cq5dam.web.738.462

Sunset di Laszlo Nemes: una gabbia artistico-estetica di grande consapevolezza stilistica, frustrante e ipnotica, generosa ed esigente

Un’opera sofisticatissima, senza concessioni interpretative, nella quale si fonde il rapporto di assoluta complementarietà di bios e thanatos, convogliato dalla malinconia di ciò che si sta per perdere e l’angoscia per l’ineluttabilità enigmatica degli eventi: una mutilazione narrativa che non esita ad amputare qualunque semplificazione per incastrare lo spettatore in una visione altrimenti indecifrabile

loro-2 (1)

Si intitola Loro ma si legge solo

Paolo Sorrentino riesce a cogliere il dramma più intimo e lacerante di Silvio Berlusconi, ritraendolo per ciò che è (sempre stato): un uomo solo, imprigionato e ingabbiato nella sua stessa, eterna, logorante e sfiancante messa in scena

split-1-1180x500 (1)

Split di M. Night Shyamalan, ovvero il dolore insostenibile di un’anima fatta a pezzi

M. Night Shyamalan si ispira a una storia vera, quella di Billy Mallaghan, un uomo che negli anni ‘70 ha rapito e violentato tre ragazze ed è stato assolto per infermità mentale in seguito al riconoscimento del suo gravissimo Disturbo Dissociativo dell’Identità, a causa del quale la sua persona ha potuto contenere ben 24 identità diverse e distinte che sono state riconosciute sia dal punto di vista clinico che legale

sorrentino

Loro 1: dacci oggi la nostra polemica social-mediatica quotidiana

Questo pezzo non vuole ergersi a difesa del cinema di Paolo Sorrentino (non avrebbe molto senso e tra l’altro Sorrentino non ne ha affatto bisogno) ma piuttosto cercare di capire come mai qui da noi sia diventato uno dei registi che più divide critica e pubblico, un po’ come accade a livello internazionale a Lars von Trier, Michael Haneke o Darren Aronofsky

Il-giovane-Karl-Marx-3

Non solo Karl Marx e Friederich Engels nel film di Raoul Peck, ma anche, e soprattutto, le importantissime figure femminili della loro vita

A duecento anni dalla nascita di un immenso pensatore, viene finalmente raccontata, insieme ad una grande storia di amore e di amicizia, la potente passione politica e l’impegno rivoluzionario di un genio affascinante e controverso sul quale si è risvegliato un interesse inatteso sebbene auspicabile, seguito da una ravvivata popolarità

salome_carmolo_bene-1024x636

Carmelo Bene: l’eccesso è adesso

L’avventura cinematografica di Carmelo Bene fu unica, estrema. Un corpo a corpo estenuante con il dispositivo tecnico, un tentativo titanico di far sprofondare il visibile nell’invisibile, sfidando l’invalicabile materialità della pellicola

Taxi Drivers_Nocturama_Bertrand Bonello

Nocturama di Bertrand Bonello, la messa in scena dell’alienazione radicale che ha perso ogni traccia di sé

Nocturama di Bertrand Bonello svela, con sofisticato mistero artistico, che tutti i valori sono regolati da un mercato mascherato da entità metafisica invisibile che incide pesantemente sulle vite senza che la più organizzata ribellione possa minimamente scalfirlo. L’esito è quello della strumentalizzazione della pseudoribellione: la globalizzazione assorbe in sé, nelle maglie dell’economia, anche la nostalgica lotta tra il servo e il padrone, i quali non hanno più modo di contrastarsi ma solo di allearsi

mudbound-netflix

Mudbound, il film sul razzismo dell’America degli anni ’40, tratto dal libro di Hillary Jordan e diretto da Dee Rees, su Netflix

Mudbound, tratto dall’omonimo libro del 2008 di Hillary Jordan e diretto dalla regista e co-sceneggiatrice Dee Rees, racconta una vicenda piccola e insieme grande di quell’America degli anni ’40. Da segnalare le prove recitative di Carey Mulligan e Mary J. Blige, insieme a quella dei due ragazzi Garrett Hedlund e Jason Mitchell

david letterman

Non c’è bisogno di presentazioni: David Letterman intervista Barack Obama nel suo nuovo talk show su Netflix

Tre anni dal suo addio al Late Show, il programma della CBS che dal 1980 ha accompagnato milioni di americani fino ad arrivare nelle nostre reti, David Letterman è sbarcato nel catalogo Netflix. Ospite della trasmissione, ora passata nelle mani del presentatore Stephen Colbert, un uomo che ha di fatto cambiato la storia degli Stati Uniti essendo stato il primo presidente di colore a governare nella sala ovale: Barack Obama

Caccia Al Tesoro di Carlo Vanzina

Caccia al tesoro, l’ultimo film dei fratelli Vanzina è un omaggio all’arte sacra del raccontare

Caccia al Tesoro è una commedia sulla Commedia della vita, sui mille mascheramenti che mettiamo in atto quotidianamente per cercare di tirarci fuori da situazioni difficili, a volte anche disperate; i dialoghi sono impreziositi da citazioni che guardano sicuramente al passato ma raccontano il tempo presente. E oggi come ieri (e come sarà domani) è l’arte sacra del raccontare, che quando è ben fatta, riesce a darci sollievo dalle miserie quotidiane

Taxidrivers_Ruben Ostlund_The square

The square di Ruben Östlund inscena un esperimento sociale dall’esito incerto, nel quale qualunque forma di ottimismo egocentrico cerca di rappresentare la propria disarticolata avventura

The square di Ruben Östlund inscena un esperimento sociale dall’esito incerto, nel quale qualunque forma di ottimismo egocentrico va alla ricerca della nicchia adeguata dove poter rappresentare la propria disarticolata avventura. Un’infinità di scene indimenticabili, piene di tensione, humor cinico e raggelante, accompagnano una narrazione attraverso una ricorrenza di topoi ben definiti con i quali rintracciare in modo microchirurgico le nefandezze di una torbida umanità

Taxidrivers_L'inganno_Sofia Coppola

L’inganno di Sofia Coppola, ovvero la messa in scena dell’incontro impossibile tra maschile e femminile

“Una donna che sa fare la donna, sa anche giocare con la sua maschera, sa giocare con il sembiante femminile, sa essere il “sintomo di un uomo”, il che significa che sa godere nel tenere la posizione dell’oggetto nel fantasma maschile”, sosteneva Jacques Lacan. Il remake de La notte brava del soldato Jonathan è solo un pretesto che Sofia Coppola usa per rappresentare il mistero di cui il maschile non sa neanche immaginare il codice: il mondo femminile

Flaked

FLAKED: più un dramma interiore che una commedia, arrivata alla seconda stagione la serie Netflix acquista in solidità e disperazione

Sbarcata su Netflix nel 2016 e rinnovata quest’anno con una seconda stagione, Flaked si scopre nei suoi primi otto episodi raccontando le vicissitudini di Chip, ossia Will Arnett (Arrested Development, BoJack Horseman), riuscendo a narrare in modo convincente la vita di un alcolista, il suo rapporto con l’amico Dennis e con una ragazza di nome

spiderman

Spiderman Homecoming: l’Uomo Ragno torna a casa, ma come è cambiato il personaggio dopo sei film?

Sono infatti ben 6 i film dedicati all’amichevole Spiderman di quartiere, usciti nelle sale cinematografiche sempre accompagnati dalla donna della Columbia Pictures che, con la torcia folgorante alzata verso l’alto, ci avverte che sta per iniziare lo spettacolo. Senza contare poi l’epica e folle trasposizione della Toei Animation Supaidaman del 1978 e la web serie

twin peaks

Twin Peaks: la guida ai personaggi della serie

Gli appassionati di Twin Peaks si staranno chiedendo quali personaggi delle precedenti puntate rivedremo. Ma per chi non ha ancora avuto modo di entrare in questo mondo fatto di misteri, ed alquanto folle, proponiamo un articolo per far capire chi sono i personaggi principali ed il loro ruolo, augurandoci che inizino ad appassionare. Laura Palmer

godzilla

Godzilla americano: la guida al Re dei Mostri a stelle e strisce

Il Re dei Mostri ha sempre avuto, anche dal punto di vista storico, un forte legame con l’energia atomica. Concepito nel 1954 come simbolo della distruzione delle armi nucleari, il Godzilla giapponese fu creato quando il ricordo dei bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki era ancora vivido. Era un’epoca in cui stava diventando sempre più chiaro che il

Taxidrivers_Calcio e cinema

Calcio e Cinema. I film da vedere. Una panoramica sui film sul calcio, passando dal tema Hooligans ai documentari per arrivare alla fiction. Tutti i film dedicati al pallone assolutamente da non perdere

  Calcio e cinema. Quante emozioni può evocare una parola chiave come questa: dal ricordo della prima volta che si è stati allo stadio, le prime amicizie nate per il tifo per la stessa squadra e i primi palpiti per le vittorie e le sconfitte di quello che consideriamo il più delle volte l’unico vero

^ Back to Top