Oggi al Milano Film Festival

by

CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI
Alle 15
in replica Lamb, l’opera prima di Yared Zeleke, primo film etiope della storia a essere selezionato al Festival di Cannes nel 2015 (h 15 Spazio Oberdan). A seguire Une Jeunesse Allemande di Jean-Gabriel Périot, film in replica alle 17 allo Spazio Oberdan. La serata del concorso si apre con il thriller indiano Sunrise di Partho Sen-Gupta, che racconta di un padre alla disperata ricerca della figlia scomparsa, sviscerando uno dei business più tragici dell’India contemporanea, lo sfruttamento sessuale dei minori (h 20:30 Teatro Studio Melato).

CONCORSO INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI
Alle 15 spazio al Concorso Internazionale Cortometraggi, riservato solo a opere under 40, con i corti del Gruppo J al Teatro Studio Melato; Alle 17, appuntamento con il gruppo A tra cui Bear di Pascal Flörks, un affettuoso racconto per diapositive di un nonno, collezionate dal nipote (h 17 Teatro Studio Melato)

THE OUTSIDERS
Ad affiancare l’ampio programma, la sezione The Outsiders, che integra le sezioni competitive del festival, quest’anno divisa nelle aree cinema, musica e registi italiani, al di fuori delle quali si colloca l’omaggio a Prashant Bhargava con il suo The Kite, un viaggio poetico nella vecchia città di Ahmedabad con sei storie di sei persone trasformate dall’energia di Sakrat, il grande festival degli aquiloni indiano, grande cinema spettacolare, film-culto del Tribeca Film Festival 2011 di De Niro (h 15 MIMAT); a seguire alle 19 anteprima italiana al MIMAT di Rolling Papers di Mitch Dickman, una riflessione sulla legalizzazione della marijuana ricreativa nello Stato del Colorado avvenuta nel 2014 (h 17 MIMAT). Dalla marijuana all’hip-hop, al Milano Film Festival arriva Fresh Dressed di Sacha Jenkins, divertente documentario presentato al Sundance che esplora le reciproche influenze fra hip-hop e fashion culture a partire dagli anni ’80 (h 21 MIMAT). Infine, un insieme di personaggi certamente outsider, per un nucleo di ritratti intensi che viaggiano ai bordi della società con Vite al Limite di un gruppo di registi presenti in sala (h 20:30 in Teatro Studio Melato).

COLPE DI STATO
Prosegue la seguitissima rassegna Colpe di Stato a cura di Paola Piacenza; in programma al MIMAT alle 17 Tell Spring not to come this Year dei registi britannici Saeed Taji Farouky e Michael McEvoy, che sfida le rappresentazioni mediatiche tradizionali della guerra in Afghanistan adottando il punto di vista dei soldati afghani stessi.

FOCUS ANIMAZIONE
Anche quest’anno torna il Focus Animazione, con l’appuntamento storico della maratona serale di cortometraggi (ore 21.30 al Parco Sempione), 4 ore di corti animati da tutto il mondo, in anteprima, che si accompagnano al nuovo capolavoro di Tomm Moore, Song of the Sea.

MASTERCLASS DI NIKOLAUS GEYRHALTER
Il grande regista Nikolaus Geyrhalter, ospite del Festival con l’anteprima italiana di Over the Years alle 19 allo Spazio Oberdan, tiene una masterclass sul posizionamento dello sguardo. Un incontro aperto al pubblico per approfondire la sua poetica, le sue ispirazioni artistiche e indagare i germogli all’origine delle sue opere. Affiancato da Sergio Fant, direttore artistico del Trento Film Festival e programmatore di festival cinematografici come Locarno, Geyrhalter darà vita a una lezione di cinema e di direzione dello sguardo, uno sguardo capace di posarsi su scorci di realtà di volta in volta diversi, in un amalgama di temi, geografie e i tanti risvolti di un’umanità sfaccettata.

A seguire alle 21 Pripyat, documentario del ’99 pluripremiato, sul disastro di Chernobyl.  

SCHERMI DI CLASSE
Cosa c’è di meglio per festeggiare vent’anni di accoglienza delle nuove leve partorite dalla formazione cinematografica? Quest’anno il Milano Film Festival accoglie le energie dei ragazzi delle scuole che in città crescono con le immagini in movimento, nel quadro di Schermi di Classe.
Dalla creazione pubblicitaria al video sperimentale, ecco apparire – nella nuovissima location Rivoli2 – la storica rassegna di art cinema degli studenti dell’Accademia di Brera, seguita e curata da Francesco BalloVideozero si presenta nella sua antologia 1999-2015, visibile (quasi) ogni giorno dalle 18.00 a ingresso gratuito.

VIDEO ESPANSO
Torna al Parco Sempione e in Rivoli2 Video Espanso, quasi 10 ore di programmazione che raccolgono le espansioni del video musicale verso il cinema, la web art, l’interactive video e molto altro. In programma DA MÉLIÈS A GONDRY.
Che Méliès sia il nume tutelare di tutti coloro che hanno interpretato il cinema secondo un approccio fantastico, magico e irreale è cosa nota. Ma che l’influenza dell’autore sia molte forte sui geniacci irregolari del video musicale – uno su tutti, Michel Gondry – è un po’ meno noto. A ricostruire questo filo lungo più di un secolo è il libro La bottega delle illusioni – Georges Méliès e il cinema comico e fantastico francese (1896-1914), edito da Bietti Heterotopia (2015) e presentato oggi in un incontro al Rivoli2. Intervengono l’autore Enrico Giacovelli e Luca Pacilio, esperto di video musicale, insieme ai curatori di Bietti Heterotopia. A seguire, corti di Méliès e video musicali, secondo connessioni elettriche e imprevedibili.

LIVE FROM MFF
PARKLIVE
– Terza edizione per quello che è un vero e proprio festival musicale all’interno del Parco Sempione, nel cuore di Milano: concerti live e djset sono in programma ogni sera alle 19, tutti a ingresso gratuito e quest’anno con una particolare attenzione per l’eterogeneità dei generi musicali, grazie alla consueta collaborazione con il collettivo I Distratti, oltre a Fabrique du Cinéma e altre realtà importanti del panorama culturale italiano. In programma anche uno spettacolo de Il Terzo Segreto di Satira.

PARKLIVE è realizzato grazie a Jack Daniel’s.

Alle 19 al Parco Sempione Dardust, nuovo progetto di musica strumentale italiana che unisce il suono creato al pianoforte con il mondo della musica elettronica avanguardista.

Sunset DjSet – Radio Monte Carlo è la radio ufficiale 2015. Ogni sera presenta i djset live sul palco del Sagrato del Teatro Strehler dalle 19 alle 22.

L’appuntamento è dal 10 al 20 settembre 2015 per tutti gli aggiornamenti è sempre consultabile il sito www.milanofilmfestival.it

Milano Film Festival è una produzione esterni*

*esterni è un’impresa culturale che dal 1995 progetta spazi pubblici, disegna servizi per piccole e grandi comunità, promuove e realizza eventi di aggregazione, sviluppa campagne di comunicazione necessaria e partecipata. Lavora con enti pubblici e privati in Italia e all’estero, condividendo competenze, progetti e risorse.

www.esterni.org

Utlima modifica: 14 Settembre, 2015



Condividi