The Avengers

 

Anno: 2012

Regia: Joss Whedon

Interpreti principali: Robert Downey Jr. (Iron Man), Chris Evans (Capitan America), Scarlett Johansson (Vedova Nera), Tom Hiddleston (Loki), Mark Ruffalo (Hulk), Chris Hemsworth (Thor), Jeremy Renner (Occhio di Falco), Samuel L. Jackson
(Nick Fury)

Loki, fratello di Thor, stringe un patto con gli alieni Chitauri per conquistare la Terra: loro gli daranno un esercito da utilizzare contro l’umanità e lui cercherà il Tesseract, un cubo dotato di potere infinito, da donare agli extraterrestri per fargli sottomettere il resto dell’universo.

In una base sotterranea del governo, Nick Fury viene chiamato per delle anomalie del Tesseract, studiato per essere utilizzato come fonte di energia; Loki si materializza nella base, rubando il cubo e mettendo sotto controllo mentale il professor Selvig e Clint Barton/Occhio di Falco, un agente capace di usare con enorme capacità arco e frecce.

Intanto, Natasha Romanoff/Vedova Nera viene interrogata da alcuni criminali russi, ma in realtà li sta manipolando per ottenere informazioni; contattata da Fury, la spia si libera e si dirige in India per cercare un uomo.

In India, Bruce Banner/Hulk si nasconde dal governo continuando a lavorare come dottore, ma la Romanoff riesce a contattarlo chiedendogli di cercare il cubo, capace di emettere radiazioni gamma di cui Banner è esperto.

Il consiglio dell’agenzia governativa segreta SHIELD per cui lavora Fury vorrebbe usare l’arma sperimentale “Fase 2” per riprendersi il Tesseract, ma Fury spinge per utilizzare il progetto “Vendicatori”; fatto questo, Fury convince Steve Rogers/Capitan America a cercare l’oggetto, spiegandogli che l’artefatto è stato recuperato nello stesso oceano in cui il capitano è stato trovato in un blocco di ghiaccio.

A Manhattan, l’agente governativo Coulson interrompe il lavoro di Tony Stark/Iron Man, alle prese con un reattore di energia, per spiegargli il problema del Tesseract.

Nel suo laboratorio segreto, Loki chiede al professor Selvig di costruire un macchinario usando il cubo, ma lo scienziato risponde di aver bisogno di un metallo raro, l’iridio, attualmente presente in una camera di sicurezza a Stoccarda.

Loki e Barton si recano ad un gala nel palazzo dove è tenuto il metallo: il furto riesce, ma i Vendicatori riescono ad arrivare in tempo e a catturare Loki, pur senza riuscire ad impedire la fuga di Barton con l’iridio.

Mentre sono in volo verso la nave madre dello Shield, gli eroi vengono sorpresi da Thor, che entra nel jet rapendo il fratello Loki, venendo però subito inseguito da Iron Man e Capitan America: Thor prega Loki di rinunciare ai suoi piani e tornare ad Asgard, quando Iron Man irrompe scontrandosi con il dio del tuono; convinti da Capitan America ad unire le proprie forze per recuperare il cubo, i buoni tornano al velivolo imprigionando Loki in una cella di vetro.

Mentre gli altri cercano di capire se Fury ha detto loro tutta la verità, la Vedova Nera usa i suoi metodi per interrogare Loki, capendo che questi vuole usare Hulk a suo vantaggio; allo stesso tempo, Fury ammette che il governo non voleva usare il cubo come fonte di energia ma anche per costruire armi in grado di affrontare pericoli di natura superumana.

Barton attacca il velivolo distruggendo uno dei motori: il trambusto fa trasformare Banner in Hulk, che insegue subito la Vedova Nera per ucciderla, con la donna che viene soccorsa da Thor che combatte il mostro prima che questi salti fuori dal mezzo precipitando al suolo.

Loki intrappola Thor nella cella di vetro, eiettandolo fuori dalla nave dopo aver anche ferito a morte l’agente Coulson; la Vedova Nera colpisce Barton liberandolo dal controllo mentale, Stark e Rogers riescono a riattivare i motori, ma Loki, seppur colpito da un colpo dell’arma Fase 2 sparato dal moribondo Coulson, riesce a scappare.

Dopo un elogio funebre di Fury per Coulson, Stark capisce che Loki userà il cubo dal luogo più teatrale possibile, ovvero la Stark Tower di Manhattan, e infatti il cattivo usa lì il macchinario creato da Selvig per sparare un raggio nel cielo aprendo un passaggio dimensionale per l’armata aliena dei Chitauri.

Loki cerca di controllare mentalmente Stark, ma il trucco non funziona perché l’uomo ha un cuore meccanico; subito dopo, i Chitauri cominciano ad uscire dal portale, immediatamente affrontati dagli altri Vendicatori.

Il gruppo lotta con grande coraggio distruggendo parecchi alieni, ma l’unica speranza è chiudere il portale per fermare l’avanzata: lo SHIELD vorrebbe lanciare una bomba nucleare, ma un frammento che colpisce alla testa il professor Selvig lo fa uscire dal controllo mentale e rivelare alla Vedova Nera che, pur schiavizzato, è riuscito a mettere nello scettro di Loki un dispositivo di chiusura del portale.

Iron Man, rischiando di morire esaurendo l’energia dell’armatura, intercetta l’ordigno nucleare, lanciandolo contro la madre nave aliena proprio un attimo prima che la Vedova Nera, rubato lo scettro, possa chiudere il portale.

Loki viene portato ad Asgard da Thor per affrontare la giustizia degli dei, mentre Stark cerca di ricostruire la torre distrutta, della cui targa rimane solo una “A”, “A” come Avengers.

Dopo i crediti finali, vediamo due scene: l’imperatore dei Chitauri Thanos a cui viene rivelata la sconfitta dell’attacco e i vendicatori seduti in un ristorante a mangiare schwarma.

Francesco Massaccesi



Condividi