Dirty Dancing: il remake diventa serie tv

Un film cult degli anni '80 che diventa una serie tv, trasmessa a partire dal 24 maggio 2017 negli Stati Uniti

In principio doveva essere un remake per il grande schermo. L’effetto nostalgia e il grande successo delle fiction, hanno trasformato Dirty Dancing in serie Tv.

La pellicola Dirty Dancing – Balli proibiti, consacrò nell’olimpo delle celebrità il compianto Patrick Swayze, che per l’occasione seppe abbinare doti di recitazione a quelle di formidabile ballerino. Al suo posto, Colt Prattes, il cui compito non è dei più semplici.

Nel reboot, la parte di Baby, l’iniziale ragazze impacciata che ben presto apre le ali per spiccare il volo della maturità, è interpretata da Abigail Breslin, che prende il posto di Jennifer Grey.

Nel cast, anche Nicole Scherzinger, ex Pussycat Dolls, e vincitrice nel 2010 di “Dancing with the Stars“, che torna a ballare, sexy e sinuosa, nel remake per la tv, in cui sarà l’insegnante di ballo Penny Rivera, che rimane incinta e decide di abortire lasciando spazio a Baby. Nessuna data ancora per il pubblico fuori dai confini a stelle e strisce.

In origine, il budget destinato alla pellicola fu di basso profilo, con attori poco conosciuti e alle prime armi. Ben presto, l’enorme successo fece incassare oltre 214 milioni di dollari, diventando il primo film a vendere 1 milione di copie home video.

Dario Cataldo

GUARDA IL TRAILER >>

Utlima modifica: 25 Maggio, 2017



Condividi