fbpx
Connect with us

MEDFILM FESTIVAL

Med Film Festival Tutti i premi della 28º edizione

Il resoconto di tutti i vincitori del Med Film Festival edizione 2022, dove si è imposto il lungometraggio iraniano Ta Farda

Pubblicato

il

Med film festival premiazione

Si è svolta, l’8 novembre 2022 presso il cinema Savoy, la serata di premiazione della 28º edizione del Med Film Festival. Una kermesse che in una settimana ha proposto alcune ottime opere tra le migliori produzioni svoltesi nel Mediterraneo. Oltre a molte proiezioni, ci sono state le Masterclass della montatrice Francesca Calvelli, dell’attrice Lubna Azabal e quella di Alberto Anile, responsabile della Cineteca nazionale, che ha svolto una lezione su Le mani della città (1963) di Francesco Rosi.

Presentatore, Federico Pontiggia, che con un pizzico di humour ha reso la serata più spigliata, affiancato dalla Direttrice Ginella Vocca. Le pellicole vincitrici sono state scelte e premiate da differenti giurie, per età e professione, che hanno mostrato alcune affinità elettive su alcuni di titoli.

L’opera che ha raccolto più consensi è stata Ta Farda (2022) di Ali Asgari, che potrebbe avere prossimamente anche una distribuzione in Italia. I premi consegnati nei giorni precedenti sono stati: il Premio alla carriera a Lubna Azabal e il Premio Koiné alla giornalista Barbara Schiavulli.

Med Film Festival premiazione

 

Med Film Festival 2022, i premi

Premio giuria studenti italiani Methexis e Cervantes :

Menzione speciale Cervantes per il miglior lungometraggio: Le bleu du caftan di Maryam Touzani (Marocco)

Premio Cervantes miglior lungometraggio: Ta Farda di Ali Asgari (Iran)

Menzione speciale Cervantes per il miglior cortometraggio: 48 Hours di Azadeh Moussawi (Iran)

Premio Cervantes per il miglior cortometraggio: Granny’s Sexual Life di Urška Djukić e Emilie Pigeard (Slovenia)

Premio Methexis per il miglior cortometraggio: A Coeur perdu di Sarah Saidan (Francia)

Giuria Piuculture:

Premio miglio lungometraggio: Burning Days di Emin Alper (Turchia)

Premio Methexis e Cervantes (giuria composta da studenti internazionali):

Menzione speciale ex aequo ai cortometraggi: 48 Hours di Azadeh Moussawi (Iran) e Chitana di Amel Guellaty (Tunisia)

Premio Cervantes al cortometraggio più creativo: Granny’s Sexual Life di Urška Djukić e Emilie Pigeard (Slovenia)

Premio Methexis al miglior cortometraggio internazionale: Warsha di Dania Bdeir (Libano)

Medfilm Works in Progress:

Oim Prize  (10.000 euro):  Dormitory di Nehir Tuna (Turchia)

Premio Stadion Video (sottotitoli in inglese + creazione DCP) a Embodied Chorus di Danielle Davie e Mohamed Sabbah (Libano)

Premio Amnesty International:

Premio miglior lungometraggio: Nezouh di Soudade Kaadan (Siria)

Premio WWF:

Miglior opera: Cuerdas di Estibaliz Urresola Solaguren (Spagna)

Menzione speciale WWF: Kristos, l’ultimo bambino di Giulia Amati (Italia)

Premio del pubblico:

Miglior lungometraggio: Ta Farda di Ali Asgari

Premio Valentina Pedicini:

Miglior lungometraggio: Ta Farda di Ali Asgari

Menzione speciale Valentina Pedicini: Under the Fig Tree di Erige Sehiri (Tunisia)

Premio MED Film Festival:

3º Miglior espressione artistica: Rojek di Zayne Akyol (Siria)

2º Premio speciale della giuria: Burning Days di Emin Alper (Turchia)

1º Premio Amore e Psiche: Ta Farda di Ali Asgari

Med Film Festival Premiazione

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Med Film Festival