Lamezia Film Fest: Italian Psycho. Intervista a Maccio Capatonda

Vincitore del premio Paolo Villaggio al Lamezia Film Fest, Maccio Capatonda è artefice di una comicità capace di coniugare la tradizione della maschera italiana con i tempi e i modi propri dei nuovi media facendosi interprete delle nevrosi dell’Italia contemporanea. Questo e altro nell’intervista che state per leggere.

Candidato agli Oscar latinoamericani per la colonna sonora di Tiempo Compartido, abbiamo incontrato Giorgio Giampà, autore delle musiche di Butterfly

Nominato agli Emmy messicani per la colonna sonora di Tiempo Compartido, il film di Sebastiano Hoffman vincitore del premio per la migliore sceneggiatura al Sundance Film Festival, Giorgio Giampà ha lavorato a film come Il padre d’Italia di Fabio Mollo e La profezia dell’armadillo. Lo abbiamo incontrato alla presentazione di Butterfly, il film di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman di cui Giampà ha scritto le musiche. Con lui abbiamo parlato dall’essenza del suo lavoro e del rapporto tra cinema e musica

ll cinema come rischio e ambizione: intervista a Francesco Zippel, regista di Friedkin Uncut – Un diavolo di regista

Tra i registi della nuova Hollywood William Friedkin è, insieme ad Hal Ashby, il vertice di un’anomalia destinata a fare discutere. Friedkin Uncut – Un diavolo di regista è una ricognizione a tutto campo dell’uomo e dell’artista fatta da chi Friedkin lo conosce bene. Da Il braccio violento della legge a Il salario della Paura passando per L’esorcista,  Cruising e Vivere a morire a Los Angeles, i capolavori del regista americano rivivono attraverso la conversazione con Francesco Zippel, regista di Friedkin Uncut

“Volevo un noir a colori, pervaso di luce e di vento”: intervista a Christian Petzold, regista de La donna dello scrittore

Affermatosi negli anni come uno dei grandi registi  europei e contemporanei il tedesco Christian Petzold ha raccontato la storia del suo paese attraverso personaggi memorabili come lo sono quelli di La scelta di Barbara e Il segreto del suo volto. Sospeso tra passato e presente in una Marsiglia  misteriosa e sospesa,  La moglie dello scrittore ne conferma la poetica e il talento. In occasione dell’uscita del film gli abbiamo rivolto alcune domande.

Fare l’attrice è un’opportunità di conoscenza: conversazione con Micaela Ramazzotti, protagonista di Ti presento Sofia, al cinema dal 31 ottobre

Micaela Ramazzotti è senza dubbio una delle interpreti più importanti e versatili del cinema italiano. A parlare per lei non è solo la lista degli autori con la quale ha lavorato, ma anche uno stile di recitazione a fior di pelle che le consente ogni volta di far vibrare le corde più intime dei suoi personaggi. L’uscita del suo nuovo lungometraggio, Ti presento Sofia, dal 31 ottobre nelle nostre sale, è stata un’occasione unica per parlare con lei del film e, più in generale, del suo modo di essere d’attrice

Festa del cinema di Roma: intervista a Silvio Soldini, regista di Treno di parole, racconto per immagini e parole di Raffaello Baldini

Considerato dalla critica tra i più importanti della nostra contemporaneità, Raffaello Baldini è un poeta dialettale pressoché sconosciuto. In linea con le caratteristiche del proprio cinema, Silvio Soldini si incarica di diffonderne la conoscenza con Treno di parole, presentato in anteprima alla Festa del cinema di Roma. Del documentario abbiamo parlato con il regista

L’importanza di rimanere se stessi: Stefano Sollima racconta l’esperienza americana sul set di Soldado

Distribuito  in 800 sale da Leone Film Group insieme a Rai Cinema, l’uscita di Soldado è stata l’occasione per parlare con Stefano Sollima della sua esperienza nel cinema americano. Più che una conversazione, quella del regista romano è stata per i presenti una vera e propria master class in cui oltre al film si è parlato del rapporto tra opera e regista e tra quest’ultimo e i sistemi di produzione

Torna per la 18a edizione il TOHorror Film Fest: intervista al direttore artistico Massimiliano Supporta

Aggregatore di un pubblico sempre più eterogeneo e fautore di un cinema capace di intercettare le ansie e le paure della nostra società, il TOHorror Film Fest continua il suo percorso di crescita mantenendo salda il proprio spirito indipendente. Alla vigilia della 18 edizione, prevista dal 10 al 14 ottobre al Cinema Massimo e al Blah Blah Cineclub di Torino, abbiamo incontrato Massimiliano Supporta, il direttore artistico della manifestazione

Il lato oscuro di Christian Carion: intervista al regista di Mio figlio

Autore di un thriller che unisce cinema di genere e sperimentazione artistica, Christian Carion ci riporta all’essenza primordiale della settimana arte dando modo a Guillaume Canet di cimentarsi in una prova d’attore che non prevedeva alcun appello. Come sia riuscito a conciliare questa poetica con la commerciabilità del film lo abbiamo chiesto direttamente a lui. Ecco cosa ci ha detto

Cinema e Rum: intervista a Leonardo Pinto, direttore dello ShowRum 2018

Alla vigilia della sesta edizione dello ShowRum 2018 (Roma – 30 settembre e 1 ottobre 2018), uno dei più importanti eventi al mondo e primo in Italia dedicato al Rum e alla Cachaca abbiamo intervistato il suo direttore Leonardo Pinto , riconosciuto a livello mondiale come uno dei migliori esperti di rum in Europa. Appassionato di cinema e letteratura abbiamo chiesto di dirci come registi e scrittori hanno raccontato la storia del famoso liquore

Nell’antro del mostro: intervista a Massimo D’anolfi e Martina Parenti, registi di Blu

Presentato nella sezione Orizzonti Cortometraggi, il film Blu di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti è l’ultimo atto di un cinema che sfida lo spettatore immergendolo in un’esperienza sensoriale che gli consente di remigare a guardare la realtà che lo circonda. Blu racconta un viaggio notturno e sotterraneo all’interno della TBM (Tunnel Boring Machine), il macchinario utilizzato per scavare i tunnel e le metropolitane di tutto il mondo.

Most Beautiful Island: intervista alla regista Ana Asensio

Most Beautiful Island, esordio alla regia dell’attrice Ana Asensio, è un film indipendente che utilizza i generi cinematografici per raccontare la storia della protagonista e quella della città di New York, emblema di un sogno americano che forse non esiste più. Taxi Drivers ha incontrato la regista spagnola

Ogni persona è unica e importante: intervista ad Abel Ferrara, regista di Piazza Vittorio

Sala gremita e una lunga fila di persone rimaste senza biglietto. È quello che è successo qualche giorno fa all’Apollo 11 di Roma, in occasione della proiezione di Piazza Vittorio, il documentario che Abel Ferrara ha dedicato a una dei luoghi storici della città capitolina. Introdotto dall’autore, Piazza Vittorio è cinema di Ferrara allo stato puro, vitale e allo stesso tempo tragico. Presenti all’evento, abbiamo avuto modo di rivolgere qualche domanda al grande regista americano

Ritornare alla radice: intervista a Dario Albertini, il regista di Manuel

A distanza di qualche anno dall’uscita del suo primo documentario (Slot, 2013) di cui Taxi Drivers aveva pubblicato una delle prime recensioni, Dario Albertini esordisce nel lungometraggio di finzione con Manuel, un’opera emozionale e potente, interpretata dalla rivelazione Andrea Lattanzi. Più che un’intervista, quella che segue è una vera e propria incursione nell’anima del film

Le sfumature della colpa: intervista a Ferenc Török, regista di 1945

“Il figlio di Saul”, “Corpo e anima” e ora “1945”: dopo quello romeno, il cinema ungherese è diventato una delle realtà più vitali e innovative del panorama europeo e mondiale. Approfittando della sua presenza in Italia, abbiamo incontrato  il regista di 1945, Ferenc Török, e con lui abbiamo parlato dello stato del cinema ma anche della Storia del suo paese: di ieri e soprattutto di oggi

Il piacere di dirigere gli attori: intervista a Valerio Attanasio regista de Il Tuttofare, con uno strepitoso Sergio Castellitto

Sceneggiatore di Smetto quando voglio, Valerio Attanasio esordisce alla regia con una commedia all’insegna del ritmo e della qualità degli attori, guidati da un Sergio Castellitto in versione mattatore. In occasione dell’uscita de Il tuttofare abbiamo incontrato il regista chiedendogli del suo film e facendo il punto sullo stato attuale della commedia italiana.

Jeannette – L’enfance de Jeanne d’Arc: Taxi Drivers intervista Bruno Dumont, in occasione dell’uscita del suo ultimo film

Più volte vincitore al Festival di Cannes, Bruno Dumont è autore di un cinema disturbante e antagonista di fronte al quale è impossibile restare indifferenti. Lo abbiamo incontrato in occasione della presentazione di Jeannette – L’enfance de Jeanne d’Arc, commedia musicale che non mancherà di far discutere per la libertà e le valenze con cui il regista riformula la mitologia di una delle icone più importanti del suo paese

^ Back to Top