fbpx
Connect with us

NEWS

Sundance Film Festival 2015: i Vincitori

“Me & Earl & The Dying Girl” di Alfonso Gomez-Rejon si aggiudica i due premi più ambiti: il Gran Premio della Giuria e il Gran Premio del Pubblico per i film americani (U.S. Dramatic), mentre per la sezione documentari è “The Wolfpack” (Crystal Moselle) a vincere il Gran Premio della Giuria (U.S. Documentary)

Publicato

il

Si è concluso ieri a Park City, con la serata finale delle premiazioni, il Sundance Film Festival 2105, il festival cinematografico dedicato alla produzione indipendente, fondato da Robert Redford nel 1981.

Vincitore assoluto di questa edizione Me & Earl & The Dying Girl di Alfonso Gomez-Rejon che si aggiudica i due premi più ambiti: il Gran Premio della Giuria e il Gran Premio del Pubblico per i film americani (U.S. Dramatic). Basato sull’omonimo romanzo di Jesse Andrews (che ne è anche lo sceneggiatore), il film racconta la storia di Greg, adolescente solitario e piuttosto asociale, la cui unica passione è girare bizzarri film amatoriali con l’amico Earl; ma tutto cambia quando la madre lo costringe a stringere amicizia con Rachel (la dying girl del titolo), sua compagna di classe malata di leucemia.

Per la sezione documentari invece, è The Wolfpack a vincere il Gran Premio della Giuria (U.S. Documentary). La storia che qui ci propone Crystal Moselle è inquietante e allo stesso tempo intrigante: i fratelli Angulo sono 7 ragazzi adolescenti reclusi dal padre in un appartamento di Manhattan; le uscite sono rarissime. La sola realtà per loro, l’unica finestra sul mondo, è quella che vedono sullo schermo: i classici del cinema sono la loro ispirazione. La regista, accolta in casa dai ragazzi, è riuscita a conquistare la loro fiducia e li ha filmati per anni documentando la loro vita, senza internet e cellulari e ancor peggio senza scuola, televisione e/o giornali.. solo film. Peccato che il loro non sia solo un film, ma è vita vera…

 

Tutti i Vincitori del Sundance:

Premio della Giuria U.S. Documentary The Wolfpack
(U.S.A. / Regia: Crystal Moselle)

Premio della Giuria U.S. Dramatic Me and Earl and the Dying Girl
(U.S.A. / Regia: Alfonso Gomez-Rejon, Sceneggiatura: Jesse Andrews)

Premio della Giuria World Cinema Documentary: The Russian Woodpecker
(Inghilterra / Regia: Chad Gracia)

Premio della Giuria World Cinema Dramatic: Slow West
(Inghilterra, Nuova Zelanda / Regia e Sceneggiatura: John Maclean)

Premio del Pubblico U.S. Documentary: Meru
(U.S.A. / Regia: Jimmy Chin, E. Chai Vasarhelyi)

Premio del Pubblico U.S. Dramatic: Me and Earl and the Dying Girl
(U.S.A. / Regia: Alfonso Gomez-Rejon, Sceneggiatura: Jesse Andrews)

Premio del Pubblico World Cinema Documentary: Dark Horse
(Inghilterra / Regia: Louise Osmond)

Premio del Pubblico World Cinema Dramatic: Umrika
(India / Regia e Sceneggiatura: Prashant Nair)

Premio del Pubblico – NEXT: James White
(U.S.A. / Regia e Sceneggiatura: Josh Mond)

Premio per la Miglior Regia U.S. Documentary: Matthew Heineman per Cartel Land
(U.S.A., Messico / Regia: Matthew Heineman)

Premio per la Miglior Regia U.S. Dramatic: Robert Eggers per The Witch
(U.S.A., Canada / Regia e Sceneggiatura: Robert Eggers)

Premio per la Miglior Regia – World Cinema Documentary: Kim Longinotto per Dreamcatcher
(Inghilterra / Regia: Kim Longinotto )

Premio per la Miglior Regia World Cinema Dramatic: Alanté Kavaïté per The Summer of Sangaile
(Lituania, Francia, Olanda / Regia e Sceneggiatura: Alanté Kavaïté)

Premio per la Sceneggiatura The Waldo Salt – U.S. Dramatic: Tim Talbott per The Stanford Prison Experiment
(U.S.A. / Regia: Kyle Patrick Alvarez)

Premio Speciale della Giuria per l’Impatto sociale (U.S.): Marc Silver per 3½ MINUTES
(U.S.A. / Regia: Marc Silver)

Premio Speciale della Giuria Vérité Filmmaking – U.S. Documentary: Bill Ross e Turner Ross per Western
(U.S.A., Messico / Regia: Bill Ross, Turner Ross)

Premio Speciale della Giuria per il Miglior Talento Esordiente (U.S. Documentary): Lyric R. Cabral e David Felix Sutcliffe per (T)ERROR
(U.S.A. / Regia: Lyric R. Cabral, David Felix Sutcliffe)

Premio alla Miglior Fotografia – U.S. Documentary: Matthew Heineman per Cartel Land
(U.S.A., Messico / Regia: Matthew Heineman)

Premio alla Miglior Fotografia – U.S. Dramatic: Brandon Trost per The Diary of a Teenage Girl
(U.S.A. / Regia e Sceneggiatura: Marielle Heller)

Premio al Miglior Montaggio – U.S. Dramatic: Lee Haugen for Dope
(U.S.A. / Regia e Sceneggiatura: Rick Famuyiwa)

Premio Speciale della Giuria “Collaborative Vision” – U.S. Dramatic: Advantageous
(U.S.A. / Regia: Jennifer Phang, Sceneggiatura: Jacqueline Kim, Jennifer Phang)

Premio Speciale della Giuria “Unparalleled Access” – World Cinema Documentary: The Chinese Mayor
(Cina / Regia: Hao Zhou)

Premio Speciale della Giuria “for impact” – World Cinema Documentary: Pervert Park
(Svezia, Danimarca / Regia: Frida Barkfors, Lasse Barkfors)

Premio Speciale della Giuria per il Montaggio – World Cinema Documentary: Jim Scott per How to Change the World
(Inghilterra, Canada / Regia: Jerry Rothwell)

Premio Speciale della Giuria per la Fotografia – World Cinema Dramatic: Germain McMicking for Partisan
(Australia / Regia: Ariel Kleiman, Sceneggiatura: Ariel Kleiman, Sarah Cyngler)

Premio Speciale della Giuria per la Recitazione – World Cinema Dramatic: Jack Reynor per Glassland
(Irlanda / Regia e Sceneggiatura: Gerard Barrett)

Premio Speciale della Giuria per la Recitazione – World Cinema Dramatic: Regina Casé e Camila Márdila per The Second Mother
(Brasile / Regia e Sceneggiatura: Anna Muylaert)

 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.