fbpx
Connect with us

FESTIVAL DI CINEMA

18°Journées du cinéma québécois en Italie: Ziva Postec vince il Premio del Pubblico

Ziva Postec il pluripremiato documentario di Catherine Hébert vince il Premio del Pubblico della 18esima edizione delle “Journées du cinéma québécois en Italie / Le giornate del cinema quebecchese in Italia”, l’appuntamento italiano con la miglior produzione cinematografica del Québec, disponibili gratuitamente fino al 31 marzo su MYmovies.

Pubblicato

il

Ziva Postec: la monteuse derriére le film Shoah di Catherine Hébert, mette al centro l’importanza della memoria, il passaggio e la responsabilità delle consegne dei ricordi tra generazioni, raccontando la vita di un’eroina sconosciuta, la montatrice del film Shoah. Ziva Postec ha consacrato circa sei anni della sua vita al montaggio di Shoah di Claude Lanzmann, monumentale documentario, film-fiume passato alla storia e considerato ormai visione imprescindibile. Sarta delle ombre, Ziva si è dedicata al cinema fino all’ossessione. Da Jaffa in Israele, dove vive, racconta i suoi ricordi personali e le emozioni legate ad un’operazione creativa fuori dal comune, l’opera epica di Claude Lanzmann, che ha illuminato con nove strazianti ore di materiali d’archivio, lo sterminio degli Ebrei durante la Seconda guerra mondiale. Il film è di nuovo online fino alla mezzanotte del 31 marzo.

Disponibile fino alla mezzanotte del 31 marzo anche Le Rire di Martine Laroche. Il film porta in scena una storia costruita a tableaux, quadri a volte sovrannaturali, a tratti inquietanti, che aprono nuove insospettabili prospettive, sospese tra incubo, sogno e realtà. Attraverso il risveglio dopo una lunga e devastante guerra civile, il film affronta il tema della sindrome del sopravvissuto e del doloroso processo del passato, identificando un possibile superamento solo attraverso la distanza nel tempo, la forza dell’amore e la gioia dell’essere in vita. Q&A con il regista il 31 marzo alle 21.

Infine tutti i film cortometraggi in programma quest’anno, restano disponibili online fino alla mezzanotte del 31 marzo. I 18 anni delle Giornate del cinema quebecchese in Italia, sono raccontati in 18 cortometraggi e tra questi ti segnaliamo l’anteprima mondiale di Parle-moi di Jules de Niverville, (disponibile anche Q&A registrato con il regista e il cast). Il film racconta la lotta per l’integrazione in circostanze estreme, alternando due narrazioni distinte. Oscilla tra recitazione attorale e performance acrobatica, vacilla sul confine dove si mischiano la struttura narrativa e la performance circense. E poi due film cortometraggi di Eli Jean Tachi, che incontrerà il pubblico per un Q&A live martedì alle 21. La femme migranteundici attrici partecipano al casting di un film per il ruolo di una donna in burqua. Le donne si interrogano sul tema del velo e della figura femminile velata. Il girato di queste interviste diventa materiale per un film documentarioJour de Rage, Trump ha riconosciuto Gerusalemme come la capitale d’Israele, un tumore attacca un corpo

invecchiato. Una donna è travolta da un tumulto di emozioni. Un cacciatore trova la sua preda. Si lasceranno tutti andare o riprenderanno il controllo delle loro vite? Infine si segnalano i cortometraggi di animazione, Les vetements di Caroline Blais, storia di una giovane donna e della sua relazione con i vestiti durante il cambio di stagione. Un inno emozionante alla bellezza microscopica delle piccole cose che ci stanno intorno, dove i vestiti che abitiamo si trasformano in portatori felici di memorie e ricordi. La saison des hibiscusambientato a Kinshasa nel 1993. La città è oggetto di violenti saccheggi da parte dei soldati zairesi. La famiglia di Rachel si rifugia presso l’ambasciata francese. Rachel ricorda. Scrive, disegna. I fantasmi dello Zaire riaffiorano mentre cerca di raccontare. M. Carreaux di Marie-Hélène Turcotte, un racconto d’inverno, l’esperienza tangibile di un amore immaginario.

I film sono presentati in lingua originale francese con sottotitoli in italiano disponibili gratuitamente dal 24 al 31 Marzo 2021 a questi link: mymovies/cinemaquebecitalia e www.cinemaquebecitalia.com.

Organizzate in occasione della Giornata Internazionale della Francofonia, le Giornate del cinema quebecchese in Italia sono realizzate in collaborazione con il Conseil des arts et des lettres du Québec, la Delegazione del Québec a Roma, l’Ambasciata del Canada in Italia, la Société de développement des entreprises culturelles du Québec, insieme a Compass Productions e Mymovies.

Partners di promozione: Institut français Milano, Ufficio di Rappresentanza di Wallonie-Bruxelles International, Institut français Firenze, Kinetta Spazio LabusAnimanera, Festival MIX Milano, Kinodromo, UCCA, LIES, Working Title Film Festival, Zia Lidia Social Club.

Media partner: Cabiriams.com, Cineclandestino.it, Taxidrivers.it.

Trailer “Journées du cinéma québécois en Italie”

https://vimeo.com/521196050

Informazioni & programma

www.cinemaquebecitalia.com

Facebook CinemaQuebecItalia

Instagram cinema_quebec_italia

Hashtag ufficiale #CinemaQuebecItalia

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers

Commenta