fbpx
Connect with us

Netflix Film

Ferry, gangster movie prequel della serie Undercover

Publicato

il

Il film è diretto da Cecilia Verheyden, già regista della seconda stagione della fortunata serie di produzione belga Undercover (ispirata alla celeberrima Breaking Bad) di cui Ferry costituisce il prequel. L’opera, infatti, è stata scritta dagli stessi showrunner della serie  Nico Moolenaar e Bart Uytdenhouwen ed è stata prodotta da deMENSEN per Netflix dove è disponibile dal 14 maggio 2021.

Ferry: la trama

Ferry Bouwman (Frank Lammers) è un gangster dall’infanzia difficile, segnata dalla figura di un padre violento ed alcolista.

Lavora con dedizione per una spietata banda criminale, che tiene le fila della malavita nella sfavillante Amsterdam. La gang è capitanata da Ralph Brink (Huub Stapel), per il quale Ferry ha una sorta di adorazione, accostando la sua figura a quella di un genitore mancato e di un mentore.

Nel corso di una rapina ad opera di alcuni malviventi, il figlio del boss viene colpito da un proiettile. Ferry è incaricato di fare vendetta. A tal fine, lascia Amsterdam e si reca in Belgio con lo scopo scovare i rapinatori con il compito di eliminarli ad ogni costo.

Nel corso del viaggio, si reca in visita dalla sorella nella provincia del Brabante da cui era fuggito anni prima. Con lei,  nonostante l’affetto, vive un rapporto conflittuale. Nell’occasione apprende una dolorosa notizia che lo turba. In ogni caso, tramite il cognato ex-collega in affari loschi, riceve indizi che gli facilitano le ricerche e che lo conducono a stabilirsi in un campeggio in zona.

Nel camping incontra la stralunata, ma deliziosa ed ingenua Danielle (Elise Schapp), che inconsapevolmente lo indirizza verso alcuni dei rapinatori ricercati. Tra i due nasce da subito intesa e simpatia.

 

Complice una serata all’insegna dello sballo, la frequentazione si trasforma, rapidamente,  in una tenera ed apparentemente spensierata, liaison amorosa.  La situazione ben presto è destinata a complicarsi, a causa di colpi di scena imprevedibili che segneranno profondamente il protagonista e gli avvenimenti futuri.

Il  gangster, che all’inizio del film si definisce “l’uomo più felice del mondo” per lo stile di vita che conduce alle dipendenze di Brinck, tornato ad Amsterdam apparirà invece sempre più stanco e depresso. Oltre che dedito all’uso di sostanze. La vita del sicario senza scrupoli non lo motiva più.  Ennesimi colpi di scena sconvolgeranno per sempre il corso degli eventi.

Un gangster movie avvincente

Ferry è un gangster movie dai ritmi incalzanti. Le vicende del protagonista, le scene di violenza contrapposte alla tenera storia d’amore con la dolce Danielle e le continue sorprese, appassionano lo spettatore. La magnetica Amsterdam, definita dallo stesso Ferry la città “che non dorme mai e che ha qualcosa per tutti“, funge da cornice accattivante.  I paesaggi della provincia belga del Brabante si contrappongono al caos cittadino e la location con le roulotte allocate nei camping,  dove si svolgono parte degli eventi, evocano film americani del genere.

Ferry: in conclusione

L’eterno dissidio tra bene e male, che non si risolve mai di netto nel film come nella vita, accompagna il pubblico in questo viaggio d’amore e malavita che segna un ottimo prodotto cinematografico europeo.

Guarda il trailer

 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Ferry

  • Anno: 2021
  • Durata: 1h e 46 '
  • Distribuzione: deMENSEN - Netflix
  • Genere: Action, Crime, Drama, Thriller
  • Nazionalita: Netherland Belgium
  • Regia: Cecilia Verheyden
  • Data di uscita: 14-May-2021