Il trailer di Fratelli nemici, dal 28 Marzo al cinema

Presentato con successo alla 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, arriva nelle sale cinematografiche italiane FRATELLI NEMICI – Close Enemies, un thriller mozzafiato in cui tradimento, vendetta e sopravvivenza spingeranno i due travolgenti protagonisti a mettere in dubbio la lealtà e la fiducia verso i loro due mondi. Il film è interpretato da due

16 Marzo 2019

Venezia 75: trionfa Cuaron, Leone d’argento ad Audiard e Gran Premio a Lanthimos. Tutti i premi assegnati

Italiani a bocca asciutta. Trionfa Cuaron, con le inevitabili polemiche sulla questione Netflix. Leone d’Argento ad Audiard e Gran Premio a Lanthimos. Peccato per Reygadas, Tsukamoto e Assayas snobbati dalla Giuria

9 Settembre 2018

Venezia 75: Nuestro Tiempo di Carlos Reygadas, forse il più bel film del concorso alla Mostra del Cinema

Ed è quasi alla fine del Festival che viene proiettato quello che probabilmente è il più bel film in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, Nuestro Tiempo, ultimo sforzo di Carlos Reygadas, che presenta al Lido un’opera dolorosa e incantevole allo stesso tempo

8 Settembre 2018

Venezia 75: Zan (Killing), l’esplosiva, ultima opera, di Shinya Tsukamoto (Concorso)

L’esplosiva, ultima opera, ad oggi, del geniale regista di Tokyo continua a formarsi e deformarsi sotto le spinte violente della sua ispirazione: lo statuto del reale si fa sempre più ambiguo, tesissimo fra una macchina a spalla disturbata e lunghe immagini di stallo che evocano paesaggi e linguaggi più meditati e filosofici

7 Settembre 2018

Venezia 75: Roberto Andò e la sua riflessione sulla potenza dell’immaginazione nell’arte e nel cinema

Roberto Andò restituisce un’opera di genere, come in Italia non si vedeva da parecchio tempo, e, contemporaneamente, dà il via a un discorso squisitamente metacinematografico che ingloba suggestioni mai banali sulla distinzione fra vero e falso. Un cinema dove è un piacere affogare, tra ammiccamenti e sottigliezze, piccole leziosità di trama e felicissime intuizioni cinefile

7 Settembre 2018

Venezia 75: con Ying, Zhang Jimou prosegue il suo rigoroso e coerente sentiero di autore

Ying di Zhang Jimou si risolve in una messa in scena sontuosa, affiancata a un simbolismo potentissimo ed esoterico. Un impianto visivo maestoso, che impasta ogni suggestione restituendo un’opera preziosa, immaginifica, enorme

7 Settembre 2018

Venezia 75: il ritorno di Mario Martone con Capri-Revolution

Il Giovane Favoloso si chiudeva con Giacomo Leopardi che recitava La Ginestra davanti al golfo di Napoli, e Capri-Revolution si apre proprio sullo stesso golfo, per raccontare vicende di qualche anno più avanti e per continuare quel flusso narrativo-storico che lega gli ultimi tre film di Mario Martone dal 2010 ad oggi

7 Settembre 2018

Venezia 75: Les Estivants, il nuovo film di Valeria Bruni Tedeschi, con Valeria Golino e Riccardo Scamarcio (Fuori Concorso)

È una riflessione autobiografica al sapore di cinema, quella che Valeria Bruni Tedeschi compie nel suo quarto film da regista e attrice protagonista: perché in Les Estivans viene messa in scena la sua famiglia, con una ricostruzione se non proprio storica, di sicuro emotiva

5 Settembre 2018

Venezia 75: Opera Senza Autore, il terzo film di Florian Henckel Von Donnersmarck, il regista de Le vite degli altri (Concorso)

In Opera senza autore – Non distogliere lo sguardo, il regista tedesco Florian Henckel Von Donnersmarck percorre tre decenni di storia tedesca; tra la guerra, la ricostruzione, il socialismo e la nascita della giovane Repubblica Federale affida al personaggio di Kurt Bernert, ispirato al pittore Gerhard Richter, il compito di spiegarci che l’arte esiste per dare consolazione

5 Settembre 2018

Venezia 75: Acusada di Gonzalo Tobal mette in scena il dramma vissuto da chi è accusato, prima che sia emessa una sentenza (Concorso)

Gonzalo Tobal (classe 1981 e alla sua quarta prova col lungometraggio) con Acusada ha riesumato il filone giudiziario-criminale riportandolo alla contemporaneità degli eventi (vedi il caso Meredith Kercher-Amanda Knox), seppur con una scelta casuale dei riferimenti

4 Settembre 2018

Venezia 75: Vox Lux di Brady Corbet, con un’ottima, ancora una volta, Natalie Portman (Concorso)

Vox Lux di Brady Corbet racconta, in forma di apologo, la fulminante ascesa di Celeste, liceale scampata all’ennesimo eccidio in una scuola pubblica americana. Il film è prepotentemente, assolutamente dominato e sorretto da Natalie Portman, in odore di Coppa Volpi

4 Settembre 2018

Venezia 75: delicata e toccante At Eternity’s Gate, l’opera di Julian Schnabel su Vincent Van Gogh (Concorso)

Un film su Van Gogh che più che parlare del pittore, racconta del suo concepire l’arte e di conseguenza la vita, o viceversa, di solitudine, di affetto, di colori e di talento. Un bel viaggio, che conferma la sensibilità di Schnabel dopo Basquiat e lo struggente Lo scafandro e la farfalla

4 Settembre 2018

Venezia 75: Sunset di Laszlò Nemes è uno sfoggio di stile artificioso e privo di anima, purtroppo deludente (Concorso)

Sunset appare una lunga, troppo lunga ed estremamente ripetitiva sequenza di scene tutte focalizzate sull’estetica, sia dei luoghi che dei personaggi, ma che rimane tale e senza anima. Impossibile non esprimere il dispiacere per la sonora delusione provocata dal nuovo film di Laszlò Nemes

4 Settembre 2018

Venezia 75: La profezia dell’armadillo, il film tratto dall’omonima graphic novel di Zerocalcare (Orizzonti)

Il problema de La Profezia Dell’Armadillo è il fatto di essere un racconto di Zerocalcare senza essere di Zerocalcare: opportunamente e doverosamente trasformato per il grande schermo, il film perde ogni intimità e ogni specificità proprio nel momento in cui dal disegno si passa all’immagine

3 Settembre 2018

Venezia 75: Jacques Audiard sbarca al Lido in versione western, atipica ma non deludente, con il suo The Sisters Brothers (Concorso)

Jacques Audiard sbarca al Lido in versione western, decisamente atipica rispetto ai suoi standard, ma non per questo deludente, e presenta nella sezione Concorso della Mostra Cinematografica di Venezia un’opera dolce e divertente, il suo primo film in lingua inglese, The Sisters Brothers

3 Settembre 2018

Venezia 75: Il Ragazzo Più Felice Del Mondo, l’opera seconda dell’illustratore Gipi

Dopo otto anni, l’illustratore porta a Venezia il suo secondo film da regista, Il Ragazzo Più Felice Del Mondo, che costituisce in tutto e per tutto un proseguimento coerente del suo lavoro cinematografico

2 Settembre 2018

Venezia 75: presentate le prime due puntate dell’adattamento di Saverio Costanzo de L’amica geniale di Elena Ferrante

Era un’impresa da far tremare i polsi: portare sullo schermo, quello piccolo per di più, la quadrilogia di Elena Ferrante, L’Amica Geniale. Ha avuto il coraggio di farlo Saverio Costanzo e la scommessa è stata vinta

2 Settembre 2018

Venezia 75: Frères Ennemis di David Oelhoffen, un poliziesco atipico che si svincola dal genere (Concorso)

Frères Ennemis di David Oelhoffen, presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, è apparentemente un film di genere, che però si svincola dai canoni di quest’ultimo ampliandone i confini e comprendendo in essi elementi ulteriori

2 Settembre 2018

Venezia 75: Peterloo di Mike Leigh è una rigorosa ricostruzione storica di grande spessore (Concorso)

Peterloo di Mike Leigh appare un’opera solida e riuscita, magari non avvincente, ma di notevole spessore. Il cineasta inglese sceglie di cimentarsi nella rappresentazione di un evento storico non molto noto

2 Settembre 2018

Venezia 75: Your face, la nuova forma evolutiva del cinema sempre inconsueto e mutevolissimo di Tsai Ming Liang (Fuori Concorso)

Sempre più ridotta all’osso qualsiasi forma di narrazione per dare spazio ad altri canali espressivi, questo ennesimo esempio di amore per il cinema e per la sua evoluzione in particolare, Your Face di Tsai Ming Liang è una sorta di meditazione attraverso l’osservazione di mimiche, sguardi, respiri

2 Settembre 2018

Venezia 75: Suspiria di Luca Guadagnino, l’iconografia femminile tra l’originale argentiano e la rivisitazione dopo oltre 40 anni

Luca Guadagnino ha dato sfogo, con entusiasmo, alla sua ossessione più grande che fin dall’infanzia lo assillava. Sarà il pubblico (curioso e impaziente) a tirare le conclusioni di questa scommessa che, al momento, sembra vinta

2 Settembre 2018

Venezia 75: Double vies (Non-Fiction) di Olivier Assayas, con Guillaume Canet e Juliette Binoche

Terzo giorno di festival dove, tra gli altri, è il turno del francese Olivier Assayas che, con Double vies (Non-Fiction), porta al Lido una ventata di comicità intellettuale (il regista è anche autore della sceneggiatura). Un omaggio, in parte, alle screwball comedy americane

1 Settembre 2018

Venezia 75: The Ballad Of Buster Scruggs, il ritorno di Joel ed Ethan Coen (Concorso)

Vedendo The Ballad Of Buster Scruggs – confrontandolo con El Grinta, o anche Ave Cesare! – non può non saltare agli occhi una certa attitudine alla coazione, un vaghissimo deja-vù, in riferimento a una leziosità di sguardo e di intenti tipica della celebre coppia di registi

1 Settembre 2018

Venezia 75: A star is born, l’esordio alla regia di Bradley Cooper con Lady Gaga (Fuori Concorso)

A Star Is Born è l’esordio (sorprendente, per molti versi) di Bradley Cooper alla regia, che ha voluto come protagonista del suo film, il terzo remake del celebre È Nata Una Stella, la superstar Lady Gaga

1 Settembre 2018

The Other Side of the Wind, il film inedito di Orson Welles, sarà presentato oggi in prima mondiale a Venezia

È il film più atteso dai cinefili, l’incompiuto di Orson Welles che finalmente portato a termine sarà presentato il 31 agosto in prima mondiale alla Mostra del cinema di Venezia fuori concorso. The Other Side of the Wind andrà su Netflix (che ha finanziato il completamento dell’opera), il 2 novembre, secondo quanto annunciato insieme ad un primo trailer

31 Agosto 2018

Venezia 75: The favourite, l’irriverente e spregiudicato, ma anche divertente, film di Yorgos Lanthimos, con Rachel Weisz, Olivia Colman e Emma Stone (Concorso)

Nuova prova di estro per lo stravagante regista greco Yorgos Lanthimos, che nel suo ultimo lavoro, The favourite, unisce malizia, perizia, intelligenza e la sua solita buona dose di provocazione, realizzando un’opera decisamente godibile

31 Agosto 2018

Venezia 75: The Mountain di Rick Alverson, con Jeff Goldblum e Tye Sheridan (Concorso)

The Mountain non riesce a superare i suoi stalli, i suoi punti morti, ondeggiando incerto fra una ricerca formale estetizzante ed estrema e la voglia di liberarsi in un territorio sensoriale più anarchico, mentre assume inevitabilmente il gusto di occasione mancata.

30 Agosto 2018

Venezia 75: Sulla mia pelle, il film di Alessio Cremonini sul caso Cucchi con Alessandro Borghi (Orizzonti)

Il film di Cremonini gioca fin troppo in sottrazione e gira intorno alla pietà umana, a un senso di commozione che spesso al cinema è un boomerang, un’arma a doppio taglio. Non ci sono altro che loro, gli attori, che divorano il film con la loro frustrata ricerca del pianto

30 Agosto 2018

Venezia 75: The First Man di Damien Chazelle con Ryan Gosling apre la mostra

Questa volta Damien Chazelle si avventura nel racconto della carriera dell’astronauta americano Neil Armstrong. The first man è un film non privo di pregi, ma dal regista di La La Land ci si aspettava di più

30 Agosto 2018

Venezia 75: Assayas, Audiard, Coen, Lanthimos, Reygadas, Tsukamoto e tanti altri. Il programma completo

La Biennale ha annunciato il programma della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Una selezione di altissimo livello che non teme il confronto con il festival di Cannes. Ecco i titoli delle varie sezioni

25 Luglio 2018
^ Back to Top