Visages, Villages di Agnès Varda e JR: un’importante riflessione sul valore della rappresentazione e sulla consistenza ontologica dell’immagine

In Visages, Villages è presente un percorso attraversato dal succedersi di alcuni stati contigui dell’immagine, la quale, dando visibilità agli invisibili, acquisisce una valenza etica notevole, in direzione di un ordine simbolico in cui vengono riformulati i parametri della rappresentazione. Anche se Varda, istintivamente, segnala anche l’ulteriore e più radicale avanzamento di un processo che termina con il definitivo sprofondamento del visibile nell’invisibile

^ Back to Top