Il cinema italiano da Cannes agli Stati Uniti con Cinecittà Luce

CinecittàLuce

Dal 4 al 10 giugno prossimi il cinema italiano viaggera’ coast to coast negli Stati Uniti: dal Lincoln Center di New York con la decima edizione di Open Roads-New Italian Cinema, alla UCLA di Los Angeles con la retrospettiva dei film di  Ferzan Ozpetek.

Open Roads organizzato  da Cinecitta’ Luce e dalla film Society of Lincoln Center, arrivato alla decima edizione, presenta una selezione quantomai numerosa ed eterogenea di film recenti, curata da Richard Pena, Program Director della Film Society e Direttore del New York Film Festival coadiuvato da Antonio Monda. Open Roads  ha portato in dieci anni a New York piu’di cento film italiani molti dei quali hanno trovato un distributore locale oltre ad aver incontrato l’apprezzamento della critica e del pubblico del Lincoln Center.

Apre la rassegna il film pluripremiato ai David di Donatello di quest’anno “L’Uomo che verrà” di Giorgio Diritti,  seguito da “Alza la testa” di Alessandro Angelini, “Happy Family” di Gabriele Salvatores, “Io Loro e Lara” di Carlo Verdone e molti altri, e l’omaggio speciale al maestro Bruno Bozzetto.

Dal 4 al 10 giugno Cinecitta’ Luce, UCLA e Istituto Italiano di Cultura presentano “Ferzan Ozpetek: A Retrospective” rassegna completa dei film del regista italo turco presso il Billy Wilder Theatre della UCLA con il sostegno del MiBAC, Direzione Cinema e la collaborazione di ICE, Consolato Generale d’Italia e Consolato di Turchia a Los Angeles.
La rassegna sara’ aperta dalla proiezione dell’ ultimo film del regista “Mine Vaganti” prodotto da Fandango e Rai Cinema.

Il giorno seguente Laura Delli Colli, autrice del libro « Ferzan Ozpetek : Eyes Wide Open » edito da Mondadori presentera’ il volume presso l’Istituto Italiano Culturale. Sara’ anche l’occasione per proiettare il film alla giuria dei Golden Globes 2011 dopo il successo ottenuto al Tribeca Film Festival di New York.

Cinecittà Luce inoltre sottolinea l’importante attività di promozione svolta a Cannes per i film italiani presentati nelle diverse sezioni del festival. Presso lo spazio di Cinecitta’ Luce  notevole   e’ stata la presenza degli  operatori del settore e della stampa nazionale ed internazionale.

Un grande goal sicuramente l’ovazione  degli  organi di informazione italiani ed esteri al film Le quattro volte di Michelangelo Frammartino, che e’ stato salutato dalle piu’ importanti testate internazionali come un  inaspettato e sorprendente  autore  del nuovo cinema italiano. Le quattro volte sara’ nelle migliori sale italiane dal 28 maggio, distribuito da Cinecitta’ Luce.



Condividi