Speciale Berlinale 2013

banner_berlinale

 

(CLICCA QUI) Numero speciale di Taxi Drivers dedicato al festival internazionale di Berlino

In copertina spetta un posto di rilievo al presidente di giuria Wong Kar Wai che, dopo tanti anni di lavoro, ha finalmente presentato il suo attesissimo The grandmaster, aprendo la 63ma Berlinale all’insegna della spettacolarità e dell’autorialità.
Sul red carpet di quest’edizione particolarmente ricca di ruoli femminili, accanto ad Anne Hathaway (anche lei in copertina, per essere venuta a Berlino a presentare Les misérables), sono state applaudite Catherine Deneuve, Anita Ekberg, Juliette Binoche, Rooney Mara e infine Paulina Garcìa, vincitrice dell’Orso d’Argento come protagonista di un lungometraggio cileno prodotto da Pablo Larraìn.

Dagli Stati Uniti (nazione presente con il maggior numero di film), è arrivato il vincitore dell’Orso d’Argento alla Regia Prince avalanche, che era l’unica commedia in competizione. Dall’Iran, è giunta l’opera di Jafar Panahi, condannato al carcere e ad altre restrizioni per aver denunciato, con il suo lavoro, la difficile condizione femminile. Dall’Europa orientale, invece, provengono l’Orso d’Oro Child’s pose e il film An Episode in the Life of an Iron Picker, che è stato il solo a portarsi a casa una coppia di Orsi (Miglior Attore e Gran Premio della Giuria).

E l’Italia c’era? L’ultima pellicola interpretata da River Phoenix come è stata accolta? Per saperlo e per scoprire tutte le altre sorprese del festival cinematografico in assoluto più seguito dal pubblico, basta sfogliare Taxi Drivers Magazine



Condividi