fbpx
Connect with us

Biennale del Cinema di Venezia

‘All the beauty and the bloodshed’ è il Leone d’oro 2022. Miglior regia a Guadagnino

Il leone d'oro al film di Laura Poitras, ma un riconoscimento anche per l'Italia con il leone d'argento per la miglior regia a 'Bones and all'

Pubblicato

il

leone d'oro 2022

Annunciato il Leone d’oro 2022. È  All the beauty and the bloodshed  di Laura Poitras ad aggiudicarselo.

‘All the Beauty and the Bloodshed’. Arte contro bruttezza farmaceutica omicida.

Leone d’oro 2022: la cerimonia

Dopo dieci giorni di proiezioni, conferenze, red carpet ed eventi si è conclusa l’edizione 79 della mostra del cinema di Venezia.

La cerimonia, tenutasi come di consueto, all’interno dell’elegante Sala Grande è stata condotta dalla madrina di quest’anno, Rocío Muñoz Morales. Dopo un inizio in musica con un violoncello che ripercorre le precedenti edizioni della mostra, Rocío inizia la serata passando per il pubblico, salutando le figlie e il compagno Raul Bova.

Rocío Muñoz Morales sceglie la parola coraggio per descrivere quella che è (stata) una mostra della ripartenza.

Questa è stata l’edizione che ha brillato di straordinaria normalità. Evviva.

Le quattro giurie (cinque con quella di Venezia Classici), una per ogni sezione (Concorso, Orizzonti, Premio Venezia 79 Opera Prima “Luigi De Laurentis”, Venice Immersive), hanno decretato i vincitori.

La sezione Venice Immersive

Di seguito i premi della sezione Venice Immersive:

Premio Speciale della Giuria: Eggscape di German Heller

leone d'oro 2022

Gran Premio della Giuria: From the Main Square di Pedro Harres

Premio miglior esperienza Venice Immersive: The Man who couldn’t leave di Chen Singing

La sezione Venezia Classici

Ad assegnare i premi di questa sezione un gruppo di studenti con Giulio Base, presidente della giuria.

Premio per il miglior restauro: Koroshi No Rakuin (La farfalla sul mirino) di Seijun Suzuki

Premio per il miglior documentario: Fragments of Paradise di KD Davison

C’è poi il premio degli spettatori Armani Beauty al miglior film della sezione Orizzonti Extra. Il premio è andato a Nezouh di Soudade Kaadan

Il premio Venezia 79 Opera Prima “Luigi De Laurentis”, leone del futuro a Saint Omer. A consegnare i due assegni a regista e produttore è Mario Martone.

Leone d’oro 2022: la sezione Orizzonti

Miglior cortometraggio: Snow in September di Lkhagvadulam Purev-Ochir

Migliore sceneggiatura: Blanquita di Fernando Guzzoni

Premio per la migliore interpretazione maschile: Mohsen Tanabandeh per Jang-E Jahani Sevom

Premio per la migliore interpretazione femminile: Vera Gemma per Vera

Anche un premio speciale della giuria: Chleb i Sól di Damian Kocur

Miglior regia: Tizza Covi Rainer Frimmel per Vera

Premio per il miglior film: Jang-E Jahani Sevom di Houman Seyedi

Sezione concorso: il Leone d’oro 2022 e gli altri premi

Chi si è aggiudicato il Leone d’oro 2022? Di seguito tutti i premi della sezione:

Tra i giovani il premio Marcello Mastroianni è andato a Taylor Russell per Bones and all

Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile: Colin Farrell per The Banshees of the Inisherin

Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile: Cate Blanchett per Tár

Queste le sue dichiarazioni:

«È un onore ricevere questo premio, ci sono state delle performances incredibili e ringrazio il pubblico che ha accolto il film a questo festival. Sono qui grazie al lavoro che ho fatto con una squadra meravigliosa, ad una sceneggiatura incredibile e a Todd Field: questo premio appartiene anche a lui».

Premio per la migliore sceneggiatura: Martin McDonagh per The Banshees of the Inisherin

Premio speciale della giuria: No Bears di Jafar Panahi

Leone d’argento per la miglior regia: Luca Guadagnino per Bones and all

Leone d’argento gran premio della giuria: Saint Omer di Alice Diop

E, infine, il leone d’oro 2022: All the beauty and the bloodshed di Laura Poitras.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.