fbpx
Connect with us

Latest News

‘Anna Bonaiuto’ sarà premiata al 74º Italia Film Fedic

La brava attrice napoletana riceverà alla Mostra del cinema di Montecatini il premio alla carriera

Pubblicato

il

Sarà conferito alla grande attrice Anna Bonaiuto il premio alla carriera durante la 74ª edizione di Italia Film Fedic – Mostra del Cinema di Montecatini, che si svolgerà dal 19 al 23 Giugno 2024, iniziativa che la Fedic – Federazione Italiana Cineclub, una delle nove Associazioni di Cultura Cinematografica riconosciute dal Ministero della Cultura, ha ripreso ad organizzare dal 2020 ereditando una manifestazione da essa organizzata per la prima volta nel 1950 nella città termale toscana.

Sotto la guida della direzione artistica composta da Gianluca Castellini e Paolo Micalizzi, con il presidente Lorenzo Caravello, la manifestazione ha deciso di assegnare il prestigioso riconoscimento all’attrice italiana per i suoi innumerevoli ruoli sia nel cinema che nel teatro.

Anna Bonaiuto: profilo artistico

Nata a Latisana, in provincia di Udine, da padre napoletano e madre friulana, Anna Bonaiuto è attrice di teatro e cinema diplomata all’ Accademia Silvio d’Amico ha lavorato coi più grandi registi tra cui Cecchi, Ronconi, Servillo, Martone, Rambert.

Ha vinto con Sabato domenica e lunedì di Eduardo con la regia di Servillo, il Premio Ubu, come migliore attrice italiana. Recita per Pupi Avati per il film Storie di ragazzi e di ragazze (1989) e nel 1992 per Fratelli e sorelle per il quale ottiene una Grolla d’Oro.

Nel 1992 si afferma in Morte di un matematico napoletano, primo film di Mario Martone, accanto a Carlo Cecchi che la dirige sovente anche in teatro. Nel 1993, vince la Coppa Volpi a Venezia come Miglior attrice non protagonista nel film di Liliana Cavani Dove siete? Io sono qui.

L’anno seguente, Michael Radford la dirige ne Il postino, ultimo film del compianto Massimo Troisi, accanto a Philippe Noiret e Maria Grazia Cucinotta. Ritorna come protagonista nel 1995, nel film di Martone L’amore molesto, con cui si aggiudica il Nastro d’Argento, David di Donatello e grolla d’oro come miglior attrice protagonista. Seguiranno I Vesuviani (1997) e Teatro di guerra (1998).

Nel 2008 interpreta la moglie di Giulio Andreotti ne Il Divo, di Paolo Sorrentino. Nel 2013 recita in Viva la libertà di Roberto Andò. Sarà anche diretta nel 2016, dal regista iraniano Amir Naderi nel film Monte. E tornerà a lavorare l’anno successivo con Riccardo Milani in Mamma o papà?, in cui affianca Paola Cortellesi e Antonio Albanese.

Partecipa ai film di Nanni Moretti: Il Caimano (2006) e Tre Piani (2021). Viene poi diretta da Sorrentino in Loro (2018). Nel 2024 Margherita Buy la coinvolge nel suo film d’esordio Volare. Partecipa alla serie Il Re con Nicola Zingaretti.

Icona della “scuola napoletana”, Anna Bonaiuto grazie al suo fascino e eleganza rappresenta una delle migliori interpreti del cinema Italiano.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers