fbpx
Connect with us

Festival di cinema

Locarno Shorts Weeks: febbraio 2024 all’insegna dei migliori corti

L'iniziativa online del 'Locarno Film Festival', dedicata ai più bei cortometraggi premiati al festival, è giunta alla sua sesta edizione

Pubblicato

il

“Strabilianti, emozionanti, stupefacenti”, sono questi gli aggettivi, utilizzati dall’ufficio stampa del Locarno Film Festival, per descrivere i 29 corti del Locarno Shorts Weeks, un’iniziativa online, promossa da Swiss Life, e volta a mostrare i migliori cortometraggi, premiati nel 2022, in occasione della 75a edizione della kermesse.

Per ogni giorno del mese di febbraio 2024, verrà pubblicato online uno tra gli short movies più entusiasmanti di quell’anno. Gli organizzatori dell’iniziativa hanno accuratamente selezionato, infatti, i corti che, nel 2022, hanno partecipato a varie competizioni: il Concorso Nazionale “Pardi di Domani”, il Concorso Internazionale e il Concorso “Corti d’Autore”. Inoltre, alcuni dei prodotti selezionati hanno partecipato, in passato, a Open Doors, l’iniziativa del Festival di Locarno incentrata sui cortometraggi realizzati in parti del mondo dove riuscire a produrre un film risulta estremamente difficile. Prepariamoci, dunque, a un febbraio all’insegna del cinema, grazie al Locarno Shorts Weeks.

Dove vedere i film del Locarno Shorts Weeks

29 giorni, 29 titoli, pubblicati in occasione del Locarno Shorts Weeks. I titoli saranno accessibili gratuitamente per tutto il mese di febbraio 2024, sia sul sito web, sia sul canale Vimeo del Festival elvetico, per far arrivare a un pubblico più ampio il talento spesso nascosto di questi giovani e intraprendenti filmmakers.

La lista completa dei film selezionati:

  • Agwe di Samuel Frantz Suffren
  • Asterión  di Francesco Montagner
  • At Little Wheelie Three Days Ago di Andrew Stephen Lee
  • Buurman Abdi (Neighbour Abdi) di Douwe Dijkstra
  • Chant pour la ville enfouie di Elisabeth Perceval, Nicolas Klotz
  • Dancing Colors di Mohammad Reza Fahriyansyah
  • Daron, Daron Colbert di Kevin Steen
  • Der Molchkongress di Immanuel Esser, Matthias Sahli
  • Faccia di cuscino di Saverio Cappiello
  • Hardly Working di Total Refusal
  • Heart Fruit di Kim Allamand
  • HEARTBEAT di Michèle Flury
  • Hojas de K. di Gloria Carrión
  • Il faut regarder le feu ou brûler dedans di Caroline Poggi, Jonathan Vinel
  • L’Ombre des papillons di Sofia El Khyari
  • Lake of Fire di NEOZOON
  • Les dieux du supermarché diAlberto Gonzalez Morales
  • Liremu Barana (Soul of the Sea) di Elvis Caj Cojoc
  • Lopte (Balls) di Gorana Jovanović
  • Luna que se quiebra sobre la tiniebla de mi soledad di Lucila Mariani
  • Madar tamame rooz doa mikhanad (Mother Prays All Day Long) di Hoda Taheri
  • Mini-mini-pokke no okina niwa de (In the Big Yard Inside the Teeny-Weeny Pocket) di Yoko Yuki
  • Misaligned di Marta Magnuska
  • Out of Many di Rebecca Williams
  • Paradiso, XXXI, 108 di Kamal Aljafari
  • Serafina di Anna Simonetti, Noa Epars
  • Soberane di Wara
  • Songy Seans (Last Screening) di Darezhan Omirbaev
  • Tako se je končalo poletje (That’s How the Summer Ended) di Matjaž Ivanišin

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.