35 Torino Film Festival: Un beau soleil interieur di Claire Denis è un prezioso esempio del più elegante cinema francese contemporaneo

Probabilmente Un beau soleil interieur, ultima fatica di Claire Denis, è l’opera più preziosa vista al 35esimo Torino Film Festival. Straordinaria interpretazione di Juliette Binoche che incarna impeccabilmente la solitudine di una donna cui è andata male e non riesce a trovare il suo posto nel difficile mondo dei sentimenti

4 Dicembre 2017

35 Torino Film Festival: arrivano gli zombie con Les Affamès e The Cured

Al 35° Torino Film Festival nella sezione collaterale After Hours sono state presentate due pellicole con protagonisti gli zombie: Les Affamès del canadese Robin Aubert e il film irlandese The Cured di David Freyne. Presi singolarmente le due opere non aggiungono nulla di nuovo al sottogenere horror creato nell’era moderna dal genio di George Romero. Forse diventa difficile trovare nuove strade da seguire e il sottogenere sugli zombi inizia a mostrare la corda. Che sia l’inizio di una crisi? Restiamo in attesa di essere smentiti

4 Dicembre 2017

35 Torino Film Festival: Most beautiful island, l’esordio della madrilena Ana Asentso, un film non indimenticabile ma non del tutto deprecabile

Most beautiful island segna il debutto alla regia dell’attrice spagnola trentanovenne Ana Asensio. Buon senso estetico ma una sceneggiatura non sempre fluida, per un’opera d’esordio non indimenticabile ma nemmeno del tutto criticabile

2 Dicembre 2017

Al 35 Torino Film Festival è andato in scena Trabalho de Concetraçao, la raffazzonata performance di Asia Argento & Co.

L’attesa performance di Asia Argento aveva tutte le premesse per creare interesse o quanto meno scalpore positivo dopo il tornado mediatico delle molestie sessuali. Ma, purtroppo, si è rivelata un’esperienza un po’ raffazzonata

2 Dicembre 2017

35 Torino Film Festival: Wind River di Taylor Sheridan, un thriller ad alta tensione con una grande prova di Jeremy Renner

Il debutto alla regia di Taylor Sheridan, sceneggiatore di Sicario e di Hell or High Water, è un thriller dal sapore western sulla nuova frontiera americana. Stilisticamente apprezzabile e con un Jeremy Renner in una grande interpretazione: un personaggio-icona a tutto tondo, immerso in un paesaggio di grande respiro visivo

1 Dicembre 2017

35 Torino Film Festival: Dark River di Clio Barnard, melodramma contemporaneo nelle campagne inglesi

Dark River di Clio Barnard è un melodramma contemporaneo ambientato nelle campagna inglese dello Yorkshire con al centro un altro personaggio femminile vittima di violenze. La struttura narrativa è fin troppo satura e la messa in scena non sempre efficace

30 Novembre 2017

35 Torino Film Festival: Verão Danado del giovane portoghese Pedro Cabeleira, uno spaccato piuttosto autentico di parte del mondo giovanile dei nostri tempi

Nella sezione Onde si è distinto Verão Danado , debutto del giovanissimo regista portoghese Pedro Cabeleira. Vitalità, ambizioni, emozioni e interessi personali del mondo giovanile seppelliti in un vagare sterile, pur di non sentire la solitudine e la paura di vivere

29 Novembre 2017

35 Torino Film Festival: They di Anahita Ghazvinizadeh, una riuscita e intensa elegia sulla ricerca di identità

They non è solo un film su un transgender e sulla sua complessa formazione dell’ identità. È molto di più: la storia di J è una sineddoche per mettere in scena una serie di ibridazioni, di confronti e passaggi identitari. È un’opera delicata, curata nella messa in scena e con una sceneggiatura scritta in modo intelligente. Uno dei migliori film presenti al 35° Torino Film Festival

29 Novembre 2017

35 Torino Film Festival: Messi and Maud, l’intenso esordio alla regia di Marleen Jonkman

Un bimbo cileno e una donna europea si incontrano e si curano a vicenda percorrendo un tratto della loro strada insieme attraverso i meravigliosi paesaggi cileni. Marleen Jonkman, al suo esordio, mette in scena un’intensa e fugace relazione

28 Novembre 2017

35 Torino Film Festival: Il fantasma del palcoscenico è uno straordinario esempio di cinema tra le tante opere della retrospettiva dedicata a Brian De Palma

Il fantasma del palcoscenico è uno straordinario esempio di cinema, tra i primi lavori del cineasta americano Brian De Palma, che rappresenta a pieno titolo una delle visioni più appaganti per qualsiasi amante della Settima Arte

27 Novembre 2017

35 Torino Film Festival: The Crescent di Seth A. Smith, horror metafisico di fascinosa resa visiva

The Crescent è un horror metafisco che crea una sottile e costante tensione, con immagini e sonorità che producono una grande suggestione. Lavorando sulla sinestesia tra vista e udito, Seth Smith provoca un’ipnotica attenzione sull’inquadratura, come se si guardasse un punto focale di un’opera astratta

26 Novembre 2017

35 Torino Film Festival: Tito e gli alieni di Paola Randi, una commedia fantascientifica poco riuscita

Tito e gli alieni strizza l’occhio al cinema di Steven Spielberg e Robert Zemeckis, restando lontano anni luce dai suoi modelli, e mantenendosi all’interno dello spirito della “commedia all’italiana” più manierista e superficiale, trasportata all’interno di luoghi e traiettorie visive contrastanti con un il risultato poco riuscito

26 Novembre 2017

35 Torino Film Festival: The disaster artist, l’ultimo lavoro di James Franco, è una divertentissima commedia decisamente riuscita

Esilarante, frizzante, ma anche dolce fino a diventare in alcuni punti persino commovente, The disaster artist, il nuovo lavoro di James Franco presentato in anteprima al Torino Film Festival. Non stupirebbe affatto che questa commedia riuscitissima si portasse a casa più di una nomination agli Oscar che, nel caso, sarebbero assolutamente meritate. L’uscita nelle sale italiane è prevista per Gennaio 2018

26 Novembre 2017

35 Torino Film Festival: Sion Sono apre la manifestazione con la serie tv Tokyo Vampire Hotel

Presenza costante del Torino Film Festival, il prolifico regista giapponese Sion Sono torna con un lavoro ancora una volta, e se possibile, più cacofonico, sgargiante e canzonatorio rispetto ai suoi film più prorompenti e apparentemente meno seri. La serie è stata prodotta da Amazon

25 Novembre 2017
^ Back to Top