fbpx
Connect with us

VIDEODRHOME

Star trek Beyond approda in blu-ray

Segnali dall’universo digitale. Rubrica a cura di Francesco Lomuscio

Publicato

il

Con il compianto Anton Yelchin che torna per l’ultima volta a ricoprire il ruolo del giovane Checov, nelle sale cinematografiche italiane abbiamo avuto modo di vederlo nel Luglio 2016 e non poteva essere dedicato altro che a lui e al mitico Leonard Nimoy che concesse anima e corpo al vulcaniano Spock nella popolare serie televisiva fantascientifica (e nelle sue derivazioni cinematografiche) creata nel 1966 da Gene Roddenberry Star trek Beyond, terzo tassello dell’operazione reboot messa in piedi  a partire dal 2009 da J.J. Abrams.

Tassello di cui, però, l’autore di Super 8 cura soltanto la produzione, lasciando la regia nelle mani del Justin Lin occupatosi di buona parte del franchise Fast & furious, come testimoniano anche gli indispensabili eccessi da coatto action movie hollywoodiano di cui sono infarcite le oltre due ore di visione.

Oltre due ore che, su sceneggiatura a firma di Doug Jung e del Simon Pegg che ritroviamo nei panni del capo ingegnere Montgomery”Scotty”Scott, vede i membri dell’equipaggio dell’Enterprise spingersi nei più remoti recessi dello spazio inesplorato, dove si imbattono in un nuovo e misterioso nemico destinato a mettere alla prova loro e tutto ciò che la Federazione rappresenta.

Perché, a differenza di quanto raccontato nei due precedenti capitoli, questa nuova avventura non si lega più alla Terra, ma mostra il capitano James T. Kirk alias Chris Pine e compagni di escursioni spaziali impegnati nella loro missione quinquennale; a cominciare dalla distruzione della mitica nave stellare, che li porta ad atterrare su un pianeta alieno inesplorato ed a sparpagliarsi in coppie, ciascuna costretta a lottare per la sopravvivenza.

star-trek-beyond-1

Coppie tra cui quella formata dallo Spock nuovamente con le fattezze di Zachary Quinto e dal Dottore dal carattere sanguigno e irascibile “Bones” McCoy, ovvero Karl Urban, ai quali non solo viene affidata buona parte dell’ironia dispensata dall’operazione, ma è dedicato uno speciale di otto minuti incluso nella sezione extra del blu-ray del film edito da Paramount.

Sezione extra che, insieme a dieci minuti di making of, cinque di papere, tre sulla location a Dubai, sei riguardanti il lavoro svolto sulle scenografie per concretizzare i nuovi mondi e sette incentrati in maniera celebrativa sull’intera saga, dispensa anche due scene inedite, un ricordo dei sopra menzionati Yelchin e Nimoy e un estratto relativo alle creature aliene qui introdotte; tra le quali la alleata extraterrestre Jaylah incarnata da Sofia Boutella e il mostruoso Krall cui sono dedicati, inoltre, altri due diversi mini speciali.

Il Krall che, con Idris Elba nascosto sotto al trucco, rafforza il generale retrogusto horror di un agglomerato di spettacolarità ad alto costo a suon di elaborati effetti visivi capace di intrattenere in maniera efficace lo spettatore e di non lasciare affatto delusi i trekkiani doc… oltretutto complici corse in motocicletta atte ad infarcire il buon ritmo narrativo.

Francesco Lomuscio

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.