fbpx
Connect with us

Biennale del Cinema di Venezia

‘Red Shoes’ a Venezia 79

Presente a Venezia, nella sezione Orizzonti Extra, un film sulla redenzione di un padre che compie un viaggio dalla campagna messicana alla città per ricongiungersi a sua figlia dopo tanti anni

Publicato

il

Arriva alla settantanovesima edizione della mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia:

Red Shoes di Carlos Kaiser Eichelmann con Eustacio Ascacio, Natalia Solian, Phanie Molina, Jeorgina Tábora e Rosa Irine Herrera. Il film è scritto dallo stesso regista con Jofra GG e Adriana Gonzáles Del Valle. La produzione è di 102 e BHD, una co-produzione italo- messicana, e la distribuzione di 102 Distribution.

Di cosa parla Red Shoes

La storia è ambientata nel Messico rurale dove vive un contadino legato alla sua terra, Artemio, che riceve una brutta notizia riguardante sua figlia. Questo lo costringe ad abbandonare la campagna per arrivare in città in cerca di redenzione, ma si trova ad affrontare un mondo a lui del tutto sconosciuto.
È un viaggio che porta il protagonista  alla scoperta di un Messico urbano in cui si troverà totalmente fuori luogo. Proveniente dall’attaccamento alla terra che ha coltivato per tutta la sua vita fino a quel momento, dovrà fare i conti con il buio e il mistero della città.

Il titolo del film, Red Shoes, fa riferimento all’immagine-simbolo delle scarpette rosse usate nella campagna internazionale contro la violenza sulle donne. È un simbolo nato proprio in Messico quando nel 2009 Elina Chauvet ha realizzato alcune installazioni di scarpe rosse all’esterno di scuole, edifici pubblici, piazze, strade. Poi nel 2020 un collettivo di artisti ha dipinto trecento paia di scarpe rosse e indetto uno sciopero di ventiquattro ore in cui le donne si sono astenute dalla vita lavorativa.

I temi del film

Red Shoes tocca il tema importantissimo della redenzione attraverso la storia di Artemio che, nel suo viaggio verso la città, deve riscattarsi dal passato, trovare la strada giusta per superare il conflitto con sua figlia, superare il dolore e accogliere in se stesso l’oscurità che non è solo del Messico urbano, rispetto alla campagna luminosa che lui ha sempre vissuto, ma è anche l’ombra del passato.

“Un uomo – sottolinea il regista – deve superare una serie di ostacoli per recuperare tutto ciò che ama […] Questa è una storia sul conflitto con i padri, argomento che interessa anche me da vicino: il film è infatti un piccolo tributo al mio stesso padre, a tutti i padri e ai rapporti che non siamo mai in grado di concludere.”

Carlos Kaiser Eichelmann, regista di Red Shoes

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Red Shoes

  • Durata: 83'
  • Distribuzione: 102 Distribution
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Messico\Italia
  • Regia: Carlos Kaiser Eichelmann