Knight of Cups, il settimo film di Terence Malick, al cinema dal 3 novembre

Settimo film del regista Terrence Malick, Knight of Cups offre una visione della vita moderna e allo stesso tempo un’esperienza intensamente personale riguardante memoria, famiglia e amore. Al cinema dal 3 novembre

2 Ottobre 2016

Stasera in tv su Cine Sony (canale 55) alle 21 La sottile linea rossa, il grido di Terrence Malick contro la guerra, con un cast di grandissime stasr

Magnifica sinfonia sull’orrore della guerra e sull’estasi arcaica e immutabile della natura. Le voci fuori campo diventano un frastagliato di voci interiori, una gamma di emozioni e conoscenze, di saggezze e di convinzioni. Il pessimismo di Malick è profondo: le speranze e l’amore nulla possono contro il male distruttore. Orso d’Oro a Berlino nel 1999

27 Agosto 2018

Song to Song, il nuovo film di Terrence Malick ancora sulla scia di un lirismo ridondante

Malick forse avrebbe bisogno di cambiare rotta, questo modello, questa espressione cinematografica destrutturata, libera e impressionista non riesce a sortite l’effetto desiderato. Il film diventa un collage di riflessioni e non ci avviciniamo mai ai personaggi. Tante fascinazioni visive ed emotive, pensieri accennati, ma poco più

9 Maggio 2017

Venezia 73: “Spira Mirabilis” e “Voyage of Time” vincono ex aequo il Green Drop Award 2016



“Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti e “Voyage of Time: Life’s Journey” di Terrence Malick sono ex aequo i vincitori della quinta edizione del Green Drop Award, premio collaterale per il film che meglio interpreta la sostenibilità tra quelli in gara alla 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

9 Settembre 2016

“Massacro” (“Kinatay”) di Brillante Mendoza (DVD)

Brillante Mendoza con “Massacro” (“Kinatay”) dimostra una profonda conoscenza delle immagini, che maneggia con abilità e coraggio, componendo un cinema raffinato ed essenziale, filosofico e concreto.

8 Novembre 2011

69 Festival di Berlino: Out Stealing Horses di Petter Moland, il cinema scandivano in concorso con un mèlo tra elegia del passato e malinconia del presente

Tra romanzo di formazione ed elegia della vecchiaia, il cinema scandinavo partecipa al concorso del 69 Festival di Berlino con un mèlo storico a tratti dal sapore malickiano. Out Stealing Horses di Petter Moland è un dramma storico-familiare che attraversa il tempo e i confini geografici

11 Febbraio 2019
^ Back to Top