fbpx
Connect with us

Documentari

Tellurica – Racconti dal cratere, il film a episodi sul terremoto in Emilia che ha sconvolto la regione

Tellurica è un film a episodi sul terremoto in Emilia che ha sconvolto la regione nel maggio di cinque anni fa. Interamente finanziato e autoprodotto dal Collettivo Sisma Emilia

Publicato

il

Tellurica è un film a episodi sul terremoto in Emilia che ha sconvolto la regione nel maggio di cinque anni fa. Interamente finanziato e autoprodotto dal Collettivo Sisma Emilia, nato nell’immediato post-terremoto, che ha radunato al suo interno registi, autori, artisti e addetti ai lavori provenienti dalle zone terremotate. Un gruppo di persone che ha deciso di fare qualcosa di importante, utile e concreto per i territori martoriati dal cataclisma, dando vita a una serie di racconti divenuti una preziosa testimonianza degli eventi vissuti in prima persona.

Cosa resta dopo il sisma? Cosa rimane oltre ai morti, alle macerie, alla distruzione, alla paura e all’angoscia di chi ha vissuto sulla propria pelle quegli attimi terribili destinati a rimanere impressi nella memoria, impossibili da dimenticare e cancellare? Ciò che permane e resiste, fortunatamente, è anche e soprattutto la voglia e la volontà di reagire il prima possibile a un evento talmente scioccante e traumatico da sconvolgere e devastare in pochi secondi la vita di intere comunità.

In Tellurica, un progetto coordinato da Matteo Merli, i dialoghi sono scarni e essenziali, ridotti all’osso. La narrazione procede spesso attraverso una serie di sensazioni e suggestioni, in modo libero, quasi sperimentale, grazie alle infinite possibilità offerte dall’utilizzo dei cortometraggi, meno costretti e vincolati al racconto classico e lineare, più aperti alle differenti forme di linguaggio (come avviene nel segmento che fa ricorso all’animazione). Ogni corto, dieci in tutto,  si sofferma su diversi aspetti legati al terremoto, dalla sindrome post-traumatica che rende quasi impossibile il ritorno alla normalità alla perdita, dolorosa e sconvolgente, della propria abitazione, dai gesti di solidarietà e assistenza reciproca a riflessioni dolenti sulla precarietà dell’esistenza umana.

Alcuni segmenti sono più riusciti di altri come il notevole Shell Shocks Radio in cui si descrive la difficoltà di un uomo a ritornare alla routine quotidiana, a riabituarsi a vivere negli spazi chiusi della propria casa per timore di rivivere quegli attimi, eterni, di pura angoscia e terrore che lo hanno sconvolto e segnato nel profondo. Molto bello, intenso e toccante Lettere dal fronte dove un bambino scrive una lettera a un amico illustrando coi propri occhi gli effetti e le conseguenze del sisma, le giornate trascorse in tenda, l’andare avanti come se si trovasse sotto assedio sul fronte di guerra, cenare e stare tutti insieme la sera all’aperto. Un episodio ad altezza di bambino narrato con grande sensibilità di sguardo, in modo lieve e delicato, a tratti divertente. Straziante Wang, flusso di coscienza di un uomo cinese proprietario di un bar che mentre si reca sul posto di lavoro attraversando le strade emiliane colpite dal sisma ricorda il figlio che ha perduto nel 2008 a causa di un altro terremoto nella provincia di Sichuan. Un parallelismo tra due eventi sismici che riporta l’attenzione sulla triste e aberrante “politica del figlio unico” introdotta in Cina alla fine degli anni ’70 e sospesa per quelle famiglie che in seguito al terremoto avevano perso il proprio figlio “legale”, dando loro la possibilità di “rimpiazzarlo” con l’eventuale secondo figlio “illegale”.

Chiude questa riuscita, necessaria e interessante raccolta il corto intitolato L’Anniversario che vede tra i protagonisti il grande Roberto Herlitzka nei panni di un uomo anziano che ritorna laddove, prima del sisma, sorgeva la propria casa, sostituita da un desolante e avvilente spiazzo vuoto.

Tellurica ha partecipato a diverse rassegne cinematografiche, parte dei proventi di molte proiezioni pubbliche sono stati devoluti per la ricostruzione delle aree colpite. Chi fosse interessato all’acquisto del dvd può mandare una e-mail al seguente indirizzo: info@arkadinpictures.com

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

  • Anno: 2014
  • Durata: 90'
  • Genere: Documentario
  • Nazionalita: Italia
  • Regia: Francesco Barozzi, Carlo Battelli, Roberto Cavana, Emanuele D'Antonio, Giuseppe Ferreri, Domenico Guidetti, Mirco Marmiroli, Marco Maselli, Corrado Ravazzini, Nicola Xella