Mister Felicità

  • Anno: 2017
  • Durata: 90'
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Genere: Commedia
  • Nazionalita: Italia
  • Regia: Alessandro Siani
  • Data di uscita: 01-January-2017

Sinossi: Martino è un giovane napoletano indolente e disilluso, vive in Svizzera dalla sorella Caterina. Un imprevisto costringe all’immobilità la giovane sorella che ha bisogno di costose cure. A Martino non resta che lavorare al posto di Caterina come uomo delle pulizie presso il Dottor Guglielmo Gioia, un mental coach specializzato nello spronare le persone attraverso il pensiero positivo e l’azione. Durante un’assenza del Dottor Gioia, Martino ne approfitta per fingersi suo assistente. Uno dei suoi prossimi pazienti sarà la famosa campionessa di pattinaggio Arianna Croft che, dopo una brutta caduta sul ghiaccio, ha perso completamente la fiducia in se stessa e amore per il proprio sport. I campionati europei di pattinaggio sono alle porte: ce la farà Martino, nel ruolo insolito di Mister Felicità, a far tornare Arianna la grande campionessa che era?

Recensione: Mister Felicità è un titolo importante, addirittura ingombrante per un film comico, ma è l’espressione più azzeccata per raccontare la storia di uno spiantato, Martino De Simone (Alessandro Siani), un giovane disoccupato, dai modi indolenti e dall’anima nostalgica napoletana. Con questo titolo Mister Felicità, il 1 gennaio 2017 esce nelle sale italiane in 600 copie prodotto da Cattleya e Rai Cinema e distribuito da 01 Distribution, il terzo lungometraggio del regista e attore napoletano Alessandro Siani. La sceneggiatura, firmata da quest’ultimo insieme a Fabio Bonifacci, parte dal classico gioco dello scambio di persona per costruire una storia fatta di intrecci, affetti e amori perduti e ritrovati. La vicenda ruota attorno a due personaggi: il noto mental coach Guglielmo Gioia interpretato da Diego Abatantuono, ricco e famoso in tutto il mondo per  il supporto fornito a pazienti infelici e demotivati; e il fannullone napoletano Martino, il quale si ritrova a procacciare denaro per curare la sorella Caterina (Cristina D’Anna), rimasta vittima di un piccolo incidente domestico. Il giovane si ritrova a sostituire la sorella e a lavorare presso il Dottor Gioia. Durante la sua assenza, Martino si finge suo assistente e inizia a occuparsi di gente malinconica e afflitta. Tra questi vi è Arianna Croft (Elena Cucci), famosa campionessa di pattinaggio sul ghiaccio che non vuole saperne di tornare a gareggiare dopo una bruttissima caduta che l’ha umiliata davanti a tutti. La ragazza vive con una madre oppressiva e pressante (Carla Signoris), la quale ha cresciuto da sola la figlia dopo aver lasciato il suo ex compagno.

Sarà proprio Arianna il filo conduttore di un’intera vicenda che porterà a una serie di peripezie, e a far incrociare le vite di persone che non si sarebbero mai incontrate, fino ad arrivare a quella di Guglielmo, colpito da una scoperta improvvisa che lo porterà inevitabilmente a dirottare la sua vita verso un futuro migliore.

Un film che fa ridere con delle scene comiche a dir poco esilaranti, peccato però che quest’ultima opera di Siani sembra essere il classico cinepanettone con torte in faccia, schiaffoni, cadute accidentali e battute demenziali. Un occhio di riguardo va alla meravigliosa location dove il film è stato girato, il Trentino Alto Adige, grazie alla Ticino Film Commission che ha finanziato il film. Ad affiancare il comico napoletano, il bravissimo Diego Abatantuono e Carla Signoris. Peccato davvero, perché Siani poteva osare di più. Il risultato è un film che vede Siani fare il solito Siani e una sceneggiatura priva di originalità.

Giovanna Savino

GUARDA IL TRAILER >>



Condividi