fbpx
Connect with us

ANTICIPAZIONI

West Side Story: finalmente una data per il film di Spielberg

Il nuovo film del noto regista è un remake del grande successo del 1961, ispirato a sua volta dal musical di qualche anno prima

Publicato

il

amblin e netflix

Sembra che finalmente l’attesa per West Side Story di Steven Spielberg si riduca. Anche se manca ancora il trailer ufficiale del film, è stata annunciata una data.

Anche West Side Story vittima dei rinvii

Il film era già stato rinviato di un anno a causa della pandemia di coronavirus che aveva impedito la riapertura dei cinema lo scorso Natale. Adesso, però, West Side Story potrà finalmente approdare nelle sale cinematografiche a partire dal 10 dicembre 2021. Come anticipato, manca ancora il trailer, ma sembra che questa lacuna sarà colmata a breve.

È stato, infatti, rivelato che il primo trailer ufficiale di West Side Story arriverà presto. E arriverà nel corso della diretta della prossima cerimonia di premiazione degli Oscar 2021 (qui per sapere dove seguire la diretta, qui per i presentatori e qui per tutte le nomination). Ironia della sorte, se il film fosse effettivamente uscito lo scorso dicembre di sicuro sarebbe tra quei nomi papabili nelle nomination agli Oscar 2021. Bisognerà, invece, attendere perché sicuramente la pellicola è tra le più attese della prossima stagione cinematografica.

La trama di West Side Story

La trama, già ai tempi del musical del 1957 e poi nel film del 1961, era incentrata sul difficile amore tra due ragazzi provenienti da due ambienti sociali diversi, nella New York della fine degli anni ’50. Maria, sorella del capo della gang portoricana degli Sharks, e Tony, legato alla banda newyorkese dei Jets.

Le dichiarazioni di Spielberg

A riguardo Spielberg ha dichiarato che il clima culturale non è molto cambiato da allor. E il film gli ha dato l’occasione per ricollegarsi ad alcuni problemi sociali ancora fortemente radicati nell’America moderna:

Questa storia non è soltanto un prodotto di quel periodo: quei tempi sono tornati, e sono tornati con una sorta di furia sociale. Volevo davvero raccontare quel tipo di esperienza legata ai portoricani, ai newyorkesi di origine portoricana e alla migrazione verso questo paese, alla lotta per garantirsi di che vivere, per avere figli e per combattere contro gli ostacoli della xenofobia e del pregiudizio razziale”.

Qui per altri progetti del regista: un film sulla sua infanzia con Michelle Williams, una serie tv con Tom Hanks sulla seconda guerra mondiale, il progetto The Talisman.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.