Invideo dal 17 novembre a Milano la XXVI edizione del festival di videoarte

Invideo

Dal 17 novembre a Milano INVIDEO

La XXVI edizione mette in scena le SEDUZIONI del meglio

della produzione internazionale di video arte

 L’anteprima italiana del nuovo lavoro di Alain Escalle, l’omaggio a Maya Deren dei Karmachina, la video arte peruviana, arte&videogames

 38 video in SELEZIONE INTERNAZIONALE, 9 eventi, 3 masterclass, 2 matinée e molto altro

 

Edizione 26 per Invideo, la Mostra Internazionale di cinema e video oltre diretta da Romano Fattorossi e Sandra Lischi e organizzata da Aiace Milano.

Lo Spazio Oberdan della Città metropolitana di Milano e l’Istituto Europeo di Design – IED ospiteranno il festival dal 17 al 20 novembre con proiezioni e incontri con ospiti italiani ed internazionali. L’iniziativa è parte del “Mese della sperimentazione sull’immagine” con Filmmaker Festival, Sport Movies & TV Fest, Industry Days di Milano Film Network.

Lo spaccato del meglio della produzione internazionale è composto da TRENTOTTO opere in SELEZIONE, metà delle quali realizzate da UNDER35 che concorrono per l’omonimo Premio, concreto incentivo alla produzione artistica che vede il video vincitore entrare a far parte dell’archivio permanente c/o la Fabbrica del Vapore. DIECI i titoli italiani, in aumento rispetto alle precedenti edizioni.

Filo conduttore di quest’anno le SEDUZIONI: attrazioni visive e desiderio, mutazioni, fascino di corpi e di tecnologie, di gesti e di sguardi.

Tra gli incontri si segnalano: l’anteprima italiana di Final Gathering di Alain Escalle; la prima milanese di Love is All di Francesco Andreotti e Livia Giunti, toccante ritratto di Piergiorgio Welby; la personale dedicata ad Alessandro Amaducci;  l’omaggio al cinema indipendente e a una delle sue più importanti protagoniste, Maya Deren in Homage to Maya (2015) dei Karmachina.

E ancora una selezione di videoarte peruviana, i video reportage degli allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia de L’Aquiladiretto da Daniele Segre, l’incontro con Georges Bollon, fondatore del Festival Internazionale del cortometraggio di Clermont – Ferrand.

L’happening video musicale di Matias Guerra dal titolo NEKROTZAR ispirato a Stanley Kubrick, il focus sul bullismo e sul tema dell’identità sessuale attraverso Bullied to Death di Giovanni Coda e Deseos di Carlos Motta. I seducenti giochi con lo spettatore nei videogame artistici saranno approfonditi nell’incontro VideoARTgames con Roberto Cappai.

Spazio come sempre alla formazione con TRE masterclass allo IED e due matineé per le scuole superiori a cura di Elena Marcheschi.

Per la prima volta il catalogo del festival, con materiali inediti a cura di Sandra Lischi ed Elena Marcheschi è consultabile anche online al sito.

Tutti gli eventi e le proiezioni sono ad INGRESSO con TESSERA AIACE (5 euro), Cineteca oppure Milano Film Network, salvo differenti indicazioni nelle singole schede degli eventi.

INVIDEO è un progetto AIACE con il contributo di Regione Lombardia, Comune di Milano; è un evento ExpoinCittà.

Si avvale del contributo e della collaborazione di EUNIC Milan|Goethe-Institut Mailand|Consolato Generale della Repubblica di Polonia in Milano|IED Milano|Fabbrica del Vapore|FDVLAB|Fondazione Cineteca Italiana|Ondavideo Pisa|Amici di INVIDEO e inoltre Eurohotel Milano|Pizzeria 40|Ristorante Lucca|Ristorante Rosy e Gabriele.

INVIDEO è socio fondatore di AFIC (Associazione Festival Italiano di Cinema) e di MFN (Milano Film Network). INVIDEO è parte del “Mese della sperimentazione sull’immagine” con Filmmaker Festival, Sport Movies & TV Fest, Industry Days di Milano Film.



Condividi

Tags