fbpx
Connect with us

PERSONAGGI

Roberto D’Antona sbanca ad Hollywood – Un italiano vince agli American Movie Awards

L’ottimo Roberto D’Antona, grazie al personaggio creato dal regista e fratello Eros, vince a Los Angeles il premio come Miglior Attore Non Protagonista e va a raggiungere mostri sacri come Clint Eastwood, Silvester Stallone e Meryl Streep. Italia forse è il caso di iniziare a valorizzare i tuoi talenti?

Publicato

il

Il giovane e brillane attore Roberto D’Antona ha ricevuto pochissimi giorni fa l’ennesimo premio a testimonianza del suo valore. Il ragazzo è stato premiato per la sua performance nel film pulp indipendente Insane.

vlcsnap-2015-04-19-11h42m01s190

Una delle tante scene, surreali e grottesche, che vedono protagonista Roberto D’Antona

La cosa non sorprende di per sé, visto il già comprovato talento dell’attore, ma quello che rende questo premio speciale è che l’attore tarantino ha ricevuto il premio come Best Supporting Actor (Miglior Attore Non Protagonista) agli American Movie Awards.

Per chi non lo sapesse gli American Movie Awards hanno premiato star internazionali del calibro di Steven Spielberg, Robert Duvall, Meryl Streep, Sylvester Stallone, Clint Eastwood, John Williams, Burt Reynolds, Henry Fonda e Jane Fonda. Questo meritatissimo premio ha, quindi, un grandissimo valore e permette ai fratelli D’Antona di entrare nell’olimpo di Hollywood a braccetto con Clint DueEspressioni Eastwood e Sylvester Sly Stallone. E dire che nel nostro paese si continuano a snobbare le cosiddette produzioni indipendenti…

11095388_1083756464973289_4794913660058277601_o

Insane è un film italiano, ma che si discosta notevolmente dal piattume a cui siamo, purtroppo, abituati. Scritto e diretto da Eros D’Antona, il film vanta un cast di assoluto valore: Alex Lucchesi (il miglior caratterista d’Italia), il nostro caro Roberto D’Antona, Crisula Stafida (la nuova Screem Queen italiana), Ivan King (attore, regista e musicista! Se cercate il termine poliedrico sul dizionario troverete accanto una sua foto), Zac Zanghellini (giovanissima promessa del mondo del cinema che nonostante la giovanissima età ha già partecipato a tantissimi progetti), David White (straordinario attore britannico che ha fatto dell’Italia la sua casa) e Michael Segal (attore italiano che, oltre ad una grande espressività, può contare su di un fisico scultoreo).

Di seguito la sinossi del film

Los Angeles. Frank (Alex Lucchesi) è un killer della mafia che decide di sfuggire agli artigli della famiglia per la quale lavorava e trova rifugio in un paesino del Sud Italia. Peccato per lui che Katia (Crisula Stafida), giovane ed avvenente ereditiera a capo dell’organizzazione, non abbia alcuna intenzione di perdere le sue  tracce: ci sono ancora degli affari da concludere. La spietata capoclan assolda, quindi, il folle Condom (Roberto D’Antona), un sadomasochista che non ha esattamente l’aspetto del classico killer, per ritrovare Frank. Ad aiutarlo nell’impresa ci sarà il suo amico e compagno Adam (Ivan King). Che la violenza abbia inizio!

POSTER

A voi l’esplosivo poster del film

Già vincitore di otto premi, a cui va aggiunto quello appena conquistato da Roberto, il film verrà presto distribuito in Home Video e Video OnDemand.

Di seguito un bellissimo e toccante messaggio rilasciato da Roberto D’Antona tramite la sua pagina Facebook poco dopo esser venuto a conoscenza del premio conquistato

Bè, poco fa… Sono scoppiato in lacrime, perché ho vinto il premio più importante della mia carriera fino adesso (…) Cosa dire? Prima di questo premio, il più importante che ho vinto è stato il Leone D’Oro a Londra, sempre con il personaggio di Condom e quello di oggi è il 4° premio che questo personaggio mi fa vincere e che io posiziono sulla mia scrivania.

Io sono onorato e orgoglioso del fatto che da oggi il mio nome e quello di mio fratello sono nel loro archivio al fianco di questi PILASTRI DI HOLLYWOOD. Io ci tengo a ringraziare ancora una volta Eros, perché lui ha sempre creduto in me fin da piccino, ha sempre creduto nelle mie doti attoriali e ogni ruolo da lui scritto mi ha portato premi (Alex, Johnny e Condom).

Condom è e rimarrà per sempre il personaggio della mia vita, un personaggio complesso che mi ha distrutto psicologicamente e fisicamente, ma ne è valsa la pena e ci tengo oltre che ringraziarlo mio fratello, ci tengo a complimentarmi perché questo personaggio è stato scritto DIVINAMENTE, come pochissimi sceneggiatori/registi sanno fare.

Presto stringerò la statuetta fra le mie mani (e la condividerò con voi) e sono anche fiero che dopo aver vinto in tantissime città straniere e non, questa volta ho vinto a Las Vegas.

Per gli scettici, qui i vincitori: https://americanmovieawards.com/past-winners/2015. E come potrete notare i film in concorso… Non sono amatoriali, ma sono film MOLTO MOLTO GROSSI.

Credete nei vostri sogni, ora e sempre!!! Tutto si realizza se ci credete fermamente, i grandi sacrifici portano sempre grandi vittorie! NIENTE E’ IMPOSSIBILE!!!

Vi amo tutti!!

E… Grazie CONDOM!!!!!

Lo so. Sono un sentimentale, ma non mi riesce rimanere impassibile davanti a tanto entusiasmo, passione e umiltà. Vedere un attore così giovane e così di talento fa ben sperare per il cinema italiano. La speranza dicono sia  l’ultima a morire e io voglio sperare che con questo film i D’Antona Bros diano uno scossone alle mummie che controllano il mondo del cinema italiano.

Amici di Taxi Drivers vi saluto con il trailer di Insane.

PS. Ho già detto che il film sia decisamente fuori dagli schemi e abbastanza violento, quindi, la visione di suddetto trailer è sconsigliata ai fan di Checco Zalone e dei vari cinepanettoni.

Buona visone.

Andrea Bianciardi

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.