Al via a Cagliari dal 14 Dicembre l’Across Asia Film Festival

Al via a Cagliari dal 14 al 20 dicembre ACROSS ASIA FILM FESTIVAL 2019  Torna anche quest’anno il Festival internazionale dedicato al cinema asiatico, con un’esplorazione sulla produzione del Sud est dell’Asia e dell’Estremo Oriente e, in particolare, sulla cinematografia di Taiwan e delle Filippine. Una settimana di appuntamenti fra proiezioni con prime nazionali, masterclass,

Babel Film Festival: domani a Cagliari la giornata conclusiva con la premiazione dei film in concorso

Domani, sabato 7 dicembre a Sa Manifattura, la premiazione dei film in concorso: 13 riconoscimenti da parte di 10 giurie per un montepremi di oltre 15 mila euro. In chiusura il Cinematica dj set con Gianmarco Diana. Al mattino, alla Mem, la masterclass di Daniele Maggioni. Arriva il giorno dei verdetti, domani sabato 7 dicembre, per la sesta edizione del Babel Film Festival, la rassegna dedicata

Babel Film Festival: un grande concerto domani al Nanni Loy con Flo, Joan Isaac, Rossella Faa

Società Umanitaria Società Umanitaria – Cineteca Sarda,  Associazione culturale Babel, Terra de Punt e Areavisuale presentano BABEL FILM FESTIVAL 2-7 dicembre – Cagliari  Domani, venerdì 6 dicembre, le minoranze linguistiche in musica per il grande concerto alla sala Nanni Loy dell’Ersu con Flo, Joan Isaac, Rossella Faa, Randagiu Sardu e il Tenore Supramonte di Orgosolo. Al mattino la masterclass di Lara Saderi, un convegno internazionale su cinema e

Jerzy Skolimowski è il protagonista della retrospettiva del 38 Bergamo Film Meeting

Bergamo Film Meeting International Film Festival 38^ edizione, 7 – 15 marzo 2020   Protagonista della retrospettiva della 38a edizione di Bergamo Film Meeting sarà Jerzy Skolimowski, regista, sceneggiatore e attore polacco, figura tra le più importanti e originali del cinema d’autore mondiale, anticonformista e osservatore disincantato della società borghese e consumistica. Di grande rilievo sarà l’omaggio al maestro

Babel Film Festival: la poesia sarda e la lingua sassaresse, le masterclass e gli ospiti da Spagna e Francia

Società Umanitaria Società Umanitaria – Cineteca Sarda,  Associazione culturale Babel, Terra de Punt e Areavisuale presentano 2-7 dicembre – Cagliari  Domani, giovedì 5 dicembre, l’esordio alla regia di Sergio Scavio, il film sulla poesia sarda di Roberto Priamo Sechi, gli ospiti dall’Italia, dalla Spagna e dalla Francia. E al mattino la masterclass di Massimo Mariani.        

In arrivo il 19esimo River to River, il primo festival di cinema indiano a Firenze

Dal 5 al 10 dicembre al cinema La Compagnia di Firenze e in vari spazi della città Amori, passioni e ritratti dell’India contemporanea: a Firenze il 19/mo River Florence Indian Film Festival L’unico festival in Italia che racconta il volto dell’India contemporanea tra proiezioni, mostre, talk, lezioni di cucina ed eventi off In programma due mostre fotografiche:

The last porno show di Kire Paputts

37 Torino Film Festival: The Last Porno Show di Kire Paputts (After Hours)

Presentato nella sezione After Hours al 37 Torino Film Festival, The Last Porno Show del regista canadese Kire Paputts è un film grottesco e drammatico, il percorso psicoanalitico di un’infanzia piena di errori e di rimpianti, vissuta  con un padre ingombrante da dimenticare ma anche da recuperare. “Per gli uomini i film a luci rosse

Riff Awards 2019: Desaturated di Marina Stepanska

Desaturated è un cortometraggio originale, per certi versi anomalo, quasi una sperimentazione cromatica in assenza di forma cinematografica. La protagonista si muove in un mondo di colori sgargianti, dove il bianco e nero è vietato per non deprimere la popolazione; ma lei è vestita di nero e per dieci minuti la seguiamo mentre corre, scappando

37 Torino Film Festival: il miglior film è A white, white day dell’islandese Hlynur Palmason

37 TORINO FILM FESTIVAL I PREMI UFFICIALI La Giuria di Torino 37 – Concorso Internazionale Lungometraggi, presieduta da Cristina Comencini (Italia) e composta da Fabienne Babe (Francia), Bruce McDonald (Canada), Eran Riklis (Israele), Teona Strugar Mitevska (Macedonia) assegna i premi: Miglior film(€18.000) a: HVÍTUR, HVÍTUR DAGUR / A WHITE, WHITE DAY di Hlynur Pálmason (Islanda/Danimarca/Svezia) Premio

Riff Awards 2019: My Father’s is My Mother’s Brother di Vadym Ilkov

C’era molta curiosità ai Riff Awards 2019 per le proposte di Focus Ucraina – Il nuovo cinema ucraino: la realtà che ispira, sezione di corti e lungometraggi affidata all’esperta Nadia Zavarova. Molto varia la selezione. E tra i lavori visionati nei giorni scorsi al Nuovo Cinema Aquila una risonanza emotiva particolarmente forte la si è

37 Torino Film Festival: Beanpole di Kantemir Balagov (Concorso)

Era atteso al varco, Kantemir Balagov, dopo l’esordio di Tesnota, film sorprendente che aveva già tutte le carte in regola per fare del suo giovane autore, allievo di Sokurov, uno dei nomi di spicco del nuovo cinema russo. Spiazza e non poco, allora, che la sua seconda fatica, Beanpole, presentata in concorso al 37 Torino

37 Torino Film Festival: Tommaso di Abel Ferrara (Festa Mobile)

Un americano a Roma. Potrebbe essere definito così, in breve, Tommaso, protagonista dell’omonimo film di Abel Ferrara presentato nella sezione Festa Mobile del Torino Film Festival. Un artista trapiantato in un’altra realtà che si porta però appresso il fardello della propria, quello di una vita fatta di eccessi, dipendenze e paure. Difficilmente, oggi, si potrebbe

37 Torino Film Festival: El Hoyo di Galder Gaztelu-Urrutia (Concorso)

El Hoyo di Galder Gaztelu-Urrutia presente in concorso al 37 Torino Film Festival è una riuscita distopia sulla società contemporanea. Un uomo di nome Goreng si risveglia in una prigione verticale insieme a un anziano compagno. Al centro della stanza c’è una fossa in cui scorre, dall’alto verso il basso, una piattaforma con ogni prelibatezza.

37 Torino Film Festival: Synonymes di Nadav Lapid (Onde)

Si può davvero rinnegare il proprio passato, le proprie radici, la propria storia? Pare indagare tutti i possibili risvolti di questa domanda un film come Synonymes di Nadav Lapid, già premiato con l’Orso D’Oro a Berlino e ora presentato nella sezione Onde al Torino Film Festival.   Una pellicola parlatissima, quella del regista israeliano, imprevedibile

37 Torino Film Festival: Blood Quantum di Jeff Barnaby (After Hours)

Blood Quantum di Jeff Barnaby è un horror nel solco della tradizione di denuncia sociale dei movies zombi delle origini, della lezione di George Romero e del cinema indipendente degli anni Settanta. Ambientato nella riserva indiana di Red Crow in Canada, mette in scena il dramma di una famiglia di nativi Mi’gmaq e della loro

37 Torino Film Festival: La Gomera di Corneliu Porumboiu (Festa Mobile)

Al 37 Torino Film Festival arriva l’ultima pellicola del regista rumeno Corneliu Porumboiu, La Gomera, già in concorso all’ultimo Festival di Cannes. Cristi (Vlad Ivanov) è un poliziotto corrotto che lavora presso la procura di Bucarest. Arriva nell’isola de La Gomera nelle Canarie per imparare una lingua composta da fischi. Gli servirà per comunicare con

Riff Awards: tutti i vincitori della diciottesima edizione

RIFF Awards 2019: annunciati i vincitori della XVIII edizione Miglior Film è “37 Seconds” di Hikari su un’autrice di manga in sedia a rotelle per i Documentari Internazionali vince “Dave Grusin: Not Enough Time” sul compositore Premio Oscar di Tootsie e Il laureato e per i doc. italiani “Pastrone!” di Lorenzo De Nicola sul regista di Cabiria per i

Riff Awards 2019: Dave Grusin: Not Enough Time di Barbara Bentree

Storia di un talento eccelso; la regista Barbara Bentree ci racconta il grande pianista e compositore Dave Grusin nel documentario Dave Grusin: Not Enough Time, in concorso alla 18a edizione del Riff Awards 2019. Il film è un tributo al musicista, vincitore di un premio Oscar nel 1989 per la colonna sonora di Milagro e

Riff Awards 2019: Affittasi vita di Stefano Usardi

Trieste, oggi. Il pittore Michele deve terminare una pala d’altare da cui dipende la propria carriera, ma è in piena crisi creativa. Il lavoro gli è stato trovato dalla ricca compagna, che lo ha addomesticato alla vita matrimoniale provvedendo a tutte le sue necessità economiche e appiattendo però il suo spirito artistico. Interpellata dal committente

Riff Awards 2019: The world according to Amazon di Adrien Pinon, Thomas Lafarge (Concorso Internazionale Documentari)

Due giovani registi, Adrien Pinon e Thomas Lafarge, 52 soli minuti, una chiarezza rara persino per il cinema: The world according to Amazon è un inequivocabile segnale, inquietante e complesso, la cui serrata linearità non lascia spazio ad alibi. In Concorso nella sezione Internazionale Documentari al RIFF, l’opera franco-canadese affronta la realtà dell’impero di Jeff

Riff Awards 2019: Tremors di Jayro Bustamante

In un paese fortemente cristiano del Centro America va in scena la storia di un giovane padre che dichiara la propria omosessualità, ma dovrà fare i conti con una comunità chiusa e conservatrice, incapace di accettarlo, nella quale dovrà combattere un’ardua battaglia per non perdere il legame con i propri figli. Quando si è costretti

^ Back to Top