Revelstoke – un bacio nel vento vince il premio Unicredit Pavillon al Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo – Immagini dalla Realtà

È Revelstoke – un bacio nel vento di Nicola Moruzzi – progetto finalista Premio Solinas 2013 in collaborazione con Apollo 11, prodotto da Schicchera Production e realizzato con il contributo Direzione Generale Cinema Mibact, Indiegogo, Nuovo Imaie, Regione Lazio e Montura – il vincitore del Premio UniCredit Pavilion di 5 mila euro al Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo – Immagini dalla Realtà.

”Sono molto contento per questo riconoscimento e per la calorosa accoglienza che il pubblico ci ha riservato. Mi auguro che possa essere l’inizio di un percorso distributivo che porti il film al maggior numero di spettatori perche’ la storia del mio bisnonno e’ la Storia di tutti gli immigrati italiani e del mondo“, dichiara il regista Nicola Moruzzi.

SINOSSI

Il 15 ottobre 1915, tra le montagne del Canada Occidentale, un tragicoincidente sul lavoro stronca la vita di Angelo Conte, giovane emigrato veneto di 28 anni. Nei trenta mesi trascorsi lontano da sua moglie Anna, Angelo non smise mai di scriverle. Cent’anni dopo quelle lettere d’amore sono riemerse da un cassetto, dando vita ad una nuova avventura. Nicola Moruzzi, regista del documentario e pronipote di Angelo, parte per il Canada con la sua compagna Irene, sulle tracce del bisnonno scomparso.

IL PROGETTO

Il mio bisnonno Angelo Conte morì in un incidente nel 1915, mentre stava lavorando alla costruzione di un tunnel ferroviario in Canada. Nessuno ha mai saputo cosa accadde durante il suo viaggio da immigrato fino a quando ho scoperto le lettere che spediva ad Anna, la sua giovane e adorata sposa. Trenta mesi prima, quando Angelo lasciò l’Italia, lei portava in grembo la loro prima figlia: mia nonna. Purtroppo non si rividero più. Dopo aver letto le lettere di Angelo ho deciso di fare il suo stesso viaggio in compagnia di Irene, la mia compagna. Siamo partiti dall’Italia per arrivare a Vancouver, Kamloops, le Selkirk Mountains fino a Revelstoke, il luogo dove
Angelo è sepolto. Lettera dopo lettera si svela il suo mistero, e il nostro percorso si intreccia con quello degli immigrati di oggi, degli scrittori, degli storici e dei cittadini del mosaico canadese. Posti, oggetti e incontri si mescolano attraverso il meccanismo di una macchina del tempo fatta di immagini vecchie e nuove, che mi hanno aiutato a riportare Angelo in vita, e a riportarlo alla sua Anna.
Nicola Moruzzi

NOTE DI REGIA

Com’è finito il mio bisnonno Angelo in Canada nel 1913? Cosa rimane di quell’avventura lontano da sua moglie e da sua figlia? A cosa pensava l’attimo in cui è morto? Queste sono le domande da cui sono partito e Revelstoke – Un Bacio nel Vento è iniziato così: col desiderio di sapere e di raggiungere un punto lontano nello spazio e nel tempo. Quel punto è la sua tomba, su cui per cent’anni
nessuno ha mai messo un fiore. La provvidenziale scoperta delle lettere d’amore tra Angelo ed Anna, rimaste nascoste in un cassetto di famiglia, ha messo in moto un desiderio allo stesso tempo personale e filmico, per cui ho voluto coinvolgere nell’impresa Irene, la
mia compagna di vita e di lavoro. Un “on the road” utopico il nostro, in cui non sono mancate le sorprese e le scoperte, i paesaggi e gli incontri. “Se lo troviamo” – ci siamo detti con Irene – “lo riportiamo ad Anna, che sono cent’anni che lo aspetta”. E qualcosa abbiamo trovato veramente.

IL REGISTA

Nicola Moruzzi (Padova, 1976), laureato in Comunicazione di Massa si specializza in Regia e Sceneggiatura, partecipando ai corsi di Guillermo Arriaga, John Truby, Francesco Bruni e Age. Inizia come video maker in televisione e regista per Rai 3, Mtv Italia e Fox International Channels Italy. Montatore nel 2004 di Ragazze, la vita trema di Paola Sangiovanni (Festival Internazionale di Venezia 2009), nel 2008 fonda con alcuni soci la casa di produzione per pubblicità e documentari Fake Factory srl. Nel 2010 il suo primo documentario televisivo come regista Fair Tales, una coproduzione italo-spagnola acquisita e distribuita da TV3 Catalunya. Nel 2014 firma il montaggio del film per il cinema Ci vorrebbe un miracolo di Davide Minnella.

LA PRODUZIONE

Fondata nel 2010 Schicchera Production produce cortometraggi e documentari singoli e seriali per la televisione e il cinema. Il primo progetto 43 Colonne in scena a Bilbao (2011) – realizzato con il supporto del Mibact e dell’Apulia Film Commission – è stato selezionato in oltre 20 festival internazionali e distribuito anche all’estero. Del 2013 Canile, cortometraggio diretto da Massimiliano D’Agostino e Gaspare Russo, selezionato allo Short Film Corner del Festival di Cannes nel 2015 e vincitore di importanti riconoscimenti in festival europei. La società fa parte dell’associazione Doc/It e di EDN (European Documentary Network). Attualmente in sviluppo il documentario Revolt, progetto che ha ottenuto il fondo per lo sviluppo del programma MEDIA dell’Unione Europea, e
diverse serie di documentari per il mercato televisivo.

IL PRODUTTORE

Leonardo Baraldi inizia la sua carriera come assistente alla regia, aiuto regista e casting director in film di diretti da Mario Monicelli, Cristina Comencini, Pasquale Pozzessere e Francesco Munzi. Nel 2010 fonda la Schicchera Production e si dedica alla produzione di documentari e cortometraggi. Dal 2013 collabora con la Anthos Produzioni come producer di documentari televisivi.

SCHEDA T ECNICA
Regia Nicola Moruzzi
Soggetto e Trattamento Nicola Moruzzi
Una produzione Schicchera Production
Prodotto da Leonardo Baraldi
in collaborazione con Lucia Manganaro e TVO
Fotografia Sammy Paravan
Montaggio Davide Vizzini
Aiuto regia e collaborazione al montaggio Irene Vecchio
Suono in presa diretta Fabio Fortunati
Musiche Basil Hogios, Dimitri Scarlato
Sviluppo progetto Eleonora Sarasin
Correzione colore Sebastiano Greco
Montaggio del suono e mix Marzia Cordò, Daniela Bassani, Giancarlo Rutigliano,
Stefano Grosso
La voce di Angelo Conte è di Stefano Scandaletti

Progetto Finalista Premio Solinas 2013 in collaborazione con Apollo 11 Con il contributo di Direzione Generale Cinema Mibact, Indiegogo, Nuovo Imaie, Regione Lazio e Montura E il patrocinio di Comune di Vastagna, Il centro (Italian Cultural Centre) e Museo Canal di Brenta.

Utlima modifica: 14 Dicembre, 2015



Condividi