fbpx
Connect with us

CinemaAmbiente

‘Been There’. L’invasione narcisista

Corina Schwingruber Ilic ci dimostra come l'impatto del turismo possa cambiare luoghi urbani e naturali, vittime di una vera e propria "occupazione"

Pubblicato

il

Been There è un cortometraggio del 2023, scritto e diretto da Corina Schwingruber Ilic. Il corto, di stampo documentaristico, riflette sull’impatto del turismo sui luoghi “must see” e come questo modifichi l’ambiente urbano e naturale.
Sarà proiettato al Festival CinemAmbiente l’8 giugno 2024.

‘Been There’. La “trama”

Da Venezia a Parigi; dalle gondole e i canali alla Torre Eiffel, i turisti pullulano nelle strade, diventando oggetto di una riflessione mai come oggi così attuale. Cosa ci lasciano i luoghi ameni, oltre alle foto che testimoniano la nostra presenza lì?

Frenesia di massa

Una camera a mano riprende convulsamente diversi monumenti, il caos del luogo l’unica colonna sonora: automobili, aerei e gente che parla e urla. L’audio è grezzo, fastidioso.
Un inizio così forte è perfetto per introdurre i temi che Corina Schwingruber Ilic vuole imporci.
Lo spettatore si ritrova come uno dei tanti visitatori: vediamo monumenti senza contesto, di cui, senza conoscenze pregresse, ignoriamo la geografia e la storia.

Tutto è senza tempo, senza storicità: Mozart diventa un mimo fermo lungo la strada.
La statua del toro di Wall Street a New York (simbolo del capitalismo, scelta non casuale) si alterna con la Torre Eiffel e a meraviglie naturali, come a sottolineare quanto ai nostri occhi tutte le differenze culturali e storiche si riducono a un solo gesto: farsi una foto o un video lì, per poter dire “io ci sono stato”.
Poco male se poi non riuscirò a spiegarti che cosa rappresenti la statua che abbraccio nella mia foto profilo. Sto già prenotando per la prossima meta; i miei profili social avranno nuova linfa vitale.

Camera fissa, eserciti in marcia

Dopo un inizio così caotico, la regista decide di optare per una serie di inquadrature a camera fissa, che continueranno a susseguirsi fino ai titoli di coda.
Un ponte con un gatto, un magnifico fiume e un barcaiolo; tutte immagini che sembrano rappresentare alla perfezione la quiete prima della tempesta.

Con due similitudini molto potenti, Corina Schwingruber Ilic mostra l’arrivo dei turisti, prima riprendendoli come un esercito in marcia, pronto a conquistare nuovi territori inesplorati, incuranti di quello che hanno intorno.
La seconda similitudine, ancora più forte, vede i turisti paragonati a un orda di piccioni infestanti, ammassati in strada e pronti a creare disagi e sporcizia.
La scritta sui muri “Tourists go home”, in diversi ambienti, non necessita di alcuna spiegazione.

Una nuova visione

Dubito che Corina Schwingruber Ilic si schieri contro la libera circolazione di persone e merci. Ciò che potrebbe emergere e rendere il corto davvero interessante è mettere lo spettatore/turista di fronte una tendenza davvero malsana: sacrificare l’esperienza del viaggio e della scoperta al proprio narcisismo; ridurre tutta la storia e il contesto di un luogo a un semplice click sul proprio cellulare o macchina fotografica.
Il corto può quindi suggerirci la ricerca di un nuovo tipo di esperienza: un viaggio meno frenetico, più rispettoso del luogo che ci ospita, spingendoci ad ampliare i nostri orizzonti e, perché no, a innamorarci di un posto o uno scorcio poco instagrammabile ma più ricco di significati.

Trovare quindi un’esperienza sensoriale applicabile in qualsiasi altro campo della nostra vita, così da poter arginare il flusso di eventi, notizie, immagini, suoni e video a cui siamo sottoposti nel quotidiano e la cui marea ci trascina come naufraghi.

‘Been There’. Il trailer

 

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers

Been There

  • Anno: 2023
  • Durata: 10 minuti
  • Genere: Documentario
  • Nazionalita: Svizzera
  • Regia: Corina Schwingruber Ilic
  • Data di uscita: 08-June-2024