LIFE: la vita di James Dean – in Anteprima alla Berlinale

by

Anton Corbjin, il regista e fotografo olandese che ha portato sullo schermo la musica di gruppi dal calibro dei Depeche Mode (in film concerto quali Live in Berlin, One Night in Paris e i meno recenti Devotional e Strange), nonché la vita, breve ma intensa, di una rockstar culto che negli anni ’80 si suicidò a soli 23 anni, il mitico Ian Curtis dei Joy Division (nel suo esordio nel lungo: Control), è tornato con un nuovo eccezionale biopic che ripercorre la storia di un’altro grande mito dall’esistenza maledetta, ma questa volta della storia del cinema: James Dean.

Life, presentato in questi giorni in anteprima alla Berlinale, è ambientato nel 1955, nei mesi immediatamente precedenti la prematura morte dell’attore (che a 24 anni restò vittima di un incidente stradale), e racconta l’incontro tra il bello e dannato James Dean e il fotografo-reporter Dennis Stock della rivista Life Magazine, avvenuto alla prima di La Valle dell’Eden, quando l’attore era una stella nascente dall’indiscusso fascino nel suo ruolo da ribelle, una cometa che lasciò una scia luminosa, ancora oggi viva nell’immaginario collettivo.

jeamsdeantimesquare
Stock, incaricato di eseguire un reportage sull’attore, segue freneticamente Dean in un viaggio fra New York, Los Angeles e l’Indiana, immortalandolo infine in una serie di scatti che ne colgono l’essenza più pura: fra questi, l’immagine diventata ben presto una vera e propria icona-simbolo di intere generazioni, quella che lo ritrae con la sigaretta in bocca, in una giornata piovosa a Time Square.

Attraverso il racconto dell’amicizia che nasce tra i due, Corbjin ci mostra un Dean perennemente in crisi esistenziale, inseguito continuamente dalle telefonate minacciose del suo agente, tormentato dallo scegliere tra la libertà o l’adeguarsi alle regole del cinema hollywoodiano e diventare una star.

Life-Still-2

A sfilare sul red carpet di Berlino, gli attori protagonisti di questa affascinante storia: il duo magnetico formato da Dane DeHann, lo straordinario interprete del divo, e Robert Pattinson (il vampiro più amato dalle teenagers), nella parte del grande fortografo, affiancati dalla splendida Alessandra Mastronardi, nel ruolo della diva italiana Anna Maria Pierangeli, una delle donne amate da James Dean.

 

Utlima modifica: 11 Febbraio, 2015



Condividi