ted Hope e sua moglie, la regista Vanessa Hope, riceveranno il Celebration of Lives Award, premio che il Festival attribuisce a chi ha impresso un segno indelebile con la propria opera nell’arte e nella società.

Alcune dichiarazioni

Per di più, come dichiara la coordinatrice Caterina Mazzucato:

Obiettivo di Bio to B – Industry Days è da sempre garantire il maggior sostegno possibile ai professionisti del settore documentario: dare loro supporto, anche con attività di networking, di formazione e aggiornamento, per trovare opportunità realizzative, di avanzamento e finalizzazione, per intercettare coproduttori, finanziatori, venditori e per promuovere il proprio prodotto in Europa. Per questo un assetto da sempre fondamentale è la presenza delle Film Commission Regionali e il supporto e sostegno dell’Emilia-Romagna Film Commission, con la quale quest’anno festeggeremo i dieci anni della legge Cinema della Regione Emilia-Romagna.

Come Biografilm e Bio to B – continua Mazzucato – portiamo da sempre avanti una politica di agevolazione e incentivo sulle pratiche sostenibili e di gender balance che quest’anno sono diventati anche importanti criteri di selezione dei progetti che oggi annunciamo con emozione e orgoglio.

I premi di Bio to B

Inoltre, la selezione ufficiale dei progetti per il Pitching Forum di Bio to B 2024 si compone di 2 docuserie di cui una di animazione, 4 produzioni emiliano-romagnole, 10 produzioni o coproduzioni europee, 13 progetti i cui team creativi presentano un equo bilanciamento di genere, 12 progetti che hanno dichiarato di attuare pratiche sostenibili.

Infine, i venti progetti concorreranno per l’assegnazione dei seguenti premi:
Best Bio to B Project Award 2024 – assegnato da una giuria composta da tre tra i decision maker 2024
Best Bio to B Emilia-Romagna Project Award 2024 powered by ADCOM
DAE Documentary Association of Europe Bio to B Award
Bio to B Special Mention powered by TopDoc
Bio to B Rising Talents Special Mention powered by gli studenti delle scuole partner
Fipadoc @ Bio to B Award 2024
Verzio @ Bio to B Award 2024
Mia Market @ Bio to B Award 2024
Visioni Incontra @ Bio to B Award 2024

I progetti selezionati

Altrove di Alessandro Redaelli (Dude Originals, BiBi Film, Elsinore), Italia

Ambra – quando correre cambia tutto di Mattia Ramberti (Giffoni Innovation Hub, Coproduction: BlackBox Multimedia ltd), Italia e Regno Unito

Battiti al Cretto di Federika Ponnetti (Zoom srl, Produzione Straordinaria srl), Italia

Corpo di reato di Francesco Corsi (Kiné Società Cooperativa, Coproduction: Tonnerre de l’Ouest), Italia e Francia

Funeralzzi di Olena Fedyuk (Studio Onaleap), Germania

Kaunarikuume di Inka Achté (Napafilm), Finlandia

L’incontro di Fabrizio Galatea (Zenit Arti Audiovisive, Coproduction: Les Films d’Ici), Italia e Francia

La Piel Violenta di Andrè Robert (Eddie Saeta, Coproduction: Sisyfos Film Productions, Malcriada Films), Spagna, Svezia e Costa Rica

Le ceneri di Mike di Giancarlo Liviano D’Arcangelo (Indyca, The Piranesi Experience), Italia

Le coureur de Naplouse di Haïcha Ladrouz (Palosanto Film srl, Dolce Vita Film, Coproduction: 3B Production) Italia e Francia

Le ultime ribelli di Martina Scalini (Tekla Film), Italia

Lost for Words di Hannah Papacek Harper (Rétroviseur Productions, Coproduction: Hopscotch Films), Francia e Regno Unito

Moving Sisters di Christos Stefanou (Fabula Production, Fantasia Ltd, Coproduction: Blink Blink Prod), Grecia e Italia

Oltre il confine. Le immagini di Francesco e Mimmo Jodice di Matteo Parisini (Ladoc, Jump Cut), Italia

Pietre di Victoria Musci (Ibrido Studio), Italia

Pülö – Bloodstream of the Kirike di Christina Ifubaraboye (Ethnos, Coproduction: Imbuu Media), Italia e Nigeria

Sicilia 2000 di Opificio Ciclope (Opificio Ciclope), Italia

Storie per Sandro di Giacomo Boeri (The Blink Fish), Italia

The white train di Valerio Filardo (Cinefonie Scarl, Invisible Film srl, Webreak srl), Italia

Vakhim di Francesca Pirani (Land Comunicazioni srl), Italia

Ted Hope – chi è il produttore

Nel giugno 2020, Ted Hope rassegnato le dimissioni da Co-Head of Movies di Amazon Studios, dove ha supervisionato per oltre cinque anni i film di prestigio prodotti, sviluppati e acquisiti dalla società (Manchester by the Sea, The Salesman, The Big Sick, Cold War, tra gli altri).

I 35 anni di carriera di Hope nel settore cinematografico sono caratterizzati da un approccio innovativo e inclusivo, che parte sempre da un profondo amore per il cinema e il riconoscimento del suo potenziale. Che si tratti di contribuire al lancio degli Amazon Studios e del loro impegno per la distribuzione nelle sale cinematografiche, della loro incursione nei titoli in streaming a livello mondiale, o dell’introduzione di nuovi approcci a un nuovo pubblico dai tempi in cui produceva film indipendenti, Hope sostiene voci diverse e coraggiose da tutto il mondo.

Prima di entrare in Amazon, Hope ha prodotto oltre 70 film e ha co-fondato e co-diretto le società di produzione Good Machine, This is that e Double Hope Films. Il suo occhio per il talento registico ha contribuito a lanciare le carriere cinematografiche di Ang Lee, Hal Hartley, Michel Gondry, Nicole Holofcener e molti altri. Infine, i suoi film hanno ricevuto numerose nomination agli Oscar e tre di essi hanno vinto il Gran Premio della Giuria del Sundance.

Locarno76, Locarno Pro, StepIn – Keynote Speake, Ted Hope

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers