fbpx
Connect with us

Rassegna Stampa

La critica newyorkese premia ‘Boyhood’

Il film di Linklater oltre al premio principale, ha vinto anche quello per il regista e l’attrice non protagonista. I premi verranno consegnati ai vincitori il prossimo 5 gennaio.

Pubblicato

il

‘Boyhood’, il film di Richard Linklater, ha vinto il premio assegnato dal New York Film Critics Circle. L’associazione, fondata nel 1935, comprende critici di quotidiani, settimanali, riviste e pubblicazioni di interesse generale e si ritrova ogni anno a dicembre per votare i suoi premi cinematografici, che quest’anno verranno consegnati ai vincitori il prossimo 5 gennaio.
Il film di Linklater, come riportato da Comingsoon, oltre al premio principale ha vinto anche quello per il regista e l’attrice non protagonista. Ma ecco a seguire tutti i premi:

Miglior film:  Boyhood
Miglior regista: Richard Linklater
Miglior attore: Timothy Spall (Mr. Turner)
Miglior sceneggiatura: Grand Budapest Hotel
Miglior attrice: Marion Cotillard (C’era una volta a New York e Due giorni, una notte)
Miglior attrice non protagonista: Patricia Arquette (Boyhood)
Miglior attore non protagonista: J. K. Simmons (Whiplash)
Miglior direttore della fotografia: Darius Khondji (C’era una volta a New York)
Miglior film non di fiction: Citizenfour
Miglior film in lingua straniera: Ida
Miglior film d’animazione: The Lego Movie
Miglior opera prima: Jennifer Kent (The Babadook)
Premio speciale: Adrienne Mancia

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.