72 Locarno Film Festival: L’apprendistato. Conversazione con il regista del film, Davide Maldi (Concorso Cineasti del presente)

Volevo partire dalle scene che aprono il film, perché mi sembrano significative rispetto al modo in cui ti servi del visivo. La prima delle due è immersa nel buio di un ambiente dentro il quale qualcuno si muove indaffarato nei suoi lavori; nell’altra vediamo il ragazzino, situato in un ambiente naturale, impegnato a scalare un’erta. Di

25 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Instinct. Conversazione con la regista del film Halina Reijn (Piazza Grande)

Presentato in anteprima al 72 Locarno Film Festival e vincitore del Variety Piazza Grande Award, l’esordio alla regia di Halina Reijn, Istinct, è un film che  ragiona sui limiti del desiderio, esplorandone i suoi aspetti più intimi e contraddittori. Di seguito la conversazione con la regista olandese

19 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Pardo d’oro al film tratto dalla vita vera di Vitalina Varela, che ha vinto anche per la migliore interpretazione femminile (Concorso internazionale)

Le statuette del Pardo d’oro e del Pardo per la migliore interpretazione femminile illuminano l’opera notturna di Pedro Costa dal titolo Vitalina Varela. Tratto da una triste storia vera, il film obbliga gli spettatori ad allargare le pupille sia in senso fisico sia in senso metaforico, attraverso più di due ore di immersione nelle tenebre.

18 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: L’apprendistato di Davide Maldi mette in scena il passaggio all’età adulta di un ragazzo in una scuola alberghiera (Cineasti del presente)

L’apprendistato di Davide Maldi, presentato nel concorso Cineasti del presente del 72° Locarno Film Festival, mette in scena la quotidianità di Luca come studente in una scuola alberghiera, tra rito di passaggio e accettazione delle regole sociali

17 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: The Nest – Il nido. Conversazione con il regista del film Roberto De Feo (Crazy Midnight)

Tu decidi di seguire una strada personale, rinunciando di fare leva sugli inevitabili aspetti derivativi tipici del cinema horror. Per esempio, avresti potuto partire dalla fine, sviluppando quella e facendo di ciò che hai raccontato in The Nest – Il nido un semplice preambolo. E invece… E invece no, però non posso dire il perché, altrimenti

17 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival : Yorgos Lanthimos dirige Matt Dillon in Nimic, proiettato in prima mondiale tra i cortometraggi (Fuori concorso)

All’inizio della sua brillante carriera Yorgos Lanthimos aveva scelto il genere del film breve. Poi ha inanellato una serie di spiazzanti lungometraggi, facendosi portare al successo internazionale dai provocatori The lobster e Il sacrificio del cervo sacro. Ora, dopo aver incamerato i due Oscar vinti da La Favorita, sceglie di tornare al cortometraggio con Nimic,

16 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Giraffe. Conversazione con la regista del film, Anna Sofie Hartmann (Fuori concorso)

Come in un romanzo di James Joyce, Giraffe fa delle immagini un flusso di coscienza in cui passato e presente si fondono per raccontare, attraverso la memoria, il legame che unisce i luoghi alle persone. Presentato in anteprima mondiale alla 72esima edizione del Locarno Film Festival, il film di Anna Sofie Hartmann appassiona e sorprende per una messinscena che utilizza al meglio le possibilità del linguaggio cinematografico

15 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Giraffe di Anna Sofie Hartmann racconta la caducità dell’essere umano (Fuori concorso)

Presentato fuori concorso al 72 Locarno Film Festival, Giraffe, secondo lungometraggio di Anna Sofie Hartmann mette in scena le trasformazioni di un territorio durante la costruzione di un tunnel tra la Danimarca e la Germania. La regista riesce a rendere la malinconia di un mondo perduto in un eterno divenire contrapponendo la naturalità dell’immagine con la levità dei sentimenti umani

14 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: The Girl with a Bracelet. Conversazione con il regista del film, Stéphane Demoustier (Piazza Grande)

In The Girl with a Bracelet preferisci raccontare la storia senza far vedere il passato della vittima. In questo modo metti lo spettatore nella condizione di dipendere dal punto di vista dei personaggi di cui condividiamo non solo le conoscenze ma anche i dubbi rispetto al reale svolgimento dei fatti. In generale, l’intero film gioca

12 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Bergmal di Rúnar Rúnarsson mette in scena un mosaico di varia umanità sulla società di oggi (Concorso)

Il giovane regista islandese Rúnar Rúnarsson irrompe con il suo terzo lungometraggio, Bergmal (Echo), nel Concorso internazionale al 72° Locarno Film Festival con un cinema di perfezione visiva. Costituito da cinquantasei scene, il film racconta episodi di vita dell’estrema isola nordica durante le feste di Natale, rivelandosi un’opera di grande fascino, impeccabile nella sua forma e di forti emozioni, si proponene come un serio candidato a uno dei premi finali

12 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Yokogao di Koji Fukada, un thriller che racconta di un castigo senza delitto (Concorso)

Un rapimento, una condanna da parte della società solo per i legami di parentela che costringono la protagonista ad abbandonare la sua vita felice sono al centro di Yokogao di Koji Fukada, presentato in concorso al 72 Locarno Film Festival. Il settimo lungometraggio del regista nipponico si rivela un’altra opera di spessore e originalità di sguardo del malessere dell’individuo contemporaneo

12 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Ham on Rye di Tyler Taormina racconta il passaggio dell’adolescenza all’età adulta (Cineasti del presente)

Ham on Rye di Tyler Taormina mette in scena il passaggio dall’adolescenza all’età adulta di differenti gruppi di ragazzi e ragazze della provincia californiana. Presentato nella sezione dei Cineasti del Presente al 72° Locarno Film Festival, Ham on Rye appare come un American Graffiti aggiornato agli anni Dieci di questo secolo

10 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: 7500 di Patrick Vollrath, un dramma di terrore ad alta quota (Piazza Grande)

7500 è l’opera prima del giovane regista tedesco Patrick Vollrath che ha debuttato, in prima mondiale, in piazza Grande al 72° Locarno Film Festival. Il numero del titolo è il codice lanciato dai piloti quando è in atto un attacco terroristico. Ed è quello che succede sull’aereo di linea con ottantacinque passeggeri a bordo, partito

10 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Douze Mille di Nadége Trebal racconta una storia d’amore nel sottoproletariato urbano (Concorso)

Douze Mille di Nadége Trebal, presentato in concorso al 72° Locarno Film Festival, mette in scena una storia d’amore tra due sottoproletari urbani, tra il cinema di impegno sociale e quello picaresco dal sapore chapliniano

10 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Maternal di Maura Delpero mette in scena il desiderio di maternità (Concorso)

Maternal di Maura Delpero è un altro film di grande pregio proiettato nel concorso internazionale al 72° Locarno Film Festival, che mostra già una visione matura del mondo e dalle idee visive ben definite e personali. Un nuovo sguardo che si spera non venga sperperato, ma possa ripetersi con lo stesso felice risultato in opere future

9 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: La Fille au Bracelet di Stéphane Demoustier mette in scena il mistero dell’adolescenza (Piazza Grande)

Presentato al 72° Locarno Film Festival in Piazza Grande, La Fille au Bracelet è un’opera preziosa, in cui Demoustier è capace di tradurre la profondità del contenuto attraverso una forma visiva coerente e di forte impatto visivo. La storia del processo alla protagonista diventa un’operazione sul corpo sociale, sul suo tessuto emotivo, dove a incidere la carne è il bisturi-morale di una società che non comprende più i giovani e i loro comportamenti.

9 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: A Febre di Maya Da-Rin racconta il dramma degli indio in Amazzonia (Concorso)

La selezione principale del 72° Locarno Film Festival è iniziata con A Febre, opera prima sorprendente dell’artista brasiliana Maya Da-Rin che racconta i giorni di Justino, un uomo di quarantacinque anni, diviso tra il suo lavoro di guardiano al porto di Manaus e i richiami delle sue radici indie

9 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: Magari di Ginevra Elkann apre ufficialmente la manifestazione in Piazza Grande

Magari di Ginevra Elkann è il film che apre ufficialmente il 72° Locarno Film Festival, opera prima proiettata in Piazza Grande. Una tranche de vie, il cui punto di vista delle vicende sullo schermo è quello di Alma, una bambina di nove anni alle prese con i primi vagheggiamenti amorosi, traumatizzata dalla separazione dei genitori, che vorrebbe riuniti, e aspirante alla “normalità” di una famiglia tradizionalista, raccontando le vacanze natalizie passate a Sabaudia insieme ai due fratelli maggiori

8 Agosto 2019

72 Locarno Film Festival: a Fredi M. Murer il Pardo alla carriera 2019

Il Pardo alla carriera della 72esima edizione del Locarno Film Festival sarà consegnato a Fredi M. Murer, figura chiave del cinema indipendente svizzero e internazionale nonché artista libero e visionario, la cui creatività e spirito innovativo, linee guida di oltre cinquant’anni di carriera, hanno segnato profondamente la storia del cinema elvetico

24 Giugno 2019

Bong Joon-ho e Song Kang-ho incontreranno insieme il pubblico del 72 Locarno Film Festival

L’attore sudcoreano SONG Kang-ho, a cui Locarno72 conferirà l’Excellence Award, terrà allo Spazio Cinema, martedì 13 agosto alle 13.30, una conversazione con il pubblico accompagnato dal regista sudcoreano BONG Joon-ho, Palma d’oro a Cannes 2019 con il film Gisaengchung (Parasite)

19 Giugno 2019

72esima edizione del Locarno Film Festival: tutti i film premiati

L’edizione 2019, la prima sotto la direzione artistica di Lili Hinstin, si è conclusa con successo ed è stata coronata con il Pardo d’oro a VITALINA VARELA di Pedro Costa   Difficile scegliere un momento che racchiuda e racconti undici giorni di Festival. Locarno72 è stato 245 film e 432 proiezioni, la tenerezza di Fredi

19 Agosto 2019

Annunciato il programma del 72esimo Locarno Film Festival. Hilary Swank ospite d’onore

Annunciato il programma della 72esima edizione del Locarno Film Festival   Durante la conferenza stampa di ieri a Milano, è stato annunciato il programma ufficiale della 72esima edizione del Locarno Film Festival, sotto la nuova Direzione artistica di Lili Hinstin. Annunciati anche il Leopard Club Award a Hilary Swank, il Vision Award Ticinomoda a Claire

19 Luglio 2019

Presentata la 72esima edizione del Locarno Film Festival

Gli undici giorni del Locarno Film Festival si apriranno e chiuderanno con un immaginario giro del mondo dall’Italia al Giappone: si comincerà Mercoledì 7 Agosto con l’opera prima di Ginevra Elkann, Magari, e si terminerà il 17 Agosto con Tabi no Owari Sekai no Hajimari di Kiyoshi Kurosawa

14 Giugno 2019

Locarno Film Festival: Pardo d’onore Manor della 72esima edizione a John Waters

John Waters sarà premiato con il Pardo d’onore Manor durante la 72esima edizione del Locarno Film Festival. Il regista, sceneggiatore e attore statunitense sarà ospite in Piazza Grande venerdì 16 agosto. L’omaggio a John Waters sarà accompagnato dalla proiezione di una selezione di film della sua carriera

9 Aprile 2019

Locarno 72: alcuni interessanti appuntamenti prima dell’inizio ufficiale della manifestazione (7 Agosto)

A pochi giorni dall’inizio di Locarno72 è già tempo di accendere i proiettori e prendere posto in Piazza Grande, al Palexpo (FEVI) e in una Rotonda rinnovata completamente. Anche quest’anno il Locarno Film Festival anticipa sé stesso e propone al proprio pubblico tre proiezioni esclusive tra orsi, Brooklyn e orchestre, in programma domenica 4, martedì 6 e mercoledì 7 agosto. Prima ancora però, la sera di mercoledì 31, ad aprire i battenti sarà una Rotonda che sorprenderà il pubblico

30 Luglio 2019

Locarno Pro presenta il progetto U30, per dar voce ai nuovi professionisti del cinema

“Sono i giovani a dover seguire i modelli di business sviluppati dall’industria del cinema o è piuttosto l’industria del cinema, da quella hollywoodiana a quella del resto del mondo, che dovrebbe adattarsi alle innumerevoli possibilità odierne di fruire dell’audiovisivo e dei suoi variegati contenuti?”

27 Giugno 2019

Visionär Film Festival: intervista alla direttrice della manifestazione Francesca Vantaggiato

Incontro a tu per tu con la direttrice del giovane festival berlinese, Francesca Vantaggiato, tra sfide, premi e cucina italiana

5 Maggio 2019

La Retrospettiva 2019 del Locarno Festival dedicata a Blake Edwars

La Retrospettiva del 72esimoLocarno Film Festival sarà dedicata al cineasta americano Blake Edwards e presenterà al GranRex l’integrale dei suoi film come regista (37 pellicole dal 1955 al 1993) e una scelta di quelli da lui sceneggiati per altri registi, in particolare Richard Quine. Sarà inoltre in programma una selezione dei suoi celebri lavori televisivi

31 Gennaio 2019

Omaggio a Bernardo Bertolucci a Locarno (29 – 31 marzo 2019)

Alla settima edizione de L’immagine e la parola, che avrà come ospite principale il regista ungherese Béla Tarr, si aggiunge l’omaggio al grande maestro italiano Bernardo Bertolucci, da poco scomparso. Interverrà il suo montatore cinematografico, Jacopo Quadri. L’immagine e la parola avrà luogo dal 29 al 31 marzo

23 Gennaio 2019

Béla Tarr ospite d’onore a L’immagine e la parola 2019 a Locarno, dove terrà il suo workshop

Il regista ungherese Béla Tarr, maestro del cinema contemporaneo, sarà l’ospite d’onore della settima edizione de L’immagine e la parola (15 – 17 marzo 2019) a Locarno, dove si terrà anche il suo workshop rivolto a dieci giovani cineasti

20 Novembre 2018

Laissez bronzer les cadavres!, il nuovo film del duo registico Hélène Cattet-Bruno Forzani al ToHorror Film Festival

Giunta al suo terzo lungometraggio, dopo Amer (2009) e Lacrime di sangue (L’étrange couleur des larmes de ton corps, 2013), la coppia di registi Hélène Cattet-Bruno Forzani lascia momentaneamente il fantastico e gira un noir surreale e visionario. Laissez bronzer les cadavres! passa ora in concorso al ToHorror di Torino, l’appuntamento annuale che il capoluogo piemontese dedica al giallo e all’horror

10 Ottobre 2018

TOHorror Film Fest: il programma completo della nuova edizione (Torino, 10-14 Ottobre)

Il TOHorror Film Fest giunge alla sua 18° edizione proseguendo quel cammino evolutivo che lo ha caratterizzato fin dagli albori. Un cammino che, pur avendo come bussola il cinema horror e l’immaginario fantastico, non teme di deviare in altri territori. Ecco il programma completo

27 Settembre 2018

8-9-10 Dicembre: il lungo week end del Festival del Cinema di Porretta

Il lungo week end 8, 9 e 10 dicembre vede a Porretta, per la sedicesima edizione del Festival del Cinema di Porretta Terme, tantissimi ospiti: Ida Galli, Silvano Agosti, Germano Maccioni, per un week end di cinema, che lascerà solo il tempo per un bagno termale

8 Dicembre 2017

35 Torino Film Festival: arrivano gli zombie con Les Affamès e The Cured

Al 35° Torino Film Festival nella sezione collaterale After Hours sono state presentate due pellicole con protagonisti gli zombie: Les Affamès del canadese Robin Aubert e il film irlandese The Cured di David Freyne. Presi singolarmente le due opere non aggiungono nulla di nuovo al sottogenere horror creato nell’era moderna dal genio di George Romero. Forse diventa difficile trovare nuove strade da seguire e il sottogenere sugli zombi inizia a mostrare la corda. Che sia l’inizio di una crisi? Restiamo in attesa di essere smentiti

4 Dicembre 2017

Al 58/mo Festival dei Popoli l’islamofobia e le contraddizioni dell’odio in “Le Vénérable W” di Barbet Schroeder

Il disegno di un genocidio annunciato, tracciato lucidamente da uno dei più influenti portavoce di una religione fondata sulla tolleranza: il buddismo. Questo è “Le Vénérable W” (Francia, Svizzera, 2017, 95’), il documentario di Barbet Schroeder che costituirà l’evento speciale della terza giornata del 58/mo Festival dei Popoli, giovedì 12 ottobre alle 21.30 al cinema La Compagnia di Firenze

11 Ottobre 2017

Al Trieste Film Festival Mister Universo, il film di Tizza Covi e Rainer Frimmel uscirà in Italia il 9 marzo

Tizza Covi e Rainer Frimmel hanno costruito il loro ultimo film, Mister universo, appunto, unica pellicola a parlare italiano al 69° Festival del film di Locarno: qui, la giuria del Concorso gli ha attribuito una Menzione speciale con la motivazione che «tocca il cuore», la giuria Fipresci il Premio della critica internazionale e ha inoltre vinto l’Europa Cinemas Label. Mister Universo uscirà nelle sale italiane il 9 marzo distribuito da Tycoon Distribution

19 Gennaio 2017

Focus on Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi, ospiti allo Schermo dell’arte Film Festival

La coppia di artisti Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi sarà protagonista del Focus On 2016 dello Schermo dell’arte Film Festival. Maestri del cinema di ricerca con alle spalle più di quarant’anni di sperimentazione artistica ispirata a ricerche storiche, politiche e antropologiche, giovedì 17 novembre dalle 19.15 al Cinema La Compagnia di Firenze, presenteranno 7 loro cortometraggi realizzati tra il 1994 e il 2011

2 Novembre 2016

21° Milano Film Festival (8-18 settembre)

Dopo venti edizioni, il Festival si rimette in gioco e cambia radicalmente i suoi luoghi. 11 giorni di film e ospiti da tutto il mondo in un nuovo esperimento cinematografico e urbano. Con l’edizione 2016 Milano Film Festival va ad abitare il polo culturale di BASE Milano e MUDEC, con un’arena all’aperto adiacente ai magazzini del Teatro La Scala, e porta il cinema nel distretto Tortona già celebre per design e moda

5 Settembre 2016

Festival del Film di Locarno: Il nido di Klaudia Reynicke (Concorso Cineasti del presente)

Interamente girato tra i suggestivi paesaggi del Canton Ticino e del Sud Tirolo, Il nido, gravido di temi ancestrali, ci conduce nella vita quotidiana di un microcosmo apparentemente inoffensivo e si fa metafora lirica di un immaginario – sociale e politico – in fondo sempre attuale

20 Agosto 2016

69° Festival del film Locarno: tutti i film premiati

Si chiude questa sera la 69ma edizione del Festival del film Locarno. L’edizione 2016, la quarta sotto la direzione artistica di Carlo Chatrian, si è conclusa con successo ed è stata coronata con il Pardo d’oro al film Godless della regista bulgara Ralitza Petrova

13 Agosto 2016
^ Back to Top