fbpx
Connect with us

MEDFILM FESTIVAL

‘Fragments from Heaven’, tra la fede e la scienza

Partendo dal fenomeno dell'abbondante caduta dei meteoriti in Marocco, una riflessione - a due - sulla differente percezione di questi frammenti celestiali, piccoli particolari di vita

Pubblicato

il

Fragments from Heaven

Presentato fuori concorso alla 28º edizione del Med Film Festival, Fragments from Heaven (2022) di Adnane Baraka è un documentario che segue molto le intuizioni visive e sonore di Werner Herzog, sebbene con un approccio meno estremo; ed è un’opera che fa leva sul riarso e sterminato paesaggio marocchino e sulle dualità, già enunciate sin dal titolo.

MedFilm Festival 2022

Fragments from Heaven, sinossi del documentario

Il deserto del Marocco è famoso per le ricorrenti meteoriti che cadono al suolo. Mohamed è un pastore nomade che vive con la sua famiglia in una tenda in una distesa remota dell’est. Per migliorare le difficili condizioni di vita dei suoi cari, decide di mettersi alla ricerca di meteoriti.

In quella stessa zona lavora anche Abderrahmane, uno scienziato che fa affidamento su questi detriti per proseguire le sue ricerche sulle origini della Terra e della vita. Nessuno dei due immagina che questa missione li porterà a scoprire che dietro quegli oggetti si nascondono i frammenti della complessità umana.

Fragments from Heaven

Fragments from Heaven, pedinamenti nel deserto

Paesaggi vasti e desolati. Luoghi che sembrano quasi simili a quelli lunari, fitti di pietre e quasi assenti di vegetazione. Gli abitanti che vi abitano, si arrabattano per sopravvivere e per cercare il necessario devono fare lunghe camminate.

Bardati per proteggersi dal battente vento e dalla polvere, cercano i preziosi minerali, scambiando spesso semplici pietre per schegge di minerali. Sono quasi degli astronauti che vagabondano su questi terreni alla ricerca di prove spaziali da portare alla base.

Il regista Adnane Baraka li segue, riprendendoli spesso alle spalle. Ma il pedinamento si palesa anche riguardo alle ricerche di Abderrahmane che, con lo sguardo, scruta il movimento degli astri e i frammenti dei meteoriti.

Un documentario che, per ironia della sorte, ha il senso dello spostamento in sé, essendo un’opera realizzata nel 2014. Da quel momento ha viaggiato per festival e ancora si muove, con il trascorrere del tempo che non scalfisce il suo significato.

Fragments from Heaven

Fragments from Heaven, dualità scientifiche-religiose nel documentario

Il documentario è incentrato su due individui: Mohamed, pastore e indigeno, e Abderrahmane, minerologo e scienziato. Due figure opposte, legate dalla ricerca di minerali e pezzi di meteoriti. Vivono di questa ricerca, ma in due modi differenti. Per Mohamed i meteoriti sono manna dal cielo, che gli possono permettere un facile e lauto guadagno, mentre per Abderrahmane sono oggetti preziosi che possono permettergli di comprendere la vita.

Da un lato una concezione miracolosa, e dall’altra una visione scientifica. E già il titolo accosta queste due percezioni, poiché “frammenti” è un termine molto tecnico, logico, legato alla materia, mentre Paradiso rimanda alle credenze religiose, e giustappunto alla benevolenza divina.

Ricerca che si svolge anche con una strumentazione differente: Mohamed e gli altri pastori cercano le pietre con le mani, toccandole e sperando che siano quelle giuste. Lo scienziato Abderrahmane, invece, con il tecnologico metal detector, che gli consente già una risposta immediata.

Ma non va dimenticato che il Marocco, su cui cadono abbondanti frammenti di meteoriti, fa parte dei paesi il cui culto principale è l’islamismo. Religione che ha tra le reliquie la pietra nera, custodita alla Mecca (Arabia Saudita), ritenuta una pietra scagliata da Allah direttamente dal Paradiso sulla terra, oppure un meteorite caduto dal cielo per mondare i peccati degli umani.

Ma la dualità risiede anche nel confronto tra particolare e vastità. La macroscopia dei paesaggi, in cui questi esseri umani sono soltanto piccoli frammenti rispetto alla grandezza del creato, e il microscopico sono le osservazioni riguardo al materiale ritrovato, piccoli frammenti che compongono parti più grandi.

Fragments from Heaven

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Fragments from Heaven

  • Anno: 2022
  • Durata: 84'
  • Genere: Documentario
  • Nazionalita: Marocco
  • Regia: Adnane Baraka