fbpx
Connect with us

DIRETTE EVENTI & FESTIVALS

Piemonte Movie gLocal Film Festival 2015

Il Piemonte Movie gLocal Film Festival torna con la 14a edizione, che si svolgerà dal 10 al 14 marzo 2015 a Torino. Scopri tutto il programma …

Pubblicato

il

Dopo una pausa forzata, che ha privato il 2014 dell’annuale appuntamento con la manifestazione, il Piemonte Movie gLocal Film Festival torna con la 14a edizione organizzata dall’Associazione Piemonte Movie, che si svolgerà dal 10 al 14 marzo 2015 a Torino, alla Sala Il Movie (Via Cagliari 42) e al Cinema Massimo (Via Verdi 18).

Il programma si concentra in tre sezioni: due competitive per documentari e cortometraggi, Panoramica Doc e Spazio Piemonte, per dedicare spazio e attenzione al cinema del presente e a quello di domani; e un omaggio al regista Davide Ferrario, Lo spazio del suono, che ripropone alcuni dei suoi film puntando l’attenzione sulle scelte musicali.

PANORAMICA DOC
Riservata alla produzione documentaristica piemontese del 2014, presenta 10 documentari, selezionati tra i 33 iscritti, di cui 3 proiettati in anteprima assoluta e 1 regionale.

I documentari in concorso evidenziano un’attenzione ai ritratti personali e al respiro internazionale del racconto. Vicende intime in contesti ampi o che toccano aspetti universali, quelle di: Avenida Maracanã di Stefano Bertolino, Anna Cordioli e Francesco Moroni Spidalieri (anteprima assoluta), gioie e dolori del Brasile attraverso gli occhi di una famiglia di Rio de Janeiro; Barolo Boys di Paolo Casalis e Tiziano Gaia, uno straordinario gruppo di amici che hanno cambiato il mondo del vino a livello internazionale; Cronaca di una vita semplice di Fabio Gianotti, ritratto di Gianfranco che vive ostinatamente in una piccola frazione montana nel cuneese; La foratura di Giovanni Corona (anteprima assoluta), che ripercorre la caduta ai margini della società e la risalita del protagonista Alberto; Fool of Life di Tommaso Magnano (anteprima assoluta), che segue Claudia, ex poliziotta ora clown, attraverso l’Europa in un percorso che si fa metafora di ricerca della libertà; Ottopunti di Danilo Monte che, con Timothy Ormezzano, torna a Genova 11 anni dopo il G8, per dare voce alla delusione di un’intera generazione; Rada di Alessandro Abba Legnazzi, costruito con i diciotto marinai che vivono nella casa di riposo Bettolo di Camogli, come se fossero in rada; Sarajevolution di Rocco Riccio, un’istantanea che mette a fuoco la situazione culturale, politica e sociale della città di Sarajevo; Squadra Corse di Andrea Griva, Mattia Napoli, Giulio Pedretti e Patrizia Tron, racconta una Formula 1 che pochi conoscono, quella in cui gareggiano anche gli studenti del Politecnico di Torino; e L’uomo sulla Luna di Giuliano Ricci, che raccoglie frammenti di un immaginario disperso seguendo la quotidianità di un gruppo di vedove sarde (anteprima regionale).

I titoli concorreranno per il Premio Toret Alberto Signetto” – Miglior Documentario (2.500 €), assegnato dalla giuria guidata dal regista Alessandro Rossetto.

SPAZIO PIEMONTE
Spazio Piemonte
è il concorso per cortometraggi di registi piemontesi, o girati e prodotti in regione, a cui accedono 30 dei 107 iscritti che sono stati proiettati in febbraio durante Too Short to Wait – Anteprima Spazio Piemonte.

In palio il Premio Toret Miglior Cortometraggio (1.500 €) e i premi per le categorie Miglior Attore e Miglior Attrice, Miglior Corto d’Animazione e Miglior Corto Scuole assegnati dalla giuria presieduta dal regista Davide Ferrario.

Inoltre i premi delle giurie speciali: Premio Machiavelli Music – Miglior Colonna Sonora, Premio Cinemaitaliano.info – Miglior Cortometraggio Documentario e Premio Scuola Holden – Miglior Sceneggiatura.

LO SPAZIO DEL SUONO – Ferrario e la musica
Davide Ferrario
è anche protagonista dell’omaggio Lo spazio del suono, incentrato sull’uso della musica nei suoi film, realizzato in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema.

Il regista lombardo è legato a Torino da un amore reciproco che dura da oltre vent’anni, durante i quali ha valorizzato gli aspetti meno noti della città. Ma Ferrario manifesta la propria voce fuori dal coro attraverso la costruzione delle colonne sonore, scegliendo per i suoi film musicisti fuori dal mainstream come Daniele Sepe e Fabio Barovero, C.S.I. e Marlene Kuntz, in collaborazione con il sound designer Vito Martinelli.

In programma mercoledì 11 marzo Sul 45° parallelo in cui i C.S.I., autori della musica, si trasformano in documentaristi in esplorazione della Mongolia e Tutta colpa di Giuda con Cristiano Godano dei Marlene Kuntz (ospiti in sala insieme al regista), che interpreta il fidanzato della protagonista; sabato 14 Tutti giù per terra con diversi camei “musicali” da Caterina Caselli a Mara Redeghieri degli Üstmamò e i C.S.I. al completo e La strada di Levi, documentario che ripercorre il cammino che Primo Levi, reduce da Auschwitz, intraprese per ritornare nella natia Torino, con il commento musicale di Daniele Sepe.

Inoltre in veste di produttore Davide Ferrario inaugurerà la 14a edizione festival martedì 10 marzo, ore 20.30 al Cinema Massimo – con la proiezione di Walking with Red Rhino – A spasso con Alberto Signetto, documentario di Marilena Moretti sul regista scomparso poco più di un anno fa, un ritratto affettuoso di un artista appassionato, fino all’ultimo fedele a se stesso e alla propria arte.

EVENTI SPECIALI
Eventi speciali, che aprono la rassegna a diversi modi di intendere l’audiovisivo, impreziosiranno il gLocal Film Festival 2015.

Blind Fate, web serie proposta in anteprima assoluta e in visione eccezionale sul grande schermo. Ogni giorno saranno proiettati 2 episodi e in 4 giorni si potrà vedere tutta la prima stagione della web serie diretta da Simona Rapello, Mathieu Gasquet e Max Chicco.

Un ritorno di Gianluca e Massimiliano De Serio, per la prima volta al cinema. Il video affronta il periodo di crisi artistica che i due registi – fratelli gemelli – stavano vivendo nel 2013.

Chiude il cerchio, un classico: La classe operaia va in paradiso di Elio Petri, titolo scelto da Davide Ferrario in qualità di “omaggiato”, come vuole la tradizione del festival, per il focus Razza operaia, che ricorda il legame storico tra la città di Torino, il cinema e il lavoro.

 

Luoghi del festival:

Uffici temporanei / Segreteria e Accrediti
Via Cagliari 42 – Torino

Sala Il Movie
Via Cagliari 42 – Torino
Info: 011 2379201

Cinema Massimo
Via Verdi 18 – Torino
Info: 011 8138574


Modalità d’ingresso:

Sala Il Movie
Intero 4 euro / Soci Piemonte Movie ridotto 3 euro / Bambini sotto i 12 anni 2 euro

Cinema Massimo
Intero 6 euro / Ridotto 4 – 3 euro

Abbonamento (valido solo per le proiezioni alla Sala Il Movie)
15 euro

Accrediti culturali e professionali
10 euro


INFO:
www.piemontemovie.comsegreteria@piemontemovie.com
328.8458281

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.