Connect with us

Top & Flop

Quentin Tarantino clamoroso: 10 film, poi il ritiro

Quentin Tarantino: “Mi piace l’idea di una filmografia di 10 film. Non è scritto sulla pietra, ma questo è il piano”

Publicato

il

“Mi piace l’idea di una filmografia di 10 film. Non è scritto sulla pietra, ma questo è il piano”, dichiara così il 51enne Quentin Tarantino durante l’incontro all’ American Film Market, Santa Monica (CA), per promuovere il suo ultimo film: il controverso western “The Hateful Eight”, non a caso ottavo film della serie. Ce ne rimarrebbero altri due, poi l’oblio. Una notizia che sconvolge i fan più accaniti ma fa sentire già in lontananza la puzza di bruciato.

Il regista premio oscar dichiara di non voler finire in disgrazia “rimanendo sul palcoscenico finchè la gente non lo butterà giù”, aggiunge inoltre (testuali parole) che ritiene “il lavoro da regista un lavoro da giovane uomo”, ma asserisce paradossalmente di lasciare una porta aperta, qualora gli capitasse per le mani una storia interessante da proporre. Dopo il cinema si vorrebbe dedicare al teatro e alla scrittura di libri.

Un colpo di scena che lascia alcune perplessità, in primo luogo perché è risaputo Quentin sia un tipo imprevedibile, proprio come i suoi film… fatto sta che non riesco proprio a figurarmi questa leggenda con le pantofole di peluche, al fianco di una bellissima Uma Thurman mentre le chiede dove ha nascosto la sua dentiera, così non posso fare a meno di pensare che questo sia uno scherzo di questa adorabile canaglia, una vendetta forse, dopo la batosta subita per via della pubblicazione online della sceneggiatura inedita del nuovo film, in uscita nel 2015.

Susanna Zandonà