fbpx
Connect with us

ALICE NELLA CITTA

‘Ghostbusters: Legacy’ apre la XIX Edizione di Alice Nella Città

In Gostbusters: Legacy risulta molto interessante come gli autori hanno organizzato il materiale narrativo, con un continuo rimando all’antefatto.

Publicato

il

Ghostbusters: Legacy, di Janson Reitman, apre la XIX Edizione di Alice Nella Città.

È un film che si rivolge ai teenager, ma non solo. L’eredità del titolo (Legacy) è un chiaro riferimento alla saga dei ghostbusters degli anni Ottanta e all’immaginario che ha creato negli ultimi quarant’anni. É interessante quindi anche per un pubblico maturo, fornito di strumenti adeguati per cogliere le metafore sul tempo trascorso.

Ghostbusters: Legacy - Una nuova immagine con i giovani acchiappafantasmi nella Ecto-1 | Lega Nerd

La trama

Arrivati in una piccola città, una madre single e i suoi figli iniziano a scoprire la loro connessione con gli Acchiappafantasmi originali e la segreta eredità lasciata dal nonno.

L’eredità di Ghostbusters

Era il 1984 e nelle sale americane esce Ghostbusters di Ivan Reitman, padre di Jason. Il film ottenne un grande successo; negli Stati Uniti occupò il primo posto al botteghino per alcuni mesi.

Nel 1989, viene realizzato Ghostbusters 2, che non ottiene lo stesso successo del primo capitolo della saga, ma oggi, dopo quasi quarant’anni, i suoi personaggi sono diventati vere e proprie leggende.

Ghoststbusters è una pietra miliare del cinema e il suo valore non è inferiore a film come Ritorno al futuro o E.T.

Il proposito di Jason Reitman è di riallacciarsi con questa tradizione che sente come una preziosa eredità, Legacy, appunto.

Ghostbusters: Legacy è un coraggioso e divertente tentativo di dare nuova linfa ai Ghostbusters. Jason Reitman e lo sceneggiatore Gil Kenan sono partiti da un vuoto narrativo, approdando a una rappresentazione del passato, proiettandola nel presente.

L’ambientazione non è più la New York degli anni ‘80 con i suoi vertiginosi grattacieli, ma una sperduta cittadina dell’Oklahoma. È qui si trova una miniera infestata di fantasmi, dove sono state costruite le fondamenta per un edificio eretto a New York negli anni ‘80.

Si spiegano, dunque, i fatti del primo Ghostbusters, vissute in prima persona dal nonno dei protagonisti, ora morto.

Ghostbusters Legacy

Il passato e il presente

In Ghostbusters: Legacy risulta molto interessante la struttura del materiale narrativo , con un continuo rimando all’antefatto. Lo spettatore più maturo non può fare a meno di notare il confronto tra il passato e il presente, dove la caccia ai fantasmi diventa una metafora sul tempo trascorso.

È un film nostalgico è i fantasmi sono i nostri ricordi”.

In questo modo si sono espressi Jason Reitman e Gil Kenan durante la conferenza stampa promossa da Alice Nella Città per presentare il film; e le loro parole trovano  conferma nella visione.

In Ghostbusters: Legacy, infatti, non mancano inseguimenti tra auto in corsa (con la celebre autovettura degli Acchiappafantasmi, diventato un modellino agli inizi anni ‘90) ed effetti speciali con l’uso raggi luminosi. Innegabilmente, il film è immerso in un’atmosfera nostalgica.

C’è uno scontro, seppur pacifico, tra l’America di ieri e quella di oggi e il cambio d’ambientazione dalla città, chiassosa e trafficata, alla campagna, apparentemente tranquilla, è una sua conseguenza.

Ghostbusters Legacy

Il presente e il passato s’inseguono e s’intrecciano; troviamo così l’utilizzo delle vecchie VHS e dopo poco Youtube, per spiegare, ai protagonisti e al pubblico giovanile, chi erano i Ghostbusters.

La conclusione del film, oltre ad essere davvero spassosa, conferma tutto ciò, con gli Acchiappafantasmi di ieri e quelli di oggi che lottano insieme per sconfiggere ogni nuova e sconosciuta minaccia.

Il film è una produzione di Columbia Pictures e sarà distribuito in Italia dal 18 novembre da Sony Pictures

Ghostbusters: Legacy | Nuovo trailer ufficiale – YouTube

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Gostbusters: Legacy