House of Cards: addio a Frank Underwood, la sesta e ultima stagione sarà senza Kevin Spacey

house of cards

L'ultima stagione avrà otto episodi (e non più tredici come le precedenti) con il personaggio di Claire Underwood come unica protagonista.

  • Anno: 2018
  • Durata: 8 episodi
  • Distribuzione: Netflix
  • Genere: Drammatico, thriller, politico
  • Nazionalita: USA

Netflix ha confermato che la sesta ed ultima stagione di House of Cards non avrà Kevin Spacey come protagonista e sarà composta da otto episodi. Il servizio di streaming aveva già annunciato di avere interrotto i propri rapporti con l’attore, accusato da diversi uomini di molestie sessuali; notizie troppo insistenti per Netflix e la casa di produzione Mrc per fare finta di niente. Così, prima è arrivata la notizia che la sesta stagione sarebbe stata l’ultima e poi la sospensione di Spacey da tutti i rapporti con il set.

La produzione della serie tv era stata sospesa dopo una lunga trattativa, ma soltanto adesso Netflix ha raggiungo la decisione di eliminare totalmente il personaggio di Frank Underwood dallo show televisivo, su cui ruota l’intera trama di House of Cards, mettendo il personaggio di Claire Underwood (Robin Wright), al centro dell’attenzione. Ancora non è chiaro, però, come sarà giustificata l’assenza del protagonista più importante della serie.

Tutto ha avuto inizio quando, con un’intervista a BuzzFeed, l’attore Anthony Rapp ha accusato Kevin Spacey di averlo molestato nel 1986, Spacey all’epoca aveva 26 anni e Rapp 14.
L’attore americano, protagonista della nota serie tv Netflix, aveva detto di non ricordare la molestia, ma scusandosi aveva approfittato dell’occasione per fare coming out. Nei giorni successivi, nuove accuse da parte di altri uomini hanno appesantito la posizione di Spacey. Le accuse più gravi sono arrivate da attori molestati durante il periodo in cui Kevin Spacey è stato direttore artistico dell’Old Vic, un teatro di Londra, e da otto persone che hanno lavorato sul set di House of Cards. Spacey non ha negato le nuove accuse, e ha fatto sapere di voler far valutare e curare il suo problema.
Uno degli attori più noti e apprezzati al mondo (due premi Oscar e numerosi Golden Globe, gli ultimi due vinti proprio grazie al personaggio di Frank Underwood in House of Cards) al momento è stato totalmente isolato dalla comunità di Hollywood, sebbene non vi siano condanne ufficiali, ma soltanto delle accuse su cui la polizia di Londra ha aperto un indagine.

Anche il suo ultimo film come attore protagonista, Tutti i soldi del mondo (All the Money in the World), diretto da Ridley Scott, in seguito allo scandalo delle accuse di molestie sessuali rivolte verso Spacey, il regista ha deciso di sostituire Kevin Spacey con Christopher Plummer nel ruolo di J. Paul Getty, rigirando le intere scene.

 



Condividi