Connect with us

FAHRENHEIT 451

This is Shane – Il Cinema di Shane Meadows

Il cinema da leggere. Recensioni di libri di cinema. Rubrica a cura di Gianluigi Perrone

Publicato

il

This is Shane – Il Cinema di Shane Meadows

120 Pagine

Edizioni Il Foglio Letterario

A cura di Stefano Giorgi e Andrea D. Bernardini

 

C’è stato un momento, intorno a tre anni fa, che Shane Meadows è stato un caso anche in Italia. Fatto più unico che raro, visto che il suo grande successo, This is England, è uscito solo molto dopo, di ferragosto in pochissimi cinema. Grazie al passaparola degli appassionati, il regista si è conquistato un posto nel cuore di tantissimi. Diversamente, in patria, in Inghilterra ovviamente, è molto famoso, ed è uno di quei casi, presenti solo nel Regno Unito, in cui un autore è commerciale e indipendente allo stesso tempo.

Meadows poi è veramente un fulgido esempio di osservatore della società britannica, e di ritrattista dei suoi vizi e virtù. Il foglio letterario gli dedica un prezioso volume, a cura di Stefano Giorgi e Andrea Bernardini, che racchiude una serie di saggi dedicati alle opere del regista. Interessante vedere come un autore non versatile, anzi abbastanza monotematico, riesca poi a essere interpretato in maniere così diverse. Nei saggi di Donato Guida, Giordano Vintaloro, Gisella Vismara, Michele Raga, Fabio Zanello, Luca Peretti, Alessandro Izzi, Chiara Barbo, Matteo Berardini e del sottoscritto, si rende molto chiaramente quali aspetti colpiscano nell’universo vicino e lontano dell’autore. Un’occasione ottima per scoprire tante delle opere di un regista che è conosciuto soprattutto per This is England, divenuto anche serie tv, e per Dead Man’s Shoes, che gli era valso un certo tipo di fama. Forse Shane non ha mai fatto il salto per acquistare una fama internazionale, ma è comunque un autore imprescindibile nella cinematografia mondiale, e un must per qualsiasi appassionato.

Gianluigi Perrone

Commenta