Festa del Cinema di Roma: con SUB-TI i disabili sensoriali potranno andare al cinema

by

Il cinema per tutti. Anche quest’anno SUB-TI, che da anni promuove numerose attività per l’abbattimento delle barriere sensoriali al cinema, in TV, a teatro e in ambito museale, rende accessibili ai disabili sensoriali alcuni titoli presenti nel programma della Festa del Cinema di Roma: Lo Chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti, Dobbiamo parlare di Sergio Rubini e Alaska di Claudio Cupellini.

Per spiegare cosa significa “film accessibile”,  quali sono i diritti degli utenti in termini di normativa internazionale e che impatto l’accessibilità dell’audiovisivo può avere sul mercato, SUB-TI ha organizzato un evento il 19 ottobre alle 15.00 al MIA, il Mercato Internazionale dell’Audiovisivo della Festa del Cinema di Roma, con il supporto dell’ITU, l’agenzia delle comunicazioni dell’ONU, a cui prenderanno parte rappresentanti delle maggiori istituzioni internazionali e nazionali del settore.

Nel mondo 1 persona su 6 ha una qualche forma di disabilità sensoriale, un miliardo di persone. Solo in Europa ci sono più di 70 milioni di persone sorde o parzialmente sorde. Tuttavia, nonostante i numeri enormi, le disabilità sensoriali sono trattate ancora in modo diverso nei vari paesi europei, con percezioni e approcci molto diversi anche da parte dell’industria di settore.

Nell’ultimo anno SUB-Ti ha collaborato con i maggiori festival nazionali e internazionali e ha reso “accessibili” numerosi titoli usciti nelle sale tra cui Torno indietro e cambio vita dei fratelli Vanzina, Nina di Elisa Fuksas, Pinocchio di Enzo D’Alò, Mirafiori Lunapark di Stefano Di Polito, Ogni maledetto Natale di Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo, Buoni a nulla di Gianni Di Gregorio, Tre tocchi di Marco Risi, La foresta di ghiaccio di Claudio Noce, Biagio di Pasquale Scimeca.

Nata a Londra nel 2002, SUB-TI offre servizi costantemente all’avanguardia nel settore della sottotitolazione e della traduzione dell’audiovisivo. Leader nel sottotitolaggio digitale ai grandi festival del cinema internazionali, SUB-TI fornisce sottotitoli destinati a qualsiasi utente e per ogni supporto mediale.

Da anni SUB-TI è impegnata nella ricerca dei parametri che assicurino servizi di qualità e tecnologie specifiche per consentire l’abbattimento delle barriere sensoriali al cinema, in TV, a teatro, in ambito museale. A questo scopo SUB-TI è partner di iniziative internazionali come ARSAD (Advanced Research Seminar on Audio Description) e Media for All, assicurando da molti anni l’accessibilità alle proiezioni organizzate da diversi festival internazionali del cinema e a diverse rappresentazioni teatrali. SUB-TI realizza regolarmente versioni accessibili per la televisione ed è esclusivista per l’Italia e il Regno Unito delle tecnologie Verbavoice, che consentono la resa accessibile in remoto di ogni tipo di evento, in particolare in ambito parlamentare ed educativo. SUB-TI inoltre è uno dei partner di FRED at School, progetto europeo di alfabetizzazione cinematografica che promuove l’accessibilità nelle scuole secondarie europee.

Utlima modifica: 15 Ottobre, 2015



Condividi