fbpx
Connect with us

ANTICIPAZIONI

Dirty Dancing il sequel diventa una realtà

Arriva il seguito di un vero cult generazionale.

Publicato

il

dirty dancing il sequel

‎Jonathan Levine ‎è stato assunto dalla Lionsgate per dirigere il sequel di “Dirty Dancing” del 1987, con Jennifer Grey pronta a riprendere il suo classico ruolo di Frances “Baby” Houseman.

‎Prima di ritrovarsi sulla sedia del regista, Levine era già legato al progetto come produttore. Ha anche co-scritto la sceneggiatura con Elizabeth Chomko. Il film successivo, anch’esso intitolato “Dirty Dancing”, dovrebbe entrare in produzione entro la fine dell’anno per l’uscita nel 2024.

‎Lionsgate ha annunciato nel 2020 che un’altra storia di “Dirty Dancing” era in lavorazione. Poco si sa del prossimo capitolo, ma Levine ha lasciato intendere che il sequel includerà la musica del film originale, così come l’hip-hop degli anni ’90.

Patrick Swayze, che ha recitato nell’originale , è  però scomparso nel 2009. Tuttavia, i registi vogliono incorporare in qualche modo la presenza dell’attore. Altri membri del cast devono ancora essere annunciati.‎
L’originale ‘Dirty Dancing’ è sempre stato uno dei miei film preferiti, non avrei mai immaginato che avrei diretto il sequel”,  ha dichiarato  Levine in una nota. “Attraverso la co-scrittura, mi sono innamorato dei personaggi (nuovi e vecchi), del mondo di Catskills New York del 1990 e della musica, che spazierà dalle canzoni del film originale all’hip-hop degli anni ’90. Non vedo l’ora di collaborare con Jennifer per portare questa bellissima storia d’estate, romanticismo e danza a una generazione di nuovi fan. “.‎

‎Oltre a tornare al suo ruolo di Baby, Grey sarà anche la produttrice esecutiva del sequel.‎

‎Secondo Lionsgate, “Dirty Dancing” è il titolo più venduto dello studio. Emile Ardolino ha diretto l’originale, con Grey nei panni di una giovane donna che si innamora di un istruttore di danza di nome Jonny Castle (Swayze) nel resort di Kellerman a Catskills a New York. Oltre a incassare 214 milioni di dollari al botteghino e ad ottenere un Oscar per la migliore canzone originale, “Dirty Dancing” ha reso immortale  la frase “Nobody puts Baby in a corner” .

I’ve Had The Time of My Life” ha vinto l’Oscar e  un Grammy Award.‎

 

Altre dichiarazioni su Dirty Dancing il sequel

Un prequel, “Dirty Dancing: Havana Nights“, è stato pubblicato nel 2004 con poco successo. Un remake per la TV, con Abigail Breslin e Colt Prattes, è uscito nel 2017.‎

“‘Dirty Dancing’ è più di un film: è una  pietra di paragone culturale che continua ad essere un rito di passaggio”,

afferma Erin Westerman, presidente della produzione Lionsgate.

Mentre ci avviciniamo al prossimo capitolo, sapevamo che dovevamo onorare la profondità, la rilevanza e il calore dell’originale. Siamo stati fortunati ad avere Jennifer come nostra guida e siamo entusiasti di avere Jonathan al suo fianco al timone, perché tutto ciò che fa è strutturato e romantico – ci fa sempre venire la pelle d’oca“.‎

‎Deadline Hollywood fonte

Dirty Dancing: il remake diventa serie tv

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.