fbpx
Connect with us

Latest News

‘Moda’, la storia della moda italiana

Dal 24 febbraio su Sky Documentaries è disponibile "Moda" un viaggio nella storia della moda italiana in quattro puntate.

Pubblicato

il

Moda è la nuova produzione Sky original che sarà disponibile sul canale Sky Documentaries e in streaming solo su Now. Un viaggio nel mondo più amato e chiacchierato di sempre, quello della moda che racchiude un secolo di costume tutto italiano dal 900 ai giorni nostri. Al centro della narrazione c’è l’indagine sociologica e culturale sui cambiamenti che hanno influito sul rapporto tra abito e società. Un’indagine che passa per le immagini d’archivio dell’istituto luce a cui si interpongono le passerelle contemporanee dei marchi italiani più celebrati.

Valentino couture

Moda, servizio fotografico di Valentino

L’abbigliamento ci libera dagli schemi

Uno dei punti su cui nelle quattro puntante si torna maggiormente è il tema del genderless, un fenomeno attualissimo di cui la moda si è fatta negli anni promotrice, lanciando attraverso nuove tendenze un messaggio fondamentale di uguaglianza di genere. La ricostruzione storica che passa dai filmati d’archivio di vecchi servizi fotografici o passerelle retrò permette di capire come si è arrivati a questa rivoluzione.

Le voci protagoniste di ‘Moda’

Un elemento vincente della docuserie  è l’accostamento nella scelta delle voci narranti di coloro che vivono la moda in prima persona a coloro che la studiano proponendo così allo spettatore nuovi spunti di riflessione. Dal creative director e celebrity stylist Nick Cerioni alla ex modella e docente di antropologia della moda Benedetta Barzini secondo la quale i canoni di bellezza vengono ricreati continuamente con il cambiare dei momenti storici.

Dalla teorica della moda Maria Luisa Frisa al critico Angelo Flaccavento, dal costumista Massimo Cantini Parrini al creatore di moda Roberto Capucci, dal semiologo della moda Ugo Volli al fotografo Oliviero Toscani, dalla direttrice e capo-curatrice del Museum at F.I.T. di New York Valerie Steele alla sociologa della moda Patrizia Calefato.

La regia è firmata da Laura Chiassone con la consulenza scientifica di Sofia Gnoli. La regista milanese si era già fatto notare con il documentario Tiziano, l’impero del colore (2022) .

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

  • Anno: 2024
  • Regia: Sofia Gnoli