fbpx
Connect with us

NEWS

A Fatih Akin e Adam Bousdoukos il premio ‘Sergio Amidei’ 2010 per “Soul Kitchen”

Il Premio Internazionale per la Miglior Sceneggiatura Sergio Amidei 2010 va a Fatih Akin e Adam Bousdoukos per il film Soul Kitchen. Il film si è conteso il premio con altre interessanti pellicole dell’ultima stagione cinematografica quali Cosmonauta per la regia di Susanna Nicchiarelli, Happy Family di Gabriele Salvatores, Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, Perdona e dimentica di Todd Solondz, La prima cosa bella di Paolo Virzì, Welcome di Philipe Loiret, L’uomo che verrà di Giorgio Diritti e La nostra vita di Daniele Luchetti.

Pubblicato

il

soulkitchen

Il Premio Internazionale per la Miglior Sceneggiatura Sergio Amidei 2010 va a Fatih Akin e Adam Bousdoukos per il film Soul Kitchen con la seguente motivazione:il premio viene attribuito a un film che riesce a conciliare una scrittura spassosa con uno sguardo mai banale sull’Europa contemporanea. “Soul Kitchen” narra una società multi etnica e in rapida trasformazione sotto la superficie di una girandola di personaggi e avvenimenti rappresentati con grande arguzia e spirito di osservazione”.

Selezionato dalla giuria composta da Marco Risi, Suso Cecchi D’Amico e Francesco Bruni, dai registi Franco Giraldi, Giuseppe Piccioni, Ettore Scola e Mario Monicelli, dall’attrice Giovanna Ralli e dalla produttrice Silvia D’Amico, Soul Kitchen, il film di Akin si è conteso il premio con altre interessanti pellicole dell’ultima stagione cinematografica quali Cosmonauta per la regia di Susanna Nicchiarelli, Happy Family di Gabriele Salvatores, Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, Perdona e dimentica di Todd Solondz, La prima cosa bella di Paolo Virzì, Welcome di Philipe Loiret, L’uomo che verrà di Giorgio Diritti e La nostra vita di Daniele Luchetti.

In gara anche Dieci inverni di Valerio Mieli al quale è andato il Premio Opera Prima 2010.

Soul Kitchen, già vincitore del Premio Speciale della Giuria alla 66° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia vede come protagonista Zinos, un cuoco di origine greca che gestisce un infimo ristorante denominato Soul Kitchen ad Amburgo. La clientela abituale sono i rozzi abitanti della periferia, interessati solo a tracannare birra e ingurgitare piatti surgelati o preconfezionati. Dentro e fuori dal Soul Kitchen ruota tutto il microuniverso di Zinos e relativi problemi.  Un’ernia al disco improvvisa impone a Zinos delle sedute di fisioterapia e gli inibisce l’uso cucina, entra così in scena un nuovo cuoco esperto di haute cuisine che, dopo uno scetticismo iniziale, trasforma il ristorante in un locale in voga dove il buon cibo si mescola alla musica soul.

Il Premio Sergio Amidei 2010 è stato realizzato dal Comune di Gorizia – Assessorato al Parco Culturale, dall’ Associazione di Cultura Cinematografica “Sergio Amidei”, dall’Università degli Studi di Udine – DAMS Cinema di Gorizia, in collaborazione con la Camera di Commercio I.I.A. di Gorizia, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della  Fondazione della Cassa di Risparmio di Gorizia e  della Provincia di Gorizia e con il patrocinio dell’Ambasciata di Francia in Italia – servizio culturale.

Per info:
Premio Sergio Amidei 2010

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.