A Paolo Sorrentino il Premio Fiesole ai Maestri del Cinema 2019

Andrà a Paolo Sorrentino, regista, sceneggiatore e scrittore, il Premio Fiesole ai Maestri del Cinema 2019, prestigioso riconoscimento conferito dal Comune di Fiesole in collaborazione con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani Gruppo Toscano e la Fondazione Sistema Toscana, con la direzione artistica di Gabriele Rizza.

Loro di Paolo Sorrentino: finalmente disponibile il teaser trailer dell’atteso film

Ecco le prime immagini di Loro, il nuovo film di Paolo Sorrentino. Loro è una coproduzione Italia-Francia: Indigo Film per l’Italia, Pathé e France 2 Cinéma per la Francia. In Italia il film sarà distribuito da Universal Pictures International Italy per Focus Features, mentre Pathé curerà le vendite internazionali. Con Toni Servillo, Riccardo Scamarcio, Fabrizio Bentivoglio, Chiara Iezzi, Elena Sofia Ricci, Roberto Herlitzka, Ricky Memphis, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Alessia Fabiani

Stasera in tv su Iris alle 21 La grande bellezza, la malinconica riflessione di Paolo Sorrentino sulla Roma del nuovo millennio

Paolo Sorrentino con La grande bellezza è tornato a casa. E ci è tornato con una riflessione matura, feroce e malinconica, senza inganni, sull’esistere contemporaneo. La messa in scena di una presa di coscienza e di rinascita. Viaggio al termine della notte di Celine ci introduce con le parole nell’occhio lanciato sulla città eterna.

The Young Pope: il Papa di Sorrentino tra mito, mistero, fede e estetica

Il cinema di Sorrentino si conferma fonte di discussione, nel bene e nel male. The Young Pope, nel corso dei suoi dieci episodi, ha suscitato polemiche e lodi, ha acceso dibattiti. Il mistero che il giovane Papa ha riportato intorno alla chiesa è il mistero di cui ancora si parlerà, probabilmente lo si citerà, aspettando una seconda stagione da criticare o esaltare

Domani alla Festa del Cinema di Roma: Cinque Mondi con Roberto Benigni, Bernardo Bertolucci, Gabriele Salvatores, Paolo Sorrentino, Giuseppe Tornatore

Cinque Mondi: sono i mondi dei nostri cinque registi premi Oscar che ci raccontano di quale cinema si sono nutriti, il cinema italiano che hanno visto nella loro giovinezza e che ha in qualche modo influenzato il loro cinema, il loro immaginario. Roberto Benigni, Bernardo Bertolucci, Gabriele Salvatores, Paolo Sorrentino, Giuseppe Tornatore si sono raccontati con sincerità, hanno ricordato lo stupore, l’amore e la magia di quelle storie vissute nella sala buia del cinema

Campari presenta il trailer del video di Paolo Sorrentino

Paolo Sorrentino ha commentato così la sua esperienza di autore e regista di Killer in Red: “Campari, icona dell’italianità, è amato e acclamato in tutto il mondo grazie al suo stile deciso e al suo forte senso estetico. Clive Owen, già premiato con il Golden Globe, ha aggiunto: “Essere scelto per girare Killer in Red nell’ambito della campagna Campari Red Diaries 2017 è per me un onore

Festa del cinema di Roma: Cinque Mondi di Giancarlo Soldi con Roberto Benigni, Bernardo Bertolucci, Gabriele Salvatores, Paolo Sorrentino, Giuseppe Tornatore

Sono i mondi dei nostri cinque registi premi Oscar che ci raccontano di quale cinema si sono nutriti, il cinema italiano che hanno visto nella loro giovinezza. Il regista Giancarlo Soldi ha scelto di non riproporre le scene dei film citati ma di raccontarli da dietro le quinte, nei backstage, proprio per sottolineare il loro “fare cinema”

Stasera alle 21 su Iris La grande bellezza di Paolo Sorrentino

La grande bellezza è un film del 2013 diretto da Paolo Sorrentino. La sceneggiatura è stata scritta dal regista assieme ad Umberto Contarello. Il film si apre con una citazione da Viaggio al termine della notte di Louis-Ferdinand Céline: «Viaggiare è molto utile, fa lavorare l’immaginazione, il resto è solo delusioni e pene. Il viaggio che ci è dato è interamente immaginario: ecco la sua forza, va dalla vita alla morte. Uomini, bestie, città e cose: è tutto inventato». L’affilata recensione di Pasquale D’Aiello

73 Festival di Venezia: The Young Pope di Paolo Sorrentino (Fuori Concorso)

Scritto dallo stesso regista insieme a Umberto Contarello, Tony Grisoni e Stefano Rulli per un totale di 10 episodi che usciranno in Italia a ottobre su Sky, The Young Pope è una co-produzione internazionale tra Italia, Regno Unito, Stati Uniti, Francia e Spagna che richiama alla mente gli intrighi di palazzo e le figure sardoniche e senza scrupoli di House of Cards. Un giornalista di Indiewire lo ha già brillantemente ribattezzato “House of Cardinals”

Stanotte alle 02,35 su Canale 5 L’uomo in più di Paolo Sorrentino

L’uomo in più è un film del 2001 scritto e diretto da Paolo Sorrentino con Toni Servillo e Andrea Renzi. È stato presentato in concorso nella sezione Cinema del Presente alla Mostra del Cinema di Venezia 2001. L’uomo in più è quello che i protagonisti omonimi della storia avrebbero voluto essere; ma il fallimento è dietro l’angolo, nel contesto di una società cinica e corrotta che prima li seduce e poi li getta sul lastrico e nella solitudine più disperata. Amaro apologo sull’assenza di valori di un mondo – la Napoli anni ’80 – metafora di quello ancora più cinico e degradato in cui ci troviamo oggi

La grande bellezza – Versione integrale

A tre anni dalla sua uscita nei cinema italiani, e vincitore di innumerevoli premi, tra cui l’Oscar come miglior film straniero, La grande bellezza di Paolo Sorrentino, esce nuovamente nei cinema nella versione estesa, 30 minuti di scene inedite. Il film, sarà proiettato per soli tre giorni, dal 27 al 29 giugno, in molti cinema italiani

Parlare di cinema a Castiglioncello (23 – 25 giugno 2016) – Dodicesima edizione

Dodicesima edizione di Parlare di cinema a Castiglioncello dal 23 al 25 giugno, la rassegna diretta da Paolo Mereghetti ancora una volta offre al pubblico la possibilità di interloquire con chi il cinema lo fa in prima persona, nel contesto di una località come Castiglioncello, tra le più amate da molti personaggi che hanno fatto la storia del cinema italiano. Sabato sarà un momento di particolare rilievo grazie all’incontro di Paolo Mereghetti con uno dei registi più apprezzati sia in Italia che all’estero: il premio Oscar Paolo Sorrentino

Il cinema di Fellini nell’ultimo Sorrentino

Gli ultimi due film di Paolo Sorrentino vanno letti congiuntamente a certo cinema di Federico Fellini, del quale però non rappresentano dei meri omaggi. Youth rielabora largamente i motivi creativi di 8 ½, di cui è ricchissimo di citazioni. La grande bellezza cita evidentemente La dolce vita, lavorando a livello concettuale e intertestuale sulla sua resa della Città Eterna come simbolo dell’eccesso consumistico e dello smarrimento

^ Back to Top